British Airways

BA: rimuovere più di 700 tonnellate di plastica a…

Tempo di lettura 2 minuti

British Airways ha annunciato un nuovo obiettivo per rimuovere più di 700 tonnellate di plastica monouso a bordo dei suoi voli nel 2020.

Pari a oltre un quarto di miliardo di singoli articoli di plastica ed equivalenti a oltre 30.000 valigie piene di monouso plastica *, anche più del numero di bagagli dei passeggeri che in una giornata tipo si imbarcano da Heatrhow

La compagnia aerea ha già lanciato iniziative per rimuovere a bordo 25 milioni di singoli articoli di plastica monouso ogni anno, equivalenti a 90 tonnellate, e ora si è prefissata un obiettivo ambizioso di aumentarlo di oltre il 700%.

British Airways ha lavorato a stretto contatto con i suoi fornitori per identificare alternative agli articoli in plastica monouso e quest’anno sostituirà il maggior numero possibile di articoli riciclabili o riutilizzabili o provenienti da fonti sostenibili.

Anche il principe Carlo in visita negli Hangar British Airways di Cardiff, ha apprezzato l’iniziativa.

Kate Tanner, Customer Experience Manager di British Airways ha dichiarato:

I nostri clienti ci hanno detto che vogliono vedere questi cambiamenti e siamo lieti di aver fatto passi da gigante nel nostro viaggio per diventare più sostenibili. Abbiamo dedicato molto tempo alla ricerca di come apportare cambiamenti sostenibili senza causare impatto ambientale altrove. Ad esempio, stiamo esaminando la quantità di acqua e detergente necessaria per lavare le posate in metallo e la frequenza con cui devono essere sostituite rispetto alle posate in plastica o bambù.

“Abbiamo esaminato il modo in cui garantiamo che coperte e altri oggetti possano essere tenuti puliti senza una copertura in plastica e la durata di tutti i nuovi articoli rispetto a quelli esistenti. Alcune potenziali opzioni di sostituzione potrebbero essere più pesanti, il che avrebbe un impatto sul peso dell’aeromobile e quindi sulle nostre emissioni, quindi dobbiamo assicurarci di fare le giuste scelte su tutte le sostituzioni “.

Per contrassegnare il nuovo obiettivo, British Turner ha commissionato all’artista ecologica Sarah Turner la creazione di una valigia gigante composta da mille pezzi di plastica di scarto, tra cui 160 cucchiai, più di una dozzina di agitatori di plastica, coperchi di bevande, involucro di plastica, involucro di bolle, piatti da catering e coperchi e bottiglie. La scultura, che rappresenta le 30.000 valigie di rifiuti di plastica rimossi, è attualmente in mostra presso la sede della British Airways vicino a Heathrow.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi