Department for Business, Energy & Industrial Strategy Aviation UK

Il piano per un aviazione green nel Regno Unito

84 milioni di sterline stanziati dal Department for Business, Energy & Industrial Strategy in UK per “una rivoluzione dell’aviazione green

Quasi 5.000 posti di lavoro potrebbero essere garantiti per rendere il settore dell’aviazione del Regno Unito più green, grazie a un aumento di svariati milioni di sterline per 3 progetti pionieristici di ricerca e sviluppo.

I progetti vincitori rappresentano un investimento totale di 84,6 milioni di sterline, metà del governo, realizzato tramite il programma ATI e compensato dall’industria.

Ciascuno dei 3 progetti utilizzerà l’innovazione e l’esperienza britannica nella tecnologia verde per alimentare voli a zero emissioni, utilizzando fonti energetiche alternative di idrogeno o elettricità per ridurre la dipendenza dell’industria da combustibili fossili inquinanti.

Da Bristol a Coventry e da Cranfield alle Orkney, questi progetti potrebbero aiutare a garantire fino a 4.750 posti di lavoro di progettazione, ingegneria e produzione.

Il ministro degli affari, Paul Scully, ha dichiarato: “Questi progetti pionieristici stanno ampliando gli orizzonti del futuro viaggio aereo, verso un futuro più verde in cui potremmo essere in grado di fermare i taxi dal cielo piuttosto che sulle nostre strade. Questo aumento di svariati milioni di sterline aiuterà a garantire fino a 4.750 posti di lavoro in questi progetti in tutto il Regno Unito e potrebbe aprire la strada a progressi tecnologici che consentiranno al settore di ricostruire meglio e più verde dopo la pandemia COVID -19 – e aiutare affrontare il cambiamento climatico.”

I progetti che stanno ricevendo i finanziamenti:

  • Il progetto GKN Aerospace H2GEAR riceverà una sovvenzione governativa di 27,2 milioni di sterline per sviluppare un innovativo sistema di propulsione a idrogeno liquido per i viaggi aerei regionali, che potrebbe essere ampliato per aeromobili più grandi e viaggi più lunghi
  • L’HyFlyer II di ZeroAvia riceverà una sovvenzione governativa di 12,3 milioni di sterline per aumentare i suoi motori a emissioni zero per la dimostrazione su un aereo da 19 posti, mostrando i suoi significativi progressi tecnologici, il che significa che i clienti possono aspettarsi di volare su aerei a emissioni zero già dal fine del 2023
  • InCEPTion, guidato da Blue Bear Systems Research, sta ricevendo una sovvenzione governativa di £ 2,8 milioni per sviluppare un sistema di propulsione a zero emissioni completamente elettrificato per aeromobili, che sia potente, silenzioso ed efficiente e potrebbe essere utilizzato per velivoli più piccoli che viaggiano su brevi distanze, anche all’interno della stessa città

Il governo si è impegnato ad aiutare un sistema di trasporto futuro del Regno Unito attraverso la ricerca e sviluppo di una tabella di marcia e per aumentare la R & S la spesa pubblica per £ 22 miliardi di euro all’anno entro il 2024 / 2025.

Questo investimento arriva prima della consultazione in UK sulla strategia decarbonizzazione del settore Aviation quest’anno, come parte del piano in dieci punti del Primo Ministro per una rivoluzione industriale verde , con l’aviazione a zero emissioni e a basse emissioni di carbonio come pilastro chiave per ricostruire un settore più green.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi