easyJet

easyJet e BALPA in disaccordo

Tempo di lettura < 1 minuto

BALPA in un comunicato ha criticato easyJet per aver interrotto unilateralmente i colloqui formali di licenziamento in corso volti a mitigare la necessità di licenziamenti obbligatori, easyJet in una nota il 17 agosto annunciava invece colloqui con BALPA fino a fine agosto.

I sindacati hanno riferito che i colloqui sembravano andare bene e easyJet aveva promesso di prendere in considerazione i suggerimenti del BALPA ed erano stati pianificati ulteriori incontri.

Nessun avviso che easyJet avrebbe deciso di interrompere le trattative.

easyJet ha anche dichiarato che intende procedere con la chiusura delle basi a Newcastle, Southend e Stansted, che interesserà migliaia di posti di lavoro locali.

Brian Strutton, segretario generale della BALPA, ha dichiarato: “Questo è un atto di spettacolare malafede. Chiaramente la direzione di easyJet stava solo stringendo il nostro team di negoziazione senza alcuna intenzione di raggiungere alcun tipo di accordo.

“Questa non è una questione astratta. Stiamo parlando del lavoro e dei mezzi di sussistenza delle persone. Abbiamo proposto misure rigorose come il lavoro part-time e part-year che avrebbe ridotto in modo significativo la necessità di licenziamenti obbligatori. Piuttosto che considerare queste proposte, easyJet se ne è andata. I membri del personale di easyJet sono stupiti di quanto e quanto velocemente sia cambiata la cultura di easyJet e la rabbia e la frustrazione sono palpabili.

“Non incolpiamo easyJet per la flessione causata da Covid. Ma il modo in cui hanno affrontato la cosa è stato deplorevole. Domani (18 agosto) abbiamo un incontro programmato in precedenza con il management di easyJet al quale intendiamo partecipare per dare a easyJet un’ultima possibilità di cambiare rotta. Successivamente ci consulteremo con i nostri membri su come intendono procedere “.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi