Airbus A350-900 Iberia Placido Domingo Iberia

Iberia torna a volare in America Latina

A partire dal 7 giugno il governo spagnolo revoca alcune restrizioni all’arrivo per i turisti anche dall’America Latina.

Iberia riattiva i voli da/per 18 destinazioni in 16 paesi dell’America Latina e supererà le 90 frequenze settimanali.

I passeggeri provenienti dall’America Latina che sono stati vaccinati con i vaccini autorizzati dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA) potranno entrare in Spagna.

L’Iberia ha abbracciato questa misura come un punto di svolta per riattivare i suoi voli con l’America Latina. Un chiaro impegno da parte della compagnia aerea per rafforzare la propria leadership e decollare con forza in questo mercato.

Iberia ha già ripreso in parte le sue operazioni con Guayaquil a maggio e, a luglio, San Juan de Puerto Rico si unirà con tre frequenze settimanali e Cali con due, entrambe le rotte gestite da aeromobili Airbus A-330/200, con una capacità di 288 posti.

Per quanto riguarda le destinazioni con la crescita più rilevante tra luglio e settembre 2021:

Città del Messico aumenta a 12 frequenze settimanali, in luglio e agosto, e 14 a settembre, operate da aeromobili Airbus A350/900. Bogotá, Lima, Santiago del Cile e San Paolo hanno già programmato un volo giornaliero. In Ecuador, Quito aggiunge un’altra frequenza, fino a sei -in luglio e agosto- e mantiene le sue tre frequenze settimanali a Guayaquil. San Paolo ha aumentato la sua offerta da maggio fino a raggiungere una frequenza giornaliera.
Montevideo cresce progressivamente fino a raggiungere le tre frequenze in luglio e sale a cinque in agosto. L’Avana sale a quattro frequenze a luglio e agosto e acinque a settembre. Panama raddoppia la sua offerta in estate, fino a sei frequenze settimanali.
San José raggiunge il volo giornaliero in estate, due frequenze in più rispetto ad ora
Città del Guatemala – San Salvador opererà fino a quattro frequenze settimanali. E a Santo Domingo Iberia cresce a 11 frequenze settimanali, che rappresenta un aumento del 57% rispetto all’inizio dell’estate 2019, prima della pandemia. In Argentina, Iberia ha ottenuto l’approvazione a giugno per operare tre frequenze settimanali con Buenos Aires e, a luglio, la compagnia prevede di aumentare la sua offerta a sei frequenze settimanali.

Víctor Moneo, Direttore Iberia delle Vendite LATAM e degli Accordi Istituzionali, ha commentato: “Quest’anno Iberia festeggia 75 anni di volo in America Latina e non vorremmo altro che celebrare questo anniversario rotondo recuperando tutta la nostra rete di destinazioni e frequenze. Siamo convinti che per la ripresa sia necessario scommettere e scommettiamo sull’America Latina, quindi quest’estate vogliamo che sia la svolta per ripartire in questo mercato con la stessa forza di sempre. Torniamo con tutte le misure di prevenzione e igiene che garantiscono la sicurezza, con una flotta più moderna e sostenibile, e un’ampia rete di collegamenti perché Iberia vuole continuare ad essere il ponte naturale tra America Latina ed Europa”.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017