Transavia

Transavia e Just Eat lanciano la “consegna in volo”

Tempo di lettura 2 minuti

Transavia, Just Eat, iFleat, e dnata, hanno lanciato un nuovo servizio per offrire un servizio di ristorazione più sano e sostenibile a bordo.

in-flight delivery” consente ai passeggeri di ordinare un pasto a loro scelta per il loro volo tramite Just Eat Takeaway.com e la piattaforma di iFleat, fino a un’ora prima del volo, il pasto sarà consegnato direttamente a bordo.

Il volo Transavia HV 5355 dall’aeroporto di Amsterdam Schiphol a Faro è stato il primo a offrire la consegna in volo, dando il via a questa collaborazione.

Transavia e Just Eat Takeaway.com hanno sviluppato il programma pilota in collaborazione con l’aeroporto di Amsterdam Schiphol, dnata e iFleat.

Il primo servizio nel suo genere è attualmente disponibile su quattro voli da Amsterdam verso destinazioni in Grecia, Portogallo e Italia.

Il programma dovrebbe estendersi a più voli e aeroporti in cui opera Transavia, come l’aeroporto di Rotterdam-L’Aia e l’aeroporto di Eindhoven.

Un cuoco di dnata

Un’ampia selezione per tutti i gusti
I passeggeri dei voli selezionati riceveranno un’email relativa al nuovo servizio. Potranno quindi scegliere tra dieci diversi pasti del bistro Transavia.

Il menu di iFleat, include insalate vegane, sushi fresco e autentico rendang indonesiano, tra gli altri.

I pasti vengono preparati al momento e consegnati direttamente a bordo da Just Eat Takeaway.com, dopodiché l’equipaggio di cabina serve i pasti ai passeggeri.

Questo servizio innovativo di Transavia e Just Eat Takeaway.com offre ai passeggeri una selezione più ampia di pasti a bordo. Inoltre, i partner si aspettano che questa collaborazione riduca al minimo gli sprechi alimentari.

Con la consegna a bordo, il pagamento viene effettuato in anticipo e Transavia sa quali passeggeri hanno prenotato un pasto. Ciò riduce il numero di pasti preparati e portati a bordo ma non consumati.

Marcel de Nooijer, CEO di Transavia, ha dichiarato: “È importante continuare a innovare e migliorare ulteriormente il servizio per i nostri clienti, soprattutto in questi tempi senza precedenti. Stiamo iniziando modestamente offrendo questo servizio di ristorazione su quattro voli. Tuttavia, abbiamo fiducia in questo grande concetto e speriamo di ampliarlo ulteriormente se le opportunità lo consentono “.

Silvie Cremers, Global Sales Director di Just Eat Takeaway.com, ha aggiunto: “Lavoriamo continuamente per migliorare ed estendere i nostri servizi e prodotti. Ad esempio, abbiamo reso possibile ordinare cibo in luoghi diversi da casa, come in ufficio e alla stazione ferroviaria. Questa speciale collaborazione, che consente di servire pasti freschi in aereo, è un grande passo avanti. Siamo molto orgogliosi di essere i primi a offrire questo servizio e attendiamo con fiducia l’ulteriore lancio della consegna in volo “.

Irene Muysson, responsabile vendita al dettaglio, cibo e bevande e servizi commerciali dell’aeroporto di Amsterdam Schiphol, ha spiegato: “COVID-19 richiede nuove soluzioni, anche nel campo degli alimenti e delle bevande. Insieme ai nostri partner, cerchiamo concetti innovativi e servizi digitali che contribuiscano alla sicurezza, velocità e convenienza. Ci aspettiamo che la consegna a bordo senza contatto di un pasto fresco e salutare di loro scelta piacerà sicuramente ai nostri viaggiatori. Questo ci ha reso felici di facilitare questo programma pilota nel nostro aeroporto “.

Jaap Roukens di iFleat ha dichiarato: “Questo servizio on-demand e sostenibile consente ai passeggeri di scegliere personalmente ciò che desiderano mangiare. Che siano ancora a casa o in viaggio per Schiphol, i passeggeri possono ordinare un piatto di sushi, un’insalata vegana di bulgur o un tavolo di riso rendang da servire a bordo. Insieme ai nostri partner, non vediamo l’ora di rendere questo servizio innovativo disponibile per i passeggeri di Transavia verso tutte le destinazioni “.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi