British Airways

Il CEO di BA Alex Cruz: crisi di proporzioni…

Tempo di lettura < 1 minuto

Il CEO di British Airways, Alex Cruz, non ha usato mezzi termini, sulle conseguenze dell’epidemia di coronavirus: “una crisi di proporzioni globali come nessun’altra”, situazione peggiore dell’11 settembre.

Non Solo Flybe che ha dovuto chiudere, già provata dai garvi problemi finanziari, ma anche le mayor sono messe a dura prova.

Alex Cruz, non ha nascosto che il taglio della maggior parte dei voli, gli aerei rimasti a terra per salvaguardare la stabilità finanziaria della compagnia, non sarà l’unico taglio per ridurre le spese, anche il personale sarà coinvolto ed ha commentato: “sospendiamo le rotte e parcheggeremo gli aeromobili in un modo che non abbiamo mai dovuto fare prima. Per favore, non sottovalutate la serietà di questo per la nostra azienda. Ad essere sinceri, date le mutevoli circostanze, non possiamo più sostenere il nostro attuale livello di occupazione e i posti di lavoro andranno persi”.

Anche Norwegian, che ha già avvisato che parte del suo personale, verrà “temporaneamente” licenziato.

Le dichiarazioni del CEO di British Airways, Alex Cruz sono tratte da una nota interna di BA pervenuta al Financial Times.

Alex Cruz nella nota ha voluto anche rassicurare i dipendenti che la compagnia è solida finanziariamente, ma è comprensibile che British Airways come tutte le compagnie aeree metta al sicuro i condi, riducendo il più possibile l’impatto del calo della domanda e delle misure prese dai vari governi per l’epidemia di coronavirus.

Quanto durerà il taglio del personale ? Cruz ha aggiunto che ciò potrebbe durare per un breve periodo o potrebbe durare molto più a lungo, non si può sapere, tutto dipende dall’evoluzione dell’epidemia,

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi