Airbus

Airbus riduce la produzione

Tempo di lettura 2 minuti

Airbus, ha deciso di adottare ulteriore misure, che ridurranno la produzione di aeromobili nei siti tedeschi di Brema e Stade e sospende la produzione a Mobile, Alabama, negli Stati Uniti.

La decisione anche in seguito al numero di aeromobili pronti in attesa di consegna e le raccomandazioni e requisiti del governo che incidono sulle diverse fasi del flusso complessivo delle linee di assemblaggio e produzione.

Le attività di produzione e assemblaggio di aeromobili commerciali a Brema saranno sospese dal 6 aprile al 27 aprile compresi, con continui servizi di supporto alle imprese sul sito. Airbus a Stade metterà in pausa la produzione e l’assemblaggio dal 5 all’11 aprile compresi, con alcuni giorni di pausa aggiuntivi nelle settimane che seguono in reparti di produzione selezionati. I principali servizi di supporto alle imprese rimarranno attivi sul sito.

A Mobile, la pausa nella produzione inizia questa settimana e dovrebbe durare fino al 29 aprile. Alcune attività proseguiranno sul posto, tra cui manutenzione di edifici e installazioni, manutenzione di aeromobili, alcune operazioni critiche di sicurezza dei prodotti e guidate dai clienti, ricezione e controllo di materiali e componenti, supporto amministrativo critico e preparazione del riavvio delle attività.

Tutto il lavoro in corso a Brema e Stade in Germania e Mobile, in Alabama, negli Stati Uniti, sarà svolto nel rispetto delle misure igieniche richieste e del distanziamento sociale.

Airbus sta sostenendo gli sforzi a livello globale per affrontare la crisi COVID-19 e ha svolto un ampio lavoro in coordinamento con le parti sociali per garantire la salute e la sicurezza dei propri dipendenti. Ciò è stato ottenuto implementando rigorose misure di salute e sicurezza, garantendo al contempo la continuità aziendale in tutta l’azienda.

Nelle ultime due settimane, Airbus ha sospeso i lavori di produzione e assemblaggio in Francia e Spagna per quattro giorni per attuare le necessarie misure rigorose in materia di salute e sicurezza. La produzione e l’assemblaggio in Francia sono ripresi gradualmente dal 23 marzo.

Le attività di produzione di ali di aeromobili commerciali nel Regno Unito e le attività di produzione di aeromobili commerciali in Spagna e Canada sono state temporaneamente sospese in funzione dei livelli delle scorte e delle ultime restrizioni governative.

Airbus continua a monitorare la situazione per mantenere il più possibile la continuità aziendale e la sicurezza dei dipendenti.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi