SWISS

Primo trimestre in calo per SWISS

Tempo di lettura 3 minuti

SWISS ha registrato un sostanziale calo degli utili del primo trimestre per il 2019. Gli utili rettificati al lordo di interessi e imposte (EBIT rettificato) del periodo sono ammontati a CHF 48,3 milioni, in calo del 54% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (Q1 2018: CHF 104,1 milioni1).

Diminuzione anche dei ricavi del primo trimestre, CHF 1,16 miliardi, una diminuzione del 2% (primo trimestre 2018: CHF 1,18 miliardi).

SWISS in the first quarter 2019

La considerevole crescita della capacità in tutto il settore in Europa ha ridotto i ricavi unitari sulle rotte a breve e medio raggio rispetto agli alti livelli visti nei primi tre mesi del 2018. I guadagni del primo trimestre sono stati ulteriormente penalizzati da maggiori costi di carburante e manutenzione e dal calo delle attività cargo.

In particolare l’aumento dei prezzi del carburante ha ridotto gli utili del primo trimestre in misura molto maggiore rispetto a quanto avvenuto l’anno precedente, mentre le sovracapacità in tutta l’Europa hanno esercitato una pressione notevole sulle tariffe.

Essendo stato favorevolmente influenzato dalla scomparsa di Air Berlin e dalla conseguente rimozione della capacità di mercato, i risultati del primo trimestre per l’anno precedente sono stati anche un benchmark elevato, rispetto al quale i ricavi unitari per il 2019 hanno subito un calo anno su anno . Il periodo del primo trimestre 2019 ha inoltre comportato un aumento dei costi di manutenzione, come conseguenza dell’elevato numero di controlli C periodici più estesi che dovevano essere eseguiti. E, ultimo ma non meno importante, si sono visti i primi segnali del declino delle tendenze del mercato nel settore cargo, in particolare sulle rotte tra Europa e Asia.

Mentre i guadagni del primo trimestre di SWISS per il 2019 mostrano un sostanziale calo rispetto al livello del 2018, rimangono ancora superiori alla media degli ultimi anni.

Nei primi tre mesi del 2019, anche SWISS ha trasportato circa il due percento in più di passeggeri rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Traffic figures Q1 2019

Michael Niggemann, Chief Financial Officer di SWISS afferma: “In risposta alle elevate capacità in Europa, abbiamo ridotto la nostra capacità di crescita e stiamo assistendo a livelli di prenotazione incoraggianti per il prossimo trimestre. La continua e forte domanda sulle nostre rotte a lungo raggio sta dando un contributo importante qui. Rimaniamo fiduciosi che continueremo a raggiungere il nostro obiettivo di un margine EBIT rettificato a due cifre per l’intero 2019“.

Il 2019

SWISS continuerà a investire nel suo prodotto premium nel 2019, in volo ea terra. Una nuova sala sarà inaugurata quest’estate all’aeroporto di Zurigo; e il moderno check-in del terminal 1 dell’aeroporto è entrato in funzione a gennaio, offrendo un nuovo concetto di check-in desk, zone di attesa e display di informazioni di volo tutti nel design SWISS per migliorare ulteriormente l’esperienza di viaggio per i passeggeri SWISS in partenza in tutto classi di posti a sedere.

Nuovi Layout cabina lungo raggio

Anche due dei cinque Airbus A340-300 della compagnia aerea hanno completamente rinnovato i loro interni e tutti e cinque gli A340 avranno le nuove cabine entro questo autunno. Gli interni modernizzati offrono una cabina completamente nuova in tutte e tre le classi e un nuovo sistema di intrattenimento in volo che include la connettività Internet, rendendo questo servizio disponibile in tutta la flotta a lungo raggio di SWISS.

E’ stata anche introdotta la classe Premium Economy allineandosi al gruppo Lufthansa di cui SWISS fa parte

Le operazioni di volo stabili hanno un’alta priorità

Oltre a investire ulteriormente nella sua offerta di prodotti e servizi, SWISS renderà la puntualità delle sue operazioni di volo un’alta priorità durante i mesi di punta dei prossimi mesi estivi.

A tal fine, SWISS ha intrapreso una serie di azioni e ha messo a disposizione un importante investimento finanziario. Il CEO di SWISS Thomas Klühr spiega: “I nostri ospiti hanno il diritto di aspettarci, come compagnia aerea premium, di fornire non solo un’esperienza di viaggio di qualità ma anche operazioni puntuali. Anche questa estate, tuttavia, sarà una grande sfida operativa, data la penuria di capacità dello spazio aereo europeo. La nostra società investirà quest’anno un importo di due cifre in milioni di franchi per migliorare questa situazione – fornendo ad esempio aerei di riserva aggiuntivi e aumentando il numero del nostro personale operativo“.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi