Boeing

Crollo a Wall Street per Boeing

Tempo di lettura < 1 minuto

Crollo a Wall Street nella giornata di ieri da subito in apertura di contrattazioni segnava una perdita di oltre l’11 per cento. Se l’andamento venisse confermato, si tratterebbe della perdita più marcata dagli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001.

Colpo duro, durissimo in Borsa ieri per Boeing, lo scrive il Sole24Ore, ha visto il titolo scivolare bruscamente a Wall Street dopo la tragedia del volo etiope diretto a Nairobi che utilizzava il suo nuovo modello 737 Max 8, che dopo il secondo incidente in poco più di 3 mesi, al centro di polemiche sulla sua sicurezza.

La flessione nelle azioni, fin dalle prime battute di contrattazione, è stata tra il 10% e l’8% per un titolo che dal 2016 era triplicato in valore a 422 dollari. Una perdita adesso sufficiente a costare da sola all’intero indice Dow Jones circa 200 punti, dopo aver contribuito invece il 30% ai suoi rialzi degli ultimi anni. Il Dow contiene il calo a circa 100 punti in apertura grazie alla tenuta di altri comparti quanti il tech. Nel pre-mercato, in un segno delle scosse imminenti, il titolo Boeing era già stato in ribasso del 9 per cento.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi