Alitalia

L’interesse di German Efromovich per Alitalia

Tempo di lettura < 1 minuto

German Efromovich aveva già espresso il suo interessa per entrare a far parte di Alitalia anche con una quota del 30% del nuovo vettore.

Non sorprendono quindi le sue ultime dichiarazioni, che però non si sa se si tradurranno effettivamente in un entrata in gioco dell’ex CEO di Avianca.

Efromovich è stato rimosso dalla carica di presidente della holding di Avianca in seguito ad una violazione sul prestito, quando a  maggio, United Continental Holdings ha intentato un’azione legale per licenziare Efromovich dal consiglio di Avianca per inadempienza su un prestito di 456 milioni di dollari.

Intervistato dal Sole 24 Ore:

Abbiamo scritto una lettera a Ferrovie dello Stato e al consulente Mediobanca due settimane fa dicendo che possiamo acquistare fino al 30% di Alitalia.

Vogliamo entrare nella gestione della società e mi piacerebbe essere l’amministratore delegato, almeno all’inizio”.

Secondo il quotidiano si parla di una quota del 30 percento in Alitalia con un investimento di almeno 240 milioni di euro (273 milioni di dollari).

Efromovich, che ha firmato un accordo di non divulgazione con i consulenti di Alitalia, ha dichiarato di avere i soldi necessari per l’investimento e non dovrebbe prendere a prestito. L’imprenditore boliviano detiene ancora il 78% dei diritti di voto di Avianca e il 52% del capitale del vettore.

Come ha acquistato Avianca?

Efromovich ha acquistato Avianca quando nel 2004 in bancarotta, rischiava di chiudere e l’ha trasformata nella seconda compagnia aerea dell’America Latina.

Ma l’anno scorso, ha offerto la sua partecipazione nella compagnia aerea come garanzia per un prestito da United Continental, mettendo in pericolo il suo futuro.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi