Aeroporti di Puglia

Ryanair in Puglia nella S24: 5 aerei 80 destinazioni

  • 1 mese fa
  • 6minuti

Ryanair baserà nei due aeroporti pugliesi di Bari e Brindisi, 5 aeromobili nell’estate 2024, con oltre 800 voli settimanali su 80 rotte, tra cui 10 nuove: Atene, Barcellona (G), Dubrovnik, Danzica, Malaga, Katowice, Rodi, Tirana, Tolosa e Trieste.

“Abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri partner negli aeroporti pugliesi per lanciare questo operativo potenziato e miriamo a continuare a crescere nel tempo, portando avanti il lavoro congiunto per offrire ulteriore turismo in entrata, connettività e tariffe basse alla Puglia e ai suoi cittadini/visitatori. Ryanair festeggia anche i 20 anni di attività in Puglia, dove si conferma la compagnia aerea in più rapida crescita, passando da 0,2 milioni di pax dall’inizio delle operazioni a oltre 4,3 milioni di pax trasportati quest’estate.” si legge nella nota di Ryanair.

L’operativo sulla Puglia per l’Estate ‘24 di Ryanair offrirà:

  • 5 aeromobili di cui 3 a Bari e 2 a Brindisi
  • 80 rotte totali (57 a Bari e 23 a Brindisi)
  • 8 nuove rotte da Bari per Atene, Barcellona, Dubrovnik, Malaga, Katowice, Rodi, Tirana e Tolosa
  • 2 nuove rotte da Brindisi per Danzica e Trieste
  • Oltre 4,3 milioni di pax per S24 (+7%)
  • 800+ voli settimanali (l’operativo più grande di sempre)

Jason McGuinness, Chief Commercial Officer di Ryanair, ha dichiarato: “In qualità di compagnia aerea n. 1 in Italia e Puglia, Ryanair è lieta di annunciare l’operativo record per la Puglia per l’estate’24 con oltre 800 voli settimanali su 80 rotte, tra cui 10 nuove entusiasmanti destinazioni per l’estate verso Atene, Barcellona (G), Dubrovnik, Danzica, Malaga, Katowice, Rodi, Tirana, Tolosa e Trieste, offrendo ai cittadini/visitatori pugliesi ancora più scelta per le vacanze estive alle tariffe più basse d’Europa. Per supportare questo operativo record, Ryanair baserà 5 aeromobili (500 milioni di dollari investiti) e sosterrà oltre 3.400 posti di lavoro (inclusi posizioni ben retribuite per piloti, personale di cabina e ingegneri) nella regione.

Ryanair festeggia anche i 20 anni di attività in Puglia, dove si conferma la compagnia aerea in più rapida crescita, passando da 0,2 milioni di pax dall’inizio delle operazioni a oltre 4,3 milioni di pax trasportati quest’estate.

Ryanair si congratula con il Sindaco di Brindisi per la sua visione e il suo approccio nel sostenere la crescita del turismo, migliorando la connettività e, a sua volta, abbassando le tariffe per i cittadini e i visitatori della Regione Puglia, bloccando l’aumento dell’addizionale municipale/tassa turistica. Tuttavia, c’è un’opportunità per la Puglia di garantire una crescita accelerata del numero di passeggeri e del turismo nei prossimi anni, a condizione che la Regione Puglia e il Governo italiano aboliscano l’eccessiva addizionale comunale. Se il Governo italiano dovesse abolire l’addizionale municipale, Ryanair risponderà con un investimento di 4 miliardi di dollari in Italia, aggiungendo 40 nuovi aeromobili, altri 20 milioni di passeggeri all’anno e oltre 250 nuove rotte.

Il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile, ha dichiarato: “Ryanair è un partner commerciale strategico per lo sviluppo della connettività aerea d/per la Puglia. Gli eccezzionali traguardi raggiunti in questi venti anni in termini di passeggeri trasportati e di destinazioni collegate suggellano una partnership che, siamo certi, non potrà che portare a nuovi esaltanti successi già a partire dall’ormai imminente stagione estiva che si preannuncia ricca di interessanti novità. Mi piace sottolineare la comunione d’intenti che ha caratterizzato questa collaborazione e che ci ha visto protagonisti con la Regione Puglia e le Amministrazioni locali che con noi hanno condiviso la visione strategica e l’importanza di consolidare e sviluppare la presenza sui nostril aeroporti di Ryanair, quale straordinario volano di crescita per la nostra economia e per le nostre comunità. Guardiamo con grande fiducia a quanto di positivo potrà nascere in futuro da una collaborazione commerciale con solidi radici”.

L’Assessore al Turismo della Regione Puglia, Gianfranco Lopane, ha dichiarato: “L’annuncio della nuova programmazione estiva di Ryanair per la Puglia nel 2024 conferma l’attrattività della nostra destinazione sia in termini turistici che di investimenti. Gli oltre 800 voli settimanali su 80 rotte, inclusi i 10 nuovi collegamenti estivi verso mete chiave, sono un segnale tangibile del forte impegno della compagnia aerea verso la nostra regione, ma sono anche la testimonianza di un clima di fiducia ben supportato dalle performance senza precedenti registrate nel 2023: oltre 16,4 milioni di presenze turistiche, con un +4% sull’anno precedente e un incremento straordinario del 16% sui pernottamenti esteri, a cui si accompagna il record di passeggeri transitati negli aeroporti pugliesi che ha sfiorato quota 10 milioni. Il potenziamento della connettività aerea non solo favorirà l’incremento del turismo in entrata, ma contribuirà anche a creare opportunità occupazionali e a consolidare la nostra posizione come destinazione sempre più internazionale. Guardiamo al futuro con la consapevolezza che il lavoro condiviso con Aeroporti di Puglia continuerà ad essere fondamentale per lo sviluppo turistico ed economico della Puglia”.

L’Assessore ai Trasporti e Mobilità sostenibile della Regione Puglia, Anita Maurodinoia, ha dichiarato “Vent’anni di Ryanair in Puglia si possono riassumere in questo modo: gli aeroporti di Bari e Brindisi sono diventati tra i più attrattivi d’Italia e la Puglia è diventata una meta turistica di primo piano a livello internazionale. Non si può che ringraziare la compagnia aerea e Aeroporti di Puglia per il costante confronto che ha portato a una collaborazione costruttiva e a una presenza tanto importante sul territorio pugliese, in termini di investimenti, posti di lavoro e ritorno di immagine. Una collaborazione che si conferma con la programmazione Summer 24 con oltre 800 voli settimanali su 80 rotte, incluse 10 nuove destinazioni estive verso Atene, Barcellona, Dubrovnik, Danzica, Malaga, Katowice, Rodi, Tirana, Tolosa e Trieste. Da parte nostra, continueremo a programmare le risorse a disposizione per potenziare gli scali pugliesi, con infrastrutture moderne e sicure, così da renderli sempre meglio accessibili da parte dei vettori e dei passeggeri. Stiamo investendo molto sull’intermodalità, per garantire collegamenti efficienti verso centri urbani e principali mete turistiche tramite trasporto pubblico locale su gomma e ferro. E stiamo lavorando anche per offrire collegamenti di ultimo miglio sostenibili ed efficaci; un esempio è l’aver reso proprio Bari e Brindisi i primi aeroporti bike friendly d’Italia e così da promuovere il cicloturismo.”