Wizz Air Aeroporto di Vienna Wizz Air

Wizz Air si espande a Vienna

Tempo di lettura 2 minuti

Wizz Air continua l’espansione del suo network, non solo tra Albania ed Italia, rotte che vanno a riempire il vuoto lasciato da Ernest, ma prevede nel 2020 un aumento del 70% da Vienna, aeroporto dove Wizz amplierà la sua presenza.

Un aeroporto sicuramente non facile, dove Austrian Airlines è stata sempre tutelata, con un bacino di potenziali passeggeri davvero prezioso, la capitale austriaca, richiama un gran numero di turisti e la regolamentazione per ottenere slot è molto restrittiva.

Wizz ha quindi compiuto un nuovo passo avanti, una crescita che non sembra aver freni, di qualche settimana fa, l’annuncio dell’apertura di una base in medio oriente, dove utilizzerà i nuovi A321 XLR che arriveranno a breve.

Wizz oltre ad avere una solida struttura interna ed un valido modello di business, che su molti aspetti, si avvicina a quello di Ryanair, ha dietro di se il fondo Indigo, fondo esperto in aviazione e con una solidissima base finanziaria.

Arriveranno a 9 gli aerei di Wizz Air basati a Vienna, se pensiamo che easyJet a Venezia ne ha 7 e trasporta in un anno più di 3 milioni di passeggeri, dal 1 luglio 2020 quando si aggiungerà un A321, con una capienza di posti maggiore rispetto ai modelli A319 e A320 di easyJet, capiamo bene che la capacità in termini di posti disponibili aumenterà sensibilmente ed è verosimile un aumento del 70% su Vienna, aumenteranno anche le destinazioni e le frequenze.

L’arrivo dell’A321, consentirà alla compagnia aerea di aprire nuove rotte.

Wizz Air ora aumenterà la sua offerta in 49 città con cinque rotte aggiuntive offerte nell’estate 2020.

Italia

Anche l’Italia sarà interessata, non solo per le rotte verso l’Albania, ma anche su vienna, ed in particolare la Sardegna, dove ancora una volta un vettore, ha deciso di aprire una nuova rotta, senza aver bisogno di contributi statali.

Sarà Alghero tre volte alla settimana il martedì, il giovedì e il sabato, da Vienna.

Anche Milano e Roma, più frequenze settimanali: tra Vienna e Milano 14 volte a settimana, con un aumento del 100% sull’offerta attuale.

Ci saranno anche altri due servizi settimanali offerti a Roma-Fiumicino portando il percorso a 12 operazioni settimanali.

Altre destinazioni :Corfù, dal 3 giugno 2020 con due servizi settimanali. 2 freq settimanali a Podgorica in Montenegro, Suceava in Romania e Faro in Portogallo.

Espansione a Vienna

Nonostante Vienna non sia mai stata così propensa ad aprire le porte ad altre compagnie in concorrenza con la compagnia di bandiera austriaca Austrian controllata dal gruppo Lufthansa, l’espansione di Wizz Air porterà alla città e alla sua regione un aumento del flusso turistico e non solo, anche un aumento di passeggeri per l’HUB di Vienna e quindi anche alla stessa Austrian.

L’arrivo dell’A321 è una scelta strategica molto importante che segue quella di easyJet su Milano Malpensa, il suo secondo aeroporto per importanza per il vettore britannico, che diventerà il primo all’interno della Comunità Europea dopo l’uscita della Gran Bretagna.

Il CEO di Wizz Air Holding, József Váradi. In un comunicato stampa, ha dichiarato:

“Oggi è una grande notizia per i viaggiatori austriaci e per coloro che desiderano visitare il Paese. Stiamo annunciando nuovi aeromobili con base a Vienna, più rotte e frequenze e tariffe più basse, oltre a più posti di lavoro e entrate turistiche per l’Austria. Wizz Air è il vincitore strutturale del mercato aereo in rapida evoluzione di Vienna, data la sua operatività altamente efficiente e le prestazioni superiori della flotta. “

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi