KLM

KLM per la produzione di carburante sostenibile

KLM Royal Dutch Airlines si è impegnata per i prossimi 10 anni per sviluppare ed acquistare 75.000 tonnellate all’anno di carburante sostenibile.

KLM è la prima compagnia aerea al mondo ad investire in carburante sostenibile su larga scala.

 

SkyNRG, leader del mercato globale per il carburante sostenibile per l’aviazione (SAF), svilupperà il primo impianto europeo dedicato alla produzione di SAF a Delfzijl in Olanda.

L’impianto di produzione sarà specializzato nella produzione di SAF, bioLPG e nafta, utilizzando principalmente rifiuti locali e flussi di residui come materia prima.

L’impianto sarà il primo del suo genere al mondo.

La costruzione di questo impianto, la cui apertura è prevista per il 2022, è un passo concreto verso la realizzazione degli obiettivi di sostenibilità di KLM contribuendo alla realizzazione dell’ampio piano industriale “Smart and Sustainable”.

Anche SHV Energy, leader mondiale nella distribuzione di GPL, investirà nell’impianto e acquisterà il bioGPL prodotto dall’impianto.

Luso di carburante sostenibile per l’aviazione è necessaria all’industria dell’aviazione commerciale per ridurre le emissioni di CO2 nel breve termine, oltre all’impegno del continuo rinnovo della flotta e degli incrementi di efficienza operativa.

Tuttavia, la produzione di cherosene sostenibile non è attualmente sufficiente. Il nuovo impianto di produzione è un progetto SkyNRG, denominato DSL-01, e sarà dedicato allaproduzione di carburante per l’aviazione sostenibile.

A partire dal 2022, l’impianto produrrà annualmente 100.000 tonnellate di SAF e 15.000 tonnellate di bioLPG come sottoprodotto. Ciò significa una riduzione di CO2 di 270.000 tonnellate all’anno per l’industria aeronautica.

Si tratta di un passo importante per l’industria per soddisfare la necessità di ridurre le emissioni di carbonio, da un lato, e la crescente domanda di carburante per l’aviazione sostenibile, dall’altro.

Riduzione dell’85% di CO2

Le materie prime utilizzate per la produzione del carburante sostenibile saranno flussi di rifiuti e residui, come l’olio da cucina usato, provenienti prevalentemente da industrie locali.

L’impianto funzionerà con idrogeno sostenibile prodotto utilizzando acqua ed energia eolica.

Grazie a queste scelte, questo nuovo carburante per l’aviazione sostenibile consente una riduzione delle emissioni di CO2 di almeno l’85% rispetto ai combustibili fossili.

L’uso dei SAF contribuirà, inoltre, a ridurre in modo significativo le particelle ultrafini e le emissioni di zolfo. La costruzione di questo impianto è in linea con gli obiettivi di sostenibilità di KLM e rappresenta un passo importante verso l’attuazione del piano industriale “Smart & Sustainable” elaborato da venti importanti organizzazioni leader nell’ambito del trasporto edella ricerca. Anche l’aeroporto di Amsterdam Schiphol investirà nello sviluppo di questa struttura.

Afferma Pieter Elbers, Presidente e CEO di KLM:

Sono orgoglioso della nostra collaborazione con SkyNRG e SHV Energy per lo sviluppo delprogetto del primo impianto europeo di produzione di carburante per l’aviazione sostenibile. L’avvento dell’aviazione ha avuto un grande impatto sul mondo, offrendo un nuovo mezzo per avvicinare le persone. Questo privilegio va di pari passo con l’enorme responsabilità nei confronti del nostro pianeta. KLM prende molto sul serio questo aspetto e investe da molti anni nella sostenibilità. Unendo le forze, possiamo costruire un impianto che accelera lo sviluppo di carburante per l’aviazione sostenibile. A partire dal 2022, l’impianto produrrà100.000 tonnellate all’anno, di cui 75.000 tonnellate acquistate da KLM. Questo ridurrà le nostre emissioni di CO2 di 200.000 tonnellate all’anno, pari alle emissioni rilasciate da 1.000 voli KLM tra Amsterdam e Rio de Janeiro“.

 

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi