Ernest

Ernest, uno dei possibili motivi del ritiro della licenza

Tempo di lettura 2 minuti

Oggi Enac ha comunicato di aver emesso un ordinanza per il ritiro della licenza a Ernest S.p.A. a partire dal prossimo 13 gennaio.

Non sono state rese note in via ufficiale le motivazioni del provvedimento, anche se queste si possono in parte dedurre dal regolamento europeo che regola il rilascio delle licenze e il controllo da parte delle agenzie nazionali.

Secondo alcune fonti stampa ed un forum, i problemi di Ernest potrebbero essere finanziari ( non c’è alcuna conferma ufficiale)

Nel sito della compagnia, Ernest S.p.A. si è limitata ad avvisare i clienti del provvedimento dell’ENAC per la sospensione della licenza dal 13 gennaio 2020 e la sospensione della vendita dei voli oltre tale data.

Ernest ritiene di essere in grado di inviare ad ENAC in tempi brevi tutta la documentazione richiesta dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, per dimostrare di possedere tutti i requisiti previsti dal Regolamento (CE) n. 1008 del 2008.

Secondo tale regolamento i motivi per cui può essere ritirata la licenza sono principalmente i seguenti:

  1. di verificare, in qualsiasi momento, i risultati finanziari di un vettore aereo comunitario da essa abilitato: sulla base della propria verifica l’autorità sospende o revoca la licenza d’esercizio […]
  2. Qualora sussistano chiari segnali dell’esistenza di problemi di natura finanziaria oppure qualora siano in corso procedimenti per insolvenza o di natura analoga nei confronti di un vettore aereo comunitario a cui abbia rilasciato una licenza: l’autorità competente per il rilascio delle licenze procede senza indugio a una valutazione approfondita della situazione finanziaria e sulla base dei risultati riesamina la conformità della licenza d’esercizio alle prescrizioni di cui al presente articolo entro un periodo di tre mesi.
  3. Qualora i bilanci certificati di cui all’articolo 8, paragrafo 4, non siano stati trasmessi entro il termine ultimo indicato in tale articolo: l’autorità competente per il rilascio delle licenze chiede senza inutili indugi al vettore aereo comunitario di farle pervenire i bilanci certificati. Se i bilanci certificati non sono trasmessi entro un mese, la licenza d’esercizio può essere sospesa o revocata.

Nel corso del 2019, la compagnia nata nel 2018 avrebbe avuto qualche “comprensibile” problema organizzativo per i turni ed il pagamento degli stipendi di marzo, la cosa però sembrerebbe essere stata risolta nei mesi successivi.

In parziale discolpa di Ernest non è la prima ne l’ultima compagnia aerea appena nata, che ha problemi operativi, anche Volotea ad esempio nell’estate del 2018 ha ricevuto un avviso da parte di ENAC per i ritardi e le cancellazioni di voli avvenuti nel corso dell’estate, problemi che nella summer 2019 non si sono verificati perchè il vettore ha pianificato meglio e imparando dagli errori della precedente stagione.

E’ altresì comprensibile il provvedimento di ENAC che deve vigilare sulle compagnie aeree con licenza emessa dall’ente di vigilanza Italiano ed è normale che questo tipo di provvedimento venga preso qualora ENAC ritenga vi siano degli alert come dall’articolo 9 del Regolamento (CE) n. 1008 del 2008.

Quindi niente allarmismi, per ora anche se il provvedimento è “severo” ed un ultimatum, rimango in attesa di una comunicazione ufficiale dal vettore al quale ho richiesto un commento in riferimento ai motivi del provvedimento dell’ENAC.

Il vettore fino al 13 gennaio continuerà a volare, per ora senza alcuna variazione dei voli, non essendoci attualmente problemi operativi ne di liquidità, che ne impediscano la normale operativività

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi