Wizz Air

Wizz Air è tornata in utile

  • 1 mese fa
  • 8minuti

Wizz Air è tornata in utile, trasportando 62 milioni di passeggeri, 10 milioni in più dello scorso anno, i ricavi sono aumentati del 30,2% con un EBIDTA record in crescita del 788,5%.

Un anno positivo per Wizz Air, anche se negli ultimi mesi, ha dovuto fare a meno del 25% della flotta, almeno 45 Airbus A321neo sono a terra per ispezioni/riparazioni ai motori Pratt & Withney, di cui la compagnia non è responsabile.

FY2420242023Variazione
Passeggeri trasportati62.015.79251.071.83621,4%
Ricavi totali (milioni di euro)5.073,13.895,730,2%
EBITDA (milioni di euro) 11.193,2134.3788,5%
Margine EBITDA (%) 123.53.420,1pp
Utile/(perdita) operativa del periodo (milioni di euro) 2437,9(466,8)nm
Utili su cambi non realizzati (milioni di euro)34.29.1275,8%
Utile/(perdita) del periodo (milioni di euro) 2365,9(535.1)nm
RASK (centesimi di €)4.173,984,6%
Carburante FUSTO (€ centesimi)1.522.00(23,7)%
Ex-carburante CASK (€ centesimi)2.382.58(7,8)%
Totale liquidità (milioni di euro) 1,31.588,91.529,03,9%
Fattore di carico (%)90.187,82,4 ppt
Dimensioni della flotta di fine periodo20817916,2%
Conteggio dei posti a fine periodo (migliaia)68.81358.19018,3%
Wizz Air FY24

 Per la definizione degli indicatori alternativi di performance presentati fare riferimento alle sezioni “Glossario dei termini” e “Indicatori Alternativi di performance (APMS)” del presente documento. Tali misure incorporano alcune informazioni non finanziarie che il management ritiene utili per valutare la performance del Gruppo. – 2 n.m.: non significativo in quanto la varianza è superiore al (-)100%. – 3  Le disponibilità liquide totali comprendono disponibilità liquide e mezzi equivalenti (31 marzo 2024: 728,4 milioni di euro; 31 marzo 2023: 1.408,6 milioni di euro), depositi di cassa a breve termine (31 marzo 2024: 751,1 milioni di euro; 31 marzo 2023: zero) e il totale delle liquidità correnti e liquidità vincolata non corrente (31 marzo 2024: 109,4 milioni di euro; 31 marzo 2023: 120,4 milioni di euro).

Il 2024 di Wizz Air in breve

  • Wizz Air festeggia 20 anni dal suo primo volo, con oltre 390 milioni di passeggeri trasportati dal lancio.
  • Capacità ASK  superiore del 24,5  % nel  F24  rispetto allo scorso anno.
  • Traffico record di  62,0  milioni di passeggeri in  F24  (vs  51,1  milioni lo scorso anno).
  • Ricavi unitari (RASK) in crescita  del 4,6  % su base annua, con RASK biglietti +11,2% e accessori -2,6%.
  • Impatto sulle entrate per l’intero anno da Israele e dalla crisi regionale più ampia di circa 80 milioni di euro.
  • Costo unitario (CASK) in calo del  14,8  % su base annua, con il carburante CASK -23,7% e il carburante escluso – 7,8  %.
  • EBITDA in significativa crescita a 1,2  miliardi di euro, in linea con la forte performance pre-pandemia.
  • Saldo di cassa totale a 1,59  miliardi di euro, dopo il rimborso di un’obbligazione EMTN da 500 milioni di euro.
  • Miglioramento significativo dei parametri operativi con un utilizzo della flotta operativa alle  12:25  rispetto  alle 11:08  dello scorso anno e con   prestazioni di puntualità  del 65,3 %, rispetto al 56,2  %:
  • Rete in maturazione con una quota inferiore di capacità operata su rotte di età inferiore a tre anni (-7 punti percentuali rispetto allo scorso anno).
  • Interruzione del motore GTF in navigazione: 45 aerei a terra alla fine F24; 47x al 17 maggio 2024; Significativo compenso OEM ricevuto per F24; Prevediamo circa 50 aerei messi a terra entro la fine del primo semestre dell’F25 fiscale.
  • Ricevuta la consegna di 39 nuovi A321neo; finalizzato 13 estensioni del contratto di locazione e garantiti altri 11; ha ricevuto 20 motori di riserva GTF in F24 e ne ha avanzati altri 8-10 in H1 F25.
  • Proiezioni di capacità su base annua quasi stabili per H1 F25 e F25 completo.
  • Emissioni di CO2 a 52,0 grammi per passeggero/km per i 12 mesi consecutivi fino al 31 marzo 2024 (rispetto a 53,8 grammi per F23) e obiettivo fissato di utilizzare il 10% di SAF entro il 2030. Migliorato al punteggio “B” nel clima del 2023 classifica stilata da CDP, un miglioramento di due fasce rispetto al punteggio 2022 di Wizz Air.
  • Le negoziazioni nell’anno finanziario sono state incoraggianti, con una domanda sostenuta e uno slancio positivo delle prenotazioni per l’estate.

József Váradi, amministratore delegato di Wizz Air, ha commentato i risultati: ” La domanda sostenuta e sostenuta di viaggi aerei nei nostri mercati è stata una caratteristica distintiva di F24, segnalando che l’impennata osservata dopo la pandemia si è evoluta in una tendenza a lungo termine nel comportamento dei consumatori. Wizz Air è stata fortemente posizionata per questa tendenza, come si riflette nelle nostre prestazioni per l’anno. Ci siamo concentrati fortemente sull’aumento dell’utilizzo, sul miglioramento dei fattori di carico e sulla riduzione dei costi unitari (carburante ed ex carburante) e abbiamo continuato a investire nelle nostre attività. I nostri sforzi ci hanno visto trasportare un numero record di passeggeri durante l’anno, ritornare alla redditività e ridurre la leva finanziaria mantenendo la nostra posizione di cassa totale.  Nel corso dell’anno abbiamo risposto rapidamente alle sfide adattando le risorse e gli accordi commerciali e ridistribuendo rapidamente le capacità dove necessario, man mano che emergeva una rinnovata instabilità geopolitica. Abbiamo anche dovuto affrontare interruzioni senza precedenti della catena di fornitura a causa delle ispezioni obbligatorie dei materiali dei motori che hanno interessato la nostra flotta di aeromobili Neo. Nonostante queste sfide, la nostra forza lavoro composta da 8.000 dipendenti ha fornito un servizio eccezionale, che si riflette in parametri operativi, finanziari e relativi al personale. Vorrei ringraziare ciascuno dei nostri dipendenti per aver incarnato lo spirito WIZZ attraverso la loro perseveranza, dedizione, passione e impegno in F24.”

Commentando le prospettive e le attività attuali della Società, József Váradi ha aggiunto: ” Mentre si prevede che alcune delle sfide esterne che abbiamo affrontato durante l’F24, compresi gli incagli dovuti alle ispezioni dei motori GTF e all’instabilità geopolitica, persisteranno nel prossimo anno, abbiamo dimostrato che il nostro modello è agile, altamente resiliente e ben posizionato per mitigare l’impatto di questi problemi in corso, ciò include l’attuale portata e diversità della nostra rete, il che significa che siamo incredibilmente ben posizionati per reagire rapidamente ai problemi non appena si presentano. Sebbene le nostre aspettative di capacità per l’anno siano state moderate in risposta a questi cambiamenti nell’ambiente operativo, le consegne di nuovi aeromobili persistono e i nostri sforzi per aumentare la produttività e l’utilizzo continuano a fornire risultati. Con l’ingresso nell’F25, la domanda di viaggi aerei rimane solida, senza alcun segno di cedimento nel breve termine, supportando un contesto di rendimenti più elevati poiché la capacità dell’intero settore rimane limitata. I nostri attuali indicatori di trading sono positivi, con i fattori di carico di vendita che tendono al rialzo anno su anno nei primi due trimestri fiscali e le entrate unitarie (RASK) che si comportano altrettanto bene. Continueremo a utilizzare le leve a nostra disposizione per mitigare le sfide nel nostro settore, andando avanti incessantemente con l’attuazione della nostra strategia di crescita, gestendo una delle flotte più sostenibili del settore e offrendo valore a tutti i nostri stakeholder. “

Prospettive a breve termine ed intero FY25

Le prospettive a breve termine e per l’intero anno sono riassunte come segue:

  • Capacità (ASK): H1 F25 e FY25 flat YoY;
  • Fattori di carico: FY25 92%;
  • Entrate: FY25 RASK in rialzo a una cifra su base annua;
  • Costo: FY25 ex-carburante CASK in aumento a una cifra su base annua; e carburante F25 CASK “piatto” su base annua;
  • Utile netto: FY25 compreso tra 500 e 600 milioni di euro, ai tassi di cambio attuali;
  • Aliquota effettiva dell’imposta sulle società del Gruppo (ETR): 14%.

Sintesi dati finanziari

  • I ricavi totali sono aumentati del 30,2% a 5.073,1 milioni di euro, rispetto a 3.895,7 milioni di euro nel F23.
  • Le spese per il carburante sono diminuite del 5,0% a 1.855,7 milioni di euro, rispetto a 1.954,4 milioni di euro in F23.
  • I costi operativi (escluso il carburante) sono aumentati del 15,4% a 2.779,5 milioni di euro, rispetto a 2.408,1 milioni di euro nel F23.
  • L’EBITDA è cresciuto sostanzialmente a 1.193,2 milioni di euro, in aumento di 1.058,9 milioni di euro rispetto a F23.
  • L’utile operativo è stato pari a 437,9 milioni di euro rispetto a una perdita operativa di 466,8 milioni di euro nel F23.
  • Gli oneri finanziari netti sono diminuiti dell’1,1% a 96,8 milioni di euro, rispetto ai 97,9 milioni di euro registrati in F23.
  • L’utile netto su cambi per F24 è stato di 19,4 milioni di euro, rispetto a un utile di 16,6 milioni di euro per F23.
  • La Società ha iscritto un credito d’imposta sul reddito di 24,8 milioni di euro in  F24  rispetto al credito di 29,5 milioni di euro in F23.
  • Wizz Air ha registrato un utile netto di 365,9 milioni di euro (F23: perdita di 535,1 milioni di euro), tornando a un anno fiscale completo di operazioni redditizie.
  • Al 31 marzo 2024, il Gruppo deteneva liquidità totale per 1.588,9 milioni di euro (incluse disponibilità liquide e mezzi equivalenti per 728,4 milioni di euro, 751,1 milioni di euro di depositi in contanti a breve termine e 109,4 milioni di euro di liquidità vincolata), rispetto a 1.529,0 milioni di euro di liquidità vincolata F23.