Aeroporti di Roma ADR

Roma e Copenhagen obbiettivo aeroporto con emissioni ZERO

Trovare soluzioni che dimostrino come un aeroporto possa essere progettato per funzionare completamente a zero emissioni di carbonio è la sfida che vede impegnati Aeroporti di Roma e l’aeroporto di Copenhagen.

Il centro di ricerca Tedesco DLR e il Danish Technological Institute,IATA, l’Università di Parma e altri 10 partner Europei, collaboreranno insieme ai due scali per raggiungere questo obbiettivo.

L’industria aeronautica sta vivendo una transizione che punta alla completa eliminazione delle emissioni di carbonio degli aerei e degli aeroporti entro il 2050.

La Commissione Europea ha stanziato fondi del suo programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 per il progetto “Smart Airports” a cui ADR ha partecipato vincendo la gara europea per creare l’aeroporto del futuro.

I risultati del progetto avranno l’intento di ispirare gli aeroporti dell’intero continente europeo verso una riconversione di tutti i processi in chiave ecosostenibile.

L’aeroporto di Copenaghen, che gestisce circa 30 milioni di passeggeri all’anno, sta perseguendo una strategia climatica che punta a diventare privo di emissioni entro il 2030.

Aeroporti di Roma, insieme all’aeroporto di Copenaghen, studierà i processi e la logistica locale dei carburanti del futuro per gli aeromobili, siano essi biocarburanti, e-fuel, idrogeno o energia elettrica. Inoltre svilupperanno il concetto di Smart Energy Airport del futuro, massimizzando la produzione di energia da fonti rinnovabili, lo stoccaggio dell’energia e l’utilizzo dell’energia elettrica per la mobilità veicolare verso e negli aeroporti.

Lo scalo di Fiumicino è stato il primo aeroporto al mondo ad aderire all’EP-100 di “The ClimateGroup”, l’iniziativa globale del Gruppo The Climate, sull’uso più intelligente dell’energia, con l’ambizioso impegno di aumentare la propria produttività energetica del 150% entro il 2026 attraverso investimenti in programmi di innovazione e di efficienza energetica, strumenti chiave per affrontare il cambiamento climatico.

Tra le iniziative e gli interventi a favore dell’ambiente fin qui realizzati da ADR va ricordato che sono state risparmiati214.000.000 kWh di energia elettrica negli ultimi 10 anni,equivalenti a 77.682 ton CO2, corrispondenti a circa 580 milioni di km percorsi, ovvero 506.000 viaggi di andata e ritorno Roma – Milano con un’autovettura. Sono state installate circa 100.000 luci a LED che equivalgono alla pubblica illuminazione di tutta la città di Torino. Tutto questo è stato possibile anche grazie all’utilizzo del sistema di gestione dell’energia, per cui siamo certificati dal 2012 secondo la norma ISO 50001. Da anni ADR mantiene la certificazione ACA – Airport Carbon Accreditation – al livello carbon neutrality sia per Fiumicino che per Ciampino.

Il nuovo molo A sarà certificato *leed gold*, il che vuol dire adottare gli standard più performanti di rispetto dell’ambiente dalla fase di progettazione dell’opera a quella di realizzazione, fino alla gestione finale del manufatto.

L’aeroporto di Fiumicino e’ l’unico hub internazionale ad aver ricevuto il riconoscimento “Sustainability Award” delle Nazioni Unite per l’eccellente impegno per la Sostenibilità.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi