Aeroporto di Francoforte

Fraport a Francoforte investe per eliminare GPU diesel

  • 4 mesi fa
  • 3minuti

Fraport sta dotando più piazzole di parcheggio degli aerei con collegamenti elettrici a terra, direttamente con un impianto fisso o utilizzando GPU a batteria.

Le unità mobili di terra per l’energia elettrica (GPU) in futuro saranno esclusivamente elettriche. Il governo federale tedesco sostiene la modernizzazione con una sovvenzione di 215.000 euro

L’operatore aeroportuale Fraport sta portando avanti una revisione della sua fornitura di energia elettrica a terra all’aeroporto di Francoforte (FRA). 

Nell’ambito della strategia di protezione del clima del Gruppo, le rimanenti unità diesel che forniscono elettricità ai sistemi di bordo degli aerei parcheggiati scompariranno completamente dal piazzale della FRA entro il 2040.

Tuttavia, la natura dell’infrastruttura dell’aeroporto significa che non sarà possibile attrezzare ciascuna delle attuali 255 posizioni di aeromobili con una connessione fissa a 400 Hz. In queste rimanenti posizioni di parcheggio degli aeromobili verranno utilizzate solo unità di alimentazione a terra (GPU) alimentate a batteria.

Fraport sarà supportato nell’attuazione di questa iniziativa sul clima dal programma di finanziamento della direttiva sull’energia di terra gestito dal Ministero tedesco per il digitale e i trasporti. Il finanziamento di 215.000 euro sarà utilizzato per attrezzare una posizione di edificio nella sezione C del terminal.

A causa delle condizioni strutturali di questa posizione dell’aereo, Fraport si procurerà una e-GPU alimentata a batteria che include l’infrastruttura di ricarica. L’investimento complessivo previsto è di 307.000 euro.

Christoph Schiller del team di asset management per le infrastrutture centrali di Fraport AG spiega: “Il primo obiettivo è collegare alla rete elettrica quei parcheggi che non dispongono ancora di un collegamento elettrico a terra fisso. Ma per riuscirci sono necessari importanti lavori di scavo. Questi devono avvenire durante le operazioni in corso. Stiamo quindi procedendo partendo dal presupposto che saremo in grado di migliorare circa 12 posizioni entro il 2026”

Attualmente circa il 67% delle posizioni sono collegate. Tuttavia, in alcune posizioni non sarà possibile installare unità di alimentazione fisse a terra da 400 Hz, poiché le ubicazioni richiederebbero l’installazione di un trasformatore fuori terra.  “Questi siti includono le nostre posizioni di aeromobili ‘roll-through’, in cui l’aereo, invece di essere spinto indietro, utilizza la propria potenza e lascia la posizione rotolando in avanti. In questi casi non possiamo avere ostacoli”, precisa Christoph Schiller. “In futuro, avremo bisogno di e-GPU mobili in queste posizioni. Con ogni unità diesel che rimuoviamo dal piazzale, possiamo risparmiare fino a 30.000 litri di diesel all’anno e ridurre significativamente le nostre emissioni di CO2  . Fraport attualmente ha otto e-GPU e circa 61 unità alimentate a diesel in uso.

Maggiori informazioni sull’azione climatica di Fraport sono disponibili nelcartella stampa sul clima sul portale newsroom di Fraport AG.