Boeing

Ora a creare problemi al Max ci sono anche…

Tempo di lettura 2 minuti

La Federal Aviation Administration intende infatti vietare i voli del B737Max fino a quando ciascun aeromobile non sarà sottoposto a ispezioni relative ai rischi rappresentati dai fulmini.

L’ordine è stato emesso il 25 febbraio e non è in nessun modo legato al problema del MCAS..

La FAA afferma che il “collegamento elettrico” inadeguato dei pannelli dei turbofan CFM International Leap-1B del 737 Max potrebbe consentire a un fulmine di disabilitare entrambi i motori del Max. 

In un aeromobile esiste un apposito sistema elettrico che dovrebbe proteggere tutti i sistemi vitali nel caso in cui durante il volo, l’aereo venga colpito da un fulmine.

Il problema non riguarda i 737NG, ma solo il Max.

Stiamo coordinando con i nostri clienti per completare il lavoro prima di tornare in sicurezza al servizio“, afferma Boeing.

Boeing a dicembre 2019 aveva pubblicato un bollettino di servizio in cui raccomandava ispezioni e una correzione ma solo ad alcuni Max, mentre la FAA richiede un ispezione su tutti i Max.

Questa condizione, se non risolta, potrebbe provocare un atterraggio fuori aeroporto forzato o un carico di lavoro eccessivo dell’equipaggio di condotta a causa della perdita del controllo di spinta su entrambi i motori.” afferma la FAA.

E continua: “Alcuni pannelli esterni della carenatura sulla parte superiore della navicella e del montante del motore (i pannelli della carenatura delle anteprime e del telaio del montante centrale) potrebbero non avere la qualità del collegamento elettrico necessario per garantire un’adeguata schermatura del cablaggio sottostante dagli effetti elettromagnetici dei fulmini o campi irradiati ad alta intensità

“L’eccessiva rilavorazione” delle carenature può causare tagli in fogli di alluminio all’interno delle carenature, aggiunge. “Questo strato metallico funziona come parte della schermatura del cablaggio dell’aeromobile, incluso il cablaggio associato ai sistemi di controllo del motore.”

I tagli alla lamina potrebbero consentire ai fulmini di causare “segnali spuri” inviati attraverso i fili del motore, causando potenzialmente la perdita di controllo di uno o entrambi i motori.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi