Air France

Air France pronta per le Olimpiadi di Parigi questa…

  • 4 settimane fa
  • 4minuti

Air France sta rispondendo alla domanda sostenuta per le Olimpiadi di Parigi 2026 questa estate, di cui la compagnia è partner come anche Groupe ADP, la società di gestione dei due aeroporti di Parigi.

Air France e le compagnie aeree del gruppo stanno ampliando ed adattando l’offerta estiva da e verso Parigi, nel lungo raggio la capacità è in aumento del 9%.

Nell’estate del 2024, il Nord America vedrà ancora di più Air France. Verranno riattivati i voli per Minneapolis (Minnesota), con un volo giornaliero. Una nuova destinazione con il volo Parigi-Charles de Gaulle e Phoenix (Arizona), 3 volte a settimana a bordo di un Boeing 787-9, per ultimo verrà anche esteso il servizio diretto per Raleigh-Durham (North Carolina) inaugurato nell’inverno 2023, e aumentando il numero di voli settimanali a 7, da 3 durante la stagione invernale.

Per il Festival di Cannes, Air France opererà 2 voli speciali tra Los Angeles (USA) e Nizza (Francia), su Airbus A350-900 dotati delle più moderne cabine di viaggio. Quest’estate, Air France volerà negli Stati Uniti più di 210 volte a settimana, servendo un totale di 17 destinazioni[1]. Opererà anche circa 60 combattimenti in 5 città canadesi[2].

Oltre a far crescere la sua rete in Nord America, i principali piani della compagnia aerea per l’estate 2024 includono anche:

  • Estendendo il servizio giornaliero Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti) da Parigi-Charles de Gaulle, introdotto nell’inverno 2023 fino all’estate del 2024.
  • Riprendendo il servizio diretto Dar Es Salam (Tanzania) è stato inaugurato nell’estate 2023, con 3 voli settimanali come prosecuzione di Zanzibar.
  • Più voli per il Giappone, inclusi 2 voli giornalieri tra Parigi-Charles de Gaulle e Tokyo-Haneda, oltre al suo servizio per Tokyo-Narita con 4 voli settimanali.
  • Aumento delle frequenze sulle principali rotte dell’Africa e dell’Oceano Indiano. Cotonou (Benin) e Antananarivo (Madagascar) godranno ora di voli giornalieri. Ci saranno due voli giornalieri per il Camerun, condivisi tra Yaoundé e Douala. E i voli per Brazzaville (Repubblica del Congo) saranno ora a bordo di un Airbus A350-900.

La capacità totale a lungo raggio della compagnia aerea aumenterà del 9% rispetto al 2023.

Prosegue senza sosta il rollout delle nuove cabine di viaggio a bordo dei Boeing 777-300ER e degli Airbus A350-900

Il retrofit in corso da parte di Air France dei suoi 777-300ER e Airbus A350-900 con le ultime cabine a lungo raggio continuerà per tutta l’estate. Questo nuovo prodotto, disponibile nei modelli Business, Premium Economy ed Economy, costituisce la pietra angolare della nuova esperienza di viaggio della compagnia aerea.

Dopo New York-JFK, New York-Newark, Washington DC, Boston, Houston, Rio de Janeiro, Bangkok, Dakar, Tokyo-Haneda, Hong Kong, Seoul-Incheon, Shanghai e Johannesburg, queste nuove cabine saranno introdotte quest’estate sui voli per Toronto, Chicago, Vancouver, San Francisco, Los Angeles, Papeete, Messico e Tokyo-Narita.

Corto e medio raggio: 102 destinazioni. 45 itinerari stagionali in Francia e in Europa.

Oltre al suo consueto programma di voli, Air France opererà 45 rotte stagionali in Francia e in Europa. Tre nuove rotte saranno introdotte alla partenza da Parigi-Charles de Gaulle, per:

  • Verona (Italia), fino a 3 voli settimanali a partire dal 2 aprile
  • Narvik-Lofoten (Norvegia), 1 volo ogni sabato dal 15 giugno al 31 agosto
  • Kalamata (Grecia), 1 volo ogni sabato dal 6 luglio al 31 agosto

I voli per Tromsø (Norvegia), finora disponibili solo in inverno, saranno estesi per tutta l’estate, con un massimo di 2 voli settimanali da Parigi-Charles de Gaulle, su Airbus A319.

Nel frattempo, la filiale low-cost del Gruppo Air France-KLM, Transavia France, volerà verso 116 destinazioni in 33 paesi attraverso 206 rotte. Ancora una volta, sarà la prima compagnia aerea low-cost ad operare dagli aeroporti di Parigi.

[1] Atlanta, Boston, Chicago, Dallas, Denver, Detroit, Houston, Los Angeles, Miami, Minneapolis, New York JFK, New York Newark, Phoenix, Raleigh Durham, San Francisco, Seattle e Washington.

[2] Montreal, Quebec City, Ottawa, Toronto e Vancouver.