British Airways

British Airways, mamma quanto sei complicata!

Tempo di lettura 2 minuti

La maggior parte delle compagnie aeree hanno un unico contratto per gli assistenti di volo ed un contratto per i piloti, British Airways no e con ovvi ripercussioni in efficienza e flessibilità operativa e costi.

Solo all’aeroporto HUB British Airways di Heathrow, ha tre contratti per il personale di bordo, a Gatwick hanno ancora un altro contratto.

World Wide: il personale di volo (piloti e assistenti di volo) che fanno parte di questo gruppo operano solo voli a lungo raggio e la maggio parte sono dipendenti con un anzianità lavorativa importante e contratti molto vecchi e onerosi.

Euro Fleet: come nel caso della WW ma operano solo voli a medio e corto raggio.

Mix fleet: MIX per l’appunto, operano sia sul corto che sul medio che sul lungo, ma hanno contratti nuovi o rinegoziati.

Ma perchè British Airways ha questa organizzazione del personale di volo?

British Airways, nel 2010 dovette affrontare una fase critica della sua storia con problemi finanziari pesanti, in quell’anno propose alcuni cambiamenti sui livelli contrattuali e le retribuzioni per gli assistenti di volo.

Davvero pochi gli scioperi in British Airways nella sua storia, come quello del 2019 anche quello del 2010 rimarrà negli annali, gli assistenti di volo scioperarono per diverse settimane.

Mix fleet

I sindacati fecero muro rifiutando la proposta di British Airways, che a quel punto decise di creare una nuova flotta di equipaggi, la Mix Fleet.

In questo gruppo sarebbero confluiti tutti i nuovi assunti con nuovi contratti, molto meno onerosi di quelli fino a quel momento applicati, ad equipaggi che sarebbero stati utilizzati per tutti i voli di BA.

Ovviamente gli equipaggi di vecchia data non hanno visto di buon occhio questa scelta, ed ha reso complicata anche la gestione degli equipaggi.

Gli equipaggi Mix Fleet infatti non lavorano insieme a quelli World e Euro, anche per una certa animosità tra i dipendenti senior e i dipendenti della flotta mista.

Pensate davvero a quanto sia complicato e poco efficiente gestire in questo modo il personale.

Ora quindi si tenta la strada di unire i contratti come quelli della Mix fleet, ovviamente la decisione crea scontento tra i senior che ancora godono di un alta retribuzione e i privilegi che erano previsti.

Ma quanto sarà complicato convincere gli assistenti di volo della flotta Euro e della flotta World, che non vorranno fare concessioni significative e accettare pagamenti e condizioni della flotta mista? Quanto sarà complicato gestire con separate contrattazioni le trattative ?

British Airways questa volta sarà disponibile ad accettare ancora una volta una “toppa” che non risolve la situazione, ma rinvia più avanti la questione che prima o poi dovrà essere risolta?

Sindacati e personale di bordo stanno giocando col fuoco.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi