Michael O'Leary CEO Ryanair Ryanair

Michael O’Leary, sarà un estate forte, nonostante il “panico”

Tempo di lettura 2 minuti

Michael O’Leary continua a prevedere una “forte ripresa” del traffico turistico dall’UK per quest’estate, anche se “la data del 17 maggio potrebbe slittare“.

Ora c’è il “panico” commenta Michael, ma “Siamo molto fiduciosi che le famiglie viaggeranno dal Regno Unito alle spiagge dell’Europa quest’estate”.

“Vedo pochissime possibilità che le restrizioni rimangano in vigore. Chiaramente, il recupero del traffico potrebbe essere più lento di quanto stiamo pianificando attualmente. Ma tutti in Europa si stanno preparando per giugno, luglio e agosto. Il governo del Regno Unito continua a lanciare il suo programma di vaccinazione di successo spettacolare [e] ci aspettiamo un significativo allentamento delle restrizioni di viaggio, l’eliminazione delle restrizioni di viaggio tra il Regno Unito e l’Europa continentale”.

Ora e’ il momento dell’ottimismo

Anche se un probabile slittamento della data di apertura per i viaggi internazionale in UK influirà sui piani di Ryanair, “ora è il momento dell’ottimismo sostenuto dai dati reali che escono dai programmi di vaccinazione di notevole successo … Tutti sono in preda al panico per i viaggi internazionali. Ma è solo marzo. Non ci saranno viaggi durante la Pasqua, ma le persone possono prenotare con fiducia per le vacanze scolastiche [estive] e se c’è un cambiamento, le persone possono rimandare i loro piani. Al momento c’è una sorta di isteria.”

Guardiamo alla scorsa estate “c’è stato un enorme calo dei tassi di casi di Covid-19 anche prima che ci fosse un vaccino. Sappiamo per certo che il 50% della popolazione adulta del Regno Unito sarà vaccinato entro la fine di marzo. Prevediamo pochissime restrizioni sul corto raggio europeo nella seconda metà dell’anno. Pensiamo che la situazione cambierà molto rapidamente. I governi europei sono molto ansiosi di dare il bentornato ai visitatori del Regno Unito. L’UE avrà ampiamente raggiunto il Regno Unito entro giugno, luglio e agosto. Una volta che le popolazioni saranno vaccinate, i governi vorranno vedere il ritorno del viaggio “.

Mentre per il lungo raggio “Il governo del Regno Unito manterrà le restrizioni di quarantena e la lista rossa per i viaggi a lungo raggio”.

Ryanair prevede di gestire l’80% della sua capacità programmata da luglio a settembre, giugno non viene considerato per il probabile slittamento e un numero di prenotazioni molto più basso di luglio agosto.

O’Leary non crede del passaporto sanitario, come il Green Pass europeo, “sono diffidente quando parlo di tessere sanitarie digitali. Il meglio che gestiremo quest’estate sarà consentire alle persone di caricare i loro certificati di vaccinazione o i risultati dei test [su un’app di una compagnia aerea]. […] Non sono sicuro che ci sarà un accordo internazionale anche sull’aspetto di una tessera sanitaria digitale... non sono sicuro che ci sarà un motivo per la certificazione quando l’80% della popolazione sarà vaccinato”.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi