Airbus

Airbus Connected Experience

Tempo di lettura 2 minuti

La nuova piattaforma di Airbus che collegherà in tempo reale i componenti della cabina, incluse le cucine, i carrelli per i pasti, i sedili, le cappelliere e altri elementi.

In seguito ad un importante richiesta del mercato e al supporto dei suoi partner industriali, Airbus ha deciso di procedere con “Airbus Connected Experience”, una piattaforma IoT “Internet of Things” ovvero “Internet delle cose [1]” per la cabina.

Fino ad oggi è stato solo uno studio concettuale, che sta ‘prendendo vita’ in seguito agli accordi di cooperazione firmati con i tre migliori partner della categoria: gategroup, Stelia Aerospace e Recaro Aircraft Seating ed altri ancora aderiranno.

Oltre a consentire lo scambio di dati in tutta la cabina e l’equipaggio, è anche previsto che le informazioni possano essere caricate sul cloud di Skywise per le successive analisi dei dati.

Airbus Connected Experience fornirà a compagnie aeree, equipaggi di volo e passeggeri, vantaggi significativi.

Per gli equipaggi di volo significa che possono accedere a una piattaforma integrata che mantiene i dati pre-volo e in tempo reale in un’unica posizione, mentre i passeggeri riceveranno un’esperienza di viaggio più personalizzata. E per le compagnie aeree la piattaforma consentirebbe loro di utilizzare i dati raccolti dalle apparecchiature di cabina (degli elementi collegati) per eseguire analisi statistiche di manutenzione sull’intera flotta, migliorando così l’affidabilità generale del servizio in cabina, la qualità e le prestazioni a bordo di tutti i loro aeromobili.

Esempi di componenti “Connected Experience”:

La cambusa Connected consentirà ai passeggeri di pre-ordinare da una lista il proprio menu, con un servizio più rapido e a distanza, aiutando a ridurre gli sprechi e consentendo al personale di bordo di beneficiare della piena trasparenza della gestione dell’inventario.

Posto Connected: il sedile collegato al sistema, fornirà ai passeggeri impostazioni personalizzate della posizione del sedile e l’ordinazione a distanza di bevande o pasti utilizzando il proprio device o quello ove disponibile sul sedile, ovvero gli schermi IFE , dove i passeggeri saranno in grado di ricevere contenuti personalizzati tra cui film di interesse o comunicazioni personalizzate in base al proprio profilo personale.

Cappelliera Connected: non solo un contenitore “intelligente” che indica lo spazio libero per caricare i bagagli dei passeggeri più velocemente, ma potrebbe anche consentire una gestione dello spazio innovativa, mai vista prima, dando la possibilità al passeggero di prenotare anticipatamente uno spazio per il proprio bagaglio a mano.

La piattaforma è progettata per essere introdotta in tutti i nuovi aeromobili, ma anche in quelli già in servizio, inizialmente sarà disponibile per la famiglia A320 e successivamente verrà estesa a tutti i modelli.

Questa piattaforma non solo è completamente compatibile con Open Software Platform (OSP) che Airbus attualmente offre, ma sarà anche ‘Skywise Ready‘ per l’analisi dei dati futura, consentendo come vi ho già anticipato, una programmazione più efficace della manutenzione.

 

  1. In telecomunicazioni Internet delle cose (o, più propriamente, Internet degli oggetti o IoT, acronimo dell’inglese Internet of things) è un neologismo riferito all’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti. continua su Wikipedia 
Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi