easyJet

easyJet, da oggi l’intera flotta è ufficialmente a terra

Tempo di lettura 2 minuti

In una nota per gli investitori, easyJet annuncia, l’attesa e triste notizia, l’intera flotta è da oggi interamente a terra.

“A seguito delle restrizioni di viaggio senza precedenti imposte dai governi in risposta alla pandemia di coronavirus e all’attuazione di blocchi nazionali in molti paesi europei, easyJet ha, oggi, completamente messo a terra la sua intera flotta di aeromobili.”

Inizia così la nota, che continua:

Negli ultimi giorni easyJet ha aiutato a rimpatriare i clienti, fino ad oggi ha operato più di 650 voli di salvataggio, portando a casa più di 45.000 clienti.

L’ultimo di questi voli di salvataggio è stato operato domenica 29 marzo. 

Continueremo a lavorare con gli enti governativi per operare ulteriori voli di salvataggio come richiesto.

In questa fase non può esserci alcuna certezza della data per il riavvio dei voli commerciali. Valuteremo continuamente la situazione in base alle normative e alla domanda e aggiorneremo il mercato quando avremo una visione. 

Continuiamo a intraprendere tutte le azioni per rimuovere i costi e le spese non critiche dall’azienda a tutti i livelli al fine di contribuire a mitigare l’impatto del coronavirus. La messa a terra degli aeromobili rimuove costi significativi.

easyJet mantiene un bilancio solido, senza rimborsi del debito dovuti fino al 2022. Stiamo discutendo in corso con i fornitori di liquidità che riconoscono la nostra forza di bilancio e modello di business.

easyJet e Unite the Union hanno collaborato a un accordo sulle disposizioni relative al personale di bordo. L’accordo entrerà in vigore dal 1 ° aprile 2020 per un periodo di due mesi e significa che l’equipaggio riceverà l’80% della retribuzione media attraverso il regime di mantenimento del lavoro del governo.  

Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha dichiarato:

“Sono estremamente orgoglioso del modo in cui le persone di easyJet hanno dato il meglio di sé in un momento così difficile, compresi così tanti membri dell’equipaggio che si sono offerti volontari per operare voli di salvataggio per riportare a casa i nostri clienti. Stiamo lavorando instancabilmente per garantire che easyJet continui essere ben posizionato per superare le sfide del coronavirus “. 

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi