Covid-19 Regno Unito UK

Lockdown in UK almeno fino a metà febbraio

Tempo di lettura < 1 minuto

Il nuovo lockdown nazionale per l’intero Regno Unito durerà almeno fino a metà febbraio, la Scozia rivedrà le restrizione a fine gennaio.

Il nuovo lockdown, più duro dei precedenti, ridurrà ulteriormente gli spostamenti, che saranno limitati ai soli motivi di lavoro, sanitaria e di estrema necessità.

Un lockdown duro che avrà ovvie ricadute sulle compagnie aeree che operano in UK, con un ulteriore calo del traffico passeggeri, già ai minimi.

Come in Italia le aziende del Regno Unito chiedono al governo di Boris Johnson adeguate misure di ristoro e sostegno, per evitare il fallimento di piccole e grandi attività commerciali, di servizi e industria.

Anche easyJet ha avvertito che il nuovo blocco sta offuscando le previsioni di ripresa della compagnia.

Dall’inizio della pandemia lo scorso anno, l’intero Regno Unito è stato impegnato in un grande sforzo nazionale per combattere il Covid. E non c’è dubbio che nel combattere la vecchia variante del virus, i nostri sforzi collettivi stavano funzionando e avrebbero continuato a funzionare.

Ma ora abbiamo una nuova variante del virus. È stato frustrante e allarmante vedere la velocità con cui si sta diffondendo la nuova variante. […]. Mentre vi parlo stasera, i nostri ospedali sono sottoposti a più pressione da Covid che in qualsiasi momento dall’inizio della pandemia.

qui l’intero discorso.

Il virus in UK sembra davvero fuori controllo, oltre 50 mila casi al giorno, in crescita e l’NHS lancia un allarme sulla tenuta del sistema sanitario, già al limite.

Le scuole sono state chiuse per la maggior parte degli alunni in Inghilterra, Scozia e Galles, mentre in Irlanda del Nord verrà mantenuta la DAD.

Tutte le regole qui.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi