Ryanair

eDreams a Ryanair: “reazioni sprezzanti false e diffamatorie”

  • 1 mese fa
  • 5minuti

eDreams ODIGEO risponde a Ryanair, in merito alle accuse della compagnia, su ricarichi applicati ai servizi di Ryanair venduti dall’OTA.

eDreams ritiene”sprezzanti, false e diffamatorie le affermazioni di Ryanair”, a stretto giro è arrivata la replica della compagnia con una dichiarazione del CEOdel Gruppo Michael O’Leary.

La nota di eDream ODIGEO

11/04/2024

Le reazioni sprezzanti di Ryanair alla decisione dell’AGCM di avviare una procedura cautelare, mirate a bersagliare i concorrenti con dichiarazioni false e diffamatorie, mettono ancora una volta in evidenza le stesse ragioni per cui le autorità antitrust hanno avviato indagini nei loro confronti in primo luogo. Questo comportamento aggressivo e arrogante mira a deviare l’attenzione dalle proprie azioni discutibili e ne sottolinea la  cultura anticoncorrenziale. Applaudiamo l’intervento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) sul comportamento di Ryanair verso le agenzie di viaggio online, un comportamento ora dimostrato essere dannoso per i consumatori. Affrontando con decisione l’abuso della posizione di mercato da parte di Ryanair a svantaggio dell’intero ecosistema dei viaggi e, soprattutto, dei consumatori, l’AGCM invia un forte messaggio, ponendosi come guardiano dell’integrità del mercato e dei diritti dei consumatori. Siamo contenti di continuare a collaborare con l’AGCM a vantaggio dei consumatori e dell’intero settore.”

La replica di Michael O’Leary

12/02/2024

L’AGCM e il suo Presidente Roberto Rustichelli non devono lasciarsi ingannare dalle false affermazioni delle OTA Pirata, come eDreams, soprattutto quando queste affermazioni contraddicono le recenti dichiarazioni “market-sensitive” rilasciate ai propri investitori e la sentenza pro-consumatore della Corte d’Appello di Milano del gennaio 2024. La sentenza della Corte d’Appello di Milano ha respinto queste false affermazioni delle OTA Pirata e ha stabilito che la politica di vendita online diretta di Ryanair è “ragionevole” e porta a costi più bassi e tariffe inferiori per i consumatori italiani, mentre le OTA Pirata non autorizzate come eDreams continuano a truffare i passeggeri italiani con sovrapprezzi nascosti e prezzi gonfiati per i servizi Ryanair come mostrato sopra. Quando Roberto Rustichelli e l’AGCM finalmente prenderanno provvedimenti per proteggere i consumatori italiani dagli aumenti di prezzo occulti e dalla pirateria digitale di eDreams e seguiranno la sentenza definitiva a favore dei consumatori della Corte d’Appello di Milano?

eDreams risponde a Michael O’Leary

12/02/2024

Ryanair sta mentendo ed è chiaramente in preda al panico dopo essere stata messa alle strette dalle autorità di regolamentazione. Si comportano spudoratamente come se fossero al di sopra della legge, ma non lo sono e saranno ritenuti responsabili nella misura massima consentita dalla legge. Il loro attacco frontale minaccioso  e senza precedenti contro l’Autorità garante della concorrenza italiana, a seguito delle conclusioni preliminari dell’autorità di regolamentazione sull’abuso di posizione dominante da parte della compagnia aerea, insieme alla loro infondata campagna di menzogne e manipolazioni volte a screditare l’indagine, le autorità italiane (ENAC, AGCM) e i concorrenti, mette in luce il vero carattere di Ryanair: un bullo delle corporate. Questo comportamento è inaccettabile e dimostra il disprezzo di Ryanair nei confronti delle autorità di regolamentazione e di controllo e dei consumatori da loro tutelati. L’AGCM sta adempiendo al suo mandato e Ryanair non può dettare le azioni di questo o di qualsiasi altro regolatore: Ryanair deve smettere di mentire e rispettare la legge, una volta per tutte. Sosteniamo inequivocabilmente l’AGCM e il suo Presidente nei loro sforzi per difendere i diritti dei consumatori e garantire la concorrenza leale in tutta Italia”.

Ryanair risponde nuovamente all’ultimo comunicato di questa mattina di eDreamd, respingemdo oggi (12 aprile) le “false affermazioni dell’OTA pirata eDreams…

che ripetutamente non spiega perché stia illegittimamente prendendo le tariffe dal sito web di Ryanair e danneggiando i consumatori italiani sovraccaricando la scelta dei posti del +216%, dei bagagli da 10 kg del +99% e creando tariffe per servizi inesistenti (17,99 euro per il servizio “Premium”).

Ryanair ha inoltre chiesto a eDreams di spiegare la sentenza della Corte d’Appello di Milano del gennaio 2024 che ha stabilito che:

  • Ryanair non è in posizione dominante in Italia.
  • Le affermazioni di abuso delle OTA Pirate sono false.
  • La politica di vendita diretta di Ryanair è “ragionevole”.
  • La politica di vendita di Ryanair ha portato a costi e tariffe inferiori per i consumatori italiani.
  • Non è stata riscontrata alcuna prova di abuso di posizione dominante.

Michael O’Leary di Ryanair ha detto: “L’OTA pirata spagnola eDreams ha mentito ed ingannato l’AGCM. Mentre eDreams continua a truffare e a rincarare i consumatori italiani, afferma falsamente che la sua attività “non può sopravvivere” a meno che non le venga permesso di piratare digitalmente il sito Ryanair.com, quando eDreams può in qualsiasi momento firmare un accordo di “Approved OTA” con Ryanair a patto che accetti di smettere di sovraccaricare i prezzi. Allo stesso tempo, l’amministratore delegato di questa OTA pirata spagnola ha dichiarato ai suoi azionisti in febbraio che non firmerà un accordo di “Approved OTA” con Ryanair perché può procurarsi i voli su base mondiale. Queste false affermazioni dell’OTA pirata eDreams sono state definitivamente respinte dalla Corte d’Appello di Milano nel gennaio 2024. eDreams dovrebbe ora spiegare all’AGCM perché non intende firmare l’accordo “Approved OTA” di Ryanair, perché non è disposta a smettere di rincarare i consumatori. Il marcio modello di business di eDreams dipende dal rincaro sugli ignari consumatori, come ha rivelato l’indagine sulle OTA pirata di Ryanair di aprile (vedi sotto).