Flybe

Flybe, perchè il governo britannico è intervenuto

Tempo di lettura < 1 minuto

E’ stato Grant Shapps, Segretario di Stato per i trasporti, a firmare il provvedimento, ed è lui stesso a difendere la decisione presa dal governo.

Shapps ha difeso le sue decisioni, affermando che questi cambiamenti erano necessari per proteggere rotte domestiche importanti. 

Flybe il vettore regionale europeo più grande che fornisce in UK il maggior numero di voli ( in termini di capacità è al terzo posto dopo BA e easyJet) collega anche piccole città della provincia inglese, fornisce collegamenti con Londra e il continente: Belfast nell’Irlanda del Nord a Exeter nell’estremo sud-ovest dell’Inghilterra e Inverness nelle Highlands scozzesi.

Shapps Ha inoltre osservato che qualsiasi modifica di APD si applicherebbe a tutti i vettori e non solo a Flybe. 

“Le azioni che abbiamo intrapreso sosterranno e miglioreranno la connettività regionale in tutto il Regno Unito, quindi le comunità locali hanno i collegamenti di trasporto interno su cui fanno affidamento.

“Eventuali modifiche apportate a seguito delle nostre revisioni del servizio aereo passeggeri e della connettività regionale si applicheranno a tutte le compagnie aeree nel mercato competitivo dell’aviazione.”

3 mesi di tempo

Flybe avrà tre mesi di tempo per pagare le APD, durante questi tre mesi, la liquidità aggiuntiva, anche quella degli azionista ora disposti a iniettare denaro, dovrà essere utilizzata per risollevare le sorti del vettore e consolidare la posizione finanziaria.

Flybe si e Thomas Cook no 

E’ stato invece il segretario agli affari Andrea Leadsom ha spiegare il perchè:

“La differenza … tra Flybe e Thomas Cook era che nel caso di Thomas Cook aveva enormi quantità di debito, e il denaro di ogni contribuente avrebbe semplicemente gettato soldi buoni dopo soldi.”

Ha detto che Flybe rimane un “affare fattibile”, una caratteristica che è stata determinante nella decisione del governo di prestare sostegno.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi