Iberia

#IberiaRecicla

Tempo di lettura < 1 minuto

#IberiaRecicla, Il progetto Life + Zero Cabin Waste di Iberia per il riciclaggio dei rifiuti a bordo, già implementato su tutti i voli a lungo raggio ed entro la fine di giugno sarà esteso progressivamente anche ai voli nazionali ed europei operati da Iberia.

L’obiettivo di questo progetto è quello di creare un modello di gestione sostenibile, per ridurre, riutilizzare e riciclare, tutti gli scarti generati durante il servizio di ristorazione a bordo.

Il 17 maggio è la giornata internazionale del riciclaggio e Iberia si unisce all’impegno per il rispetto dell’ambiente con un ulteriore passo avanti del suo progetto LIFE + Zero Rifiuti,  iniziativa che ha ottenuto il sostegno dell’Unione Europea, attraverso il programma LIFE, ma anche di Ecoembes, Gate Gourmet, Ferrovial Servicios y la Cátedra UNESCO de Ciclo de Vida y Cambio Climático de ESCI-UPF.

A tal fine, Iberia ha introdotto un nuovo modello di gestione dei rifiuti a bordo dei propri aeromobili attraverso carrelli compartimentati che consentono di separare contenitori di plastica, lattine e vetro e contenitori di carta e cartone.

I rifiuti separati in volo, vengono ricevuti presso le sedi di Gate Gourmet a Madrid Barajas,  per poi essere correttamente smaltiti nei centri di smaltimento rifiuti.

Fino ad oggi, oltre 5.200 kg di rifiuti sono stati differenziati in voli a corto e medio raggio, il 61% del totale dei rifiuti generati da questi voli, che si traduce in una riduzione di oltre 600 tonnellate di CO2.

Obiettivo: riciclare l’80% dei rifiuti

Grazie a questo progetto, si spera che l’80% dei rifiuti generati a bordo sarà recuperato attraverso processi di riciclaggio, compostaggio o recupero energetico, ottenendo così un beneficio diretto per l’ambiente derivante dal risparmio di materie prime e dall’uso efficiente di risorse naturali.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi