Covid-19 Italia IT

Resort in Italia NO resort spagnolo SI

Perchè una vacanza in un resort o in un hotel italiano viene considerata a rischio e quella in un complesso turistico spagnolo dove si mescolano turisti da altre nazioni no?

E’ questo il paradosso che ha guidato non solo il governo italiano, ma anche quello tedesco e francese, il settore del turismo nazionale in ginocchio, non possiamo allontanarci da casa, ma per primo il ministero dell’interno, ci permetteva di raggiungere gli aeroporti per una vacanza all’estero.

Sono il primo a voler partire per una vacanza e dopo un anno durissimo sento la necessità di staccare un attimo la spina e ritrovare un pò di normalità, ma sono consapevole che al primo posto ora come ieri, rimane la salvaguardia della salute di tutti, quindi è necessario limitare tutti i rischi di nuovi contagi e di nuove varianti.

Fanno bene le associazioni di categoriaAiditFederturismo Confindustria, Assoviaggi Confesercenti, Astoi Confindustria Viaggi, Fiavet Fto-Federazione Turismo Organizzato Confcommercio, a far sentore la loro voce, a chiedersi come mai le loro strutture sono ancora chiuse e agli italiani viene permesso di utilizzare quelle di altri paesi, c’è da dire che anche se loro non sono d’accordo sull’ordinanza, questa era necessaria.

In un anno di apri e chiudi, sappiamo bene che appena c’è la possibilità, comprensibilmente vengono presi d’assalto i siti delle compagnie aeree e dei tour operator o senza doversi allontanare troppo, i parchi cittadini, le montagne e le spiagge.

Nonostante questo, i governi continuano a fare gli stessi errori, norme incomplete, ordinanze dell’ultimo minuto per correggere errori e mancanze, ma nonostante questo, anche le ordinanze restano incomplete.

Consapevole che non è solo un problema italiano, mii chiedo … perchè?

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017