ITA airways

ITA, Lufthansa: meno slot a Linate, nessuna nuova concessione…

  • 1 mese fa
  • 3minuti

Giustamente ITA Airways e Lufthansa non sono disposte a concedere di più per i voli transatlantici per gli USA, significherebbe favorire i vettori rivali del Gruppo Air France-KLM e IAG, ok a maggiori concessioni per gli slot di Linate.

ITA Airways, il Ministero delle Finanze italiano (azionista 100% ITA) e Lufthansa hanno inviato all’antitrust europeo, un nuovo aggiornamento per le concessioni che i vettori sarebbero disposti ad offrire per ottenere l’OK della UE, che come è noto, vorrebbe ridurre le quote di mercato del Gruppo Lufthansa nelle rotte Europa – USA.

Anche se gli slot a Linate, hanno un valore molto alto, i secondi più costosi in UE, ora ha più volare portare a case l’OK della UE e la forchetta per mantenere un numero alto di slot a Linate è abbastanza larga, d’altronde è giusto ricordare che le compagnie del Gruppo Lufthansa possono mantenere la capacità di posti attuale, con meno slot ed aeromobili più capienti, continuando ad alimentare i voli degli HUB del Gruppo, da Milano Linate.

Inutile considerare il valore intrinseco dello slot di Linate, è invece importante sottolineare la marginalità dei voli a lungo raggio, molto più importante per le compagnie aeree, privarsene anche solo di una parte, sarebbe un sacrificio ingiustificato e eccessivo, il CEO del Gruppo Lufthansa è stato chiaro, non verrà concesso di più, di quanto già proposto, per i voli con Nord America.

Linate

Per quanto riguarda il city airport milanese di Linate, Mef e Lufthansa, secondo fonti del Corriere della Sera, sono ora disposti a rinunciare a 19 coppie di slot, ovvero 19 voli in arrivo e 19 in partenza, easyJet e Volotea, con una parte ciascuna di questi slot, in aggiunta a quelli attuali, potrebbero tranquillamente aprire una base a Milano Linate, operando i voli considerati “a rischio monopolio” per la UE, ma non solo.

Ma la Commissione Europea ne vorrebbe 30, ma la Vestager ha detto anche che, non è più sufficiente come in passato, la cessione degli slot, per garantire concorrenza, è chiaro quindi come il vero problema da risolvere non siano gli slot di Linate.

Nessuna nuova concessione per i voli transatlantici

“Cornuti e mazziati” NO, giustamente nè il MEF ne Lufthansa sono disposti a concedere di più.

Sarebbero disposti, in base all’ultima proposta a tenere separate, per due anni, le attività di ITA da quelle degli altri vettori del Gruppo Lufthansa, solo successivamente, previo accordi con le compagnie della JV transatlantica, anche ITA entrerebbe.

Ma anche in questo caso, secondo voi, non è chiaro cosa cerca di fare l’UE?