Air France

Air France: Ben Smith, un estate al 50%

Tempo di lettura < 1 minuto

L’amministratore delegato del gruppo Air France-KLM Ben Smith, è intervenuto ieri al World Aviation Festival che quest’anno si sta svolgendo in forma virtuale, commentando la situazione del gruppo e le previsioni di ripresa.

Air Franche prevede questa estate una capacità almeno del 50% spiega Smith: “Stiamo cercando di operare almeno il 50% della capacità questa estate. Ma siamo pronti se ci sarà maggiore domanda ad aumentarla, rimaniamo flessibili.”

C’è una visibilità limitata” commenta l’AD di Air France-KLM, una rapida ripresa della compagnia aerea al momento non è possibile prevederla, Air France-KLM è “estremamente” dipendente dalle operazioni a lungo raggio, attualmente molto limitate a causa delle restrizioni di viaggio.

Air France-KLM prevede che la maggior parte delle operazioni a lungo raggio, in particolare nel mercato del Nord Atlantico, saranno aperte con l’aiuto dei passaporti sanitari internazionali, poiché l’accelerazione del lancio del vaccino COVID-19 in Europa e nel mondo dà di più speranza per la rete della compagnia aerea e il riavvio del viaggio.

Ben Smith non ha nascosto che il debito per Air France-KLM pesa sullo sviluppo delle compagnie del gruppo e saranno possibili ulteriori interventi finanziari al fine di ridurlo, come l’emissione di nuove azioni.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017