Amsterdam Schiphol AMS

Schiphol: sperimentazione autobus a guida autonoma nell’airside

  • 3 settimane fa
  • 3minuti

Attualmente a Schiphol è in fase di sperimentazione l’utilizzo di autobus elettrici Ohmio a guida autonoma, che seguono un percorso fisso e fanno fermate vicine alle strutture di diverse società di pulizia e di assistenza a terra.

Un servizio navetta riservato ai dipendenti, una sperimentazione che permetterà a Schiphol di sperimentare i vantaggi del trasporto autonomo e cosa ne pensano i dipendenti che testeranno il servizio.  

Nella prima fase della sperimentazione, la tecnologia alla base degli autobus viene accuratamente testata e adattata alle infrastrutture aeroportuali. Il servizio navetta è attualmente utilizzato dai dipendenti e le loro esperienze con il trasporto a guida autonoma sono in fase di studio.

Schiphol: Ohmio Vehicle, veicolo a guida autonoma. – FOTO E COPYRIGHT ROGER CREMERS

Tra i dipendenti che utilizzano il servizio autonomo, l’89% è disposto a utilizzarlo nuovamente. I primi risultati mostrano che il servizio è visto come sicuro e come un’esperienza positiva. L’aeroporto continuerà a testare la tecnologia e valutare la possibilità di espansione fino alla fine di aprile.  “

Jan Zekveld, responsabile dell’innovazione presso il Royal Schiphol Group, ha dichiarato: Questa sperimentazione rappresenta un altro passo verso l’ambizione di avere un’operazione di terra autonoma e priva di emissioni entro il 2050. Le conoscenze e le intuizioni acquisite durante questo periodo di prova sono di significativo valore aggiunto per i futuri sviluppi autonomi a Schiphol.”

Ohmio

Gli autobus autonomi hanno ciascuno la capacità di trasportare otto persone alla volta. I dipendenti possono salire a bordo da un passaggio per il personale che fornisce l’accesso all’area airside, e salire e scendere in qualsiasi punto del percorso. Ogni viaggio dura circa 5 minuti. “

Schiphol: Ohmio Vehicle, veicolo a guida autonoma. – FOTO E COPYRIGHT ROGER CREMERS

Mohammed Hikmet, dirigente Ohmio: “Questa collaborazione sottolinea l’impegno di Ohmio nel promuovere approcci visionari per il futuro dei trasporti. Siamo entusiasti di questa opportunità e siamo onorati di collaborare con l’aeroporto di Schiphol, un attore leader nel settore dell’aviazione europea.

Ohmio sviluppa veicoli autonomi collegati a un sistema di trasporto intelligente. Gli autobus sono a guida autonoma e possono comunicare con i segnali stradali e altri veicoli (autonomi). La tecnologia alla base di questi veicoli a guida autonoma è stata sviluppata da HMI Technologies a Pakuranga, Auckland, un’azienda tecnologica globale e innovatrice di sistemi di trasporto intelligenti, come i segnali stradali elettronici.  

Operazioni di terra a emissioni zero 

Nel 2050, il Royal Schiphol Group vuole gestire gli aeroporti più sostenibili e di alta qualità del mondo. La creazione di un’operazione di terra più sostenibile e priva di emissioni contribuisce a questa ambizione. Il Royal Schiphol Group prevede che entro il 2050 tutti i veicoli saranno sostituiti da una flotta contigua di veicoli autonomi a emissioni zero e tutti i processi associati saranno automatizzati. Anche in un’operazione di terra autonoma, il dipendente avrà comunque un ruolo importante da svolgere. Il lavoro sarà di natura più direttiva e coinvolgerà una varietà di compiti.