Airbus A321neo Wizz Air Wizz Air

Wizz Air Q3 FY24

  • 4 settimane fa
  • 10minuti

Il terzo trimestre di Wizz Air ha risentito non solo dello stop dei voli a Tel aviv e della riduzione della domanda verso il Mar Rosso ma anche della messa a terra di 30 aerei per i motori Pratt & Withney.

Nel Q3 la la capacità ASK è stata comunque superiore del 26,9 % rispetto allo scorso anno e Wizz Air ha trasportato 3 milioni in più di passeggeri rispetto al Q3 FY23 (15,1 vc 12,4) con un LF invariato. L’EBITDA torna positivo e diminuisce il CASK.

RASK e CASK

I ricavi unitari ( RASK1 ) sono diminuiti dell’8,0 % su base annua, con la crescita della capacità e la ridistribuzione del traffico in Israele. Il costo unitario (CASK2) è diminuito dell’8,9% su base annua, grazie al minor costo del carburante.

Il CASK ex-carburante è diminuito dell’1,1 % su base annua, grazie al maggiore utilizzo e ai benefici strutturali .

József Váradi, amministratore delegato di Wizz Air, ha commentato gli sviluppi aziendali nel periodo: “Wizz Air ha continuato a fornire una crescita di capacità leader del settore durante il terzo trimestre, in vista della prevista messa a terra degli aeromobili nel quarto trimestre quando i motori GTF verranno rimossi per ispezioni obbligatorie. Abbiamo lavorato duramente per adeguare il programma in linea con le proiezioni di capacità aggiornate, concentrandoci sulla stagionalità e sui mercati con il maggior potenziale per offrire rendimenti più elevati e prestazioni operative ottimali .

Continuiamo a gestire attivamente i problemi del motore GTF per ridurre al minimo l’impatto sulle nostre operazioni. All’inizio del trimestre abbiamo dovuto affrontare la crisi geopolitica in Israele e nel Medio Oriente e abbiamo risposto cancellando i voli interessati per proteggere i nostri passeggeri, dipendenti, beni e pubblico in generale. Nonostante le relative cancellazioni di voli e la ridistribuzione della capacità con breve preavviso, abbiamo gestito bene le operazioni, offrendo prestazioni di puntualità migliorate e un utilizzo significativamente migliore, anno dopo anno.

Anche se una parte della nostra flotta rimarrà a terra quest’anno, i nostri mercati chiave continuano a crescere ed evolversi. Rimaniamo impegnati a stimolare la domanda nei mercati più piccoli e abbiamo rilanciato le operazioni in entrata a Chisinau, in Moldavia, a dicembre, consegnando al contempo ulteriori aerei a Kutaisi, in Georgia. A livello globale, continuiamo a essere riconosciuti per i nostri record di sostenibilità e sicurezza leader del settore. Abbiamo ricevuto premi da CAPA per essere stati il ​​premio Global Environmental Sustainability Airline Group of the Year per il secondo anno consecutivo (2022, 2023) e il premio World’s Top 5 Safest Low-Cost Airline Award da AirlineRatings.com.”

Sul commercio attuale e sulle prospettive, Váradi ha aggiunto: “Gli scambi all’inizio del quarto trimestre sono stati positivi. I fattori di carico di vendita tendono a livelli simili a quelli dell’anno scorso, mentre i ricavi unitari (RASK) sono in aumento su base annua, in particolare durante marzo e intorno alle vacanze di Pasqua. Dopo aver adeguato la capacità ASK per Q4 (+ circa 15% rispetto allo scorso anno) stiamo finalizzando il programma per il periodo primavera/estate 24 e in questo momento prevediamo di operare con una capacità stabile anno su anno nel primo semestre F25.

Guardando all’anno fiscale ’25, siamo sulla buona strada per gestire una capacità ASK stabile anno dopo anno, supportata da nuove consegne di aeromobili, estensioni del leasing, aeromobili di terze parti e da un maggiore utilizzo.

Rimaniamo impegnati a favore di un’efficace gestione dei costi, dell’utilizzo delle risorse e della produttività, tutti aspetti fondamentali nei prossimi periodi, e siamo fiduciosi nella nostra capacità di gestire questi fattori. Abbiamo l’opportunità di ottimizzare le operazioni e ottenere rendimenti commerciali migliori, poiché è probabile che la capacità complessiva del mercato rimanga modesta per qualche tempo a causa sia del contesto macroeconomico che di altre pressioni esterne.

Sebbene la performance finanziaria nell’ultimo trimestre sia stata materialmente influenzata dalla sospensione e dalla riallocazione della capacità israeliana, manteniamo le nostre aspettative per l’utile netto del F24, che è sostenuto da scambi positivi all’inizio del quarto trimestre, dalla riduzione della capacità nello stesso periodo e dalla compensazione OEM. per l’aereo a terra.

Sulla base della nostra valutazione dell’impatto complessivo delle ispezioni obbligatorie dei motori, siamo fiduciosi che i nostri piani di crescita a lungo termine di gestire una flotta di 500 aeromobili entro la fine del decennio rimarranno inalterati”.

Il 2023 di Wizz Air

Wizz Air ha trasportato 60,3 milioni di passeggeri nell’anno solare 2023, stabilendo un nuovo record per il maggior numero di passeggeri trasportati in un periodo di dodici mesi durante i diciotto anni di storia della compagnia.

Wizz Air ha aumentato la propria quota di mercato al 26% (+1% rispetto al terzo trimestre F23) nella CEE, mantenendo la propria leadership di mercato nella regione. È la compagnia aerea leader in tre dei suoi principali mercati CEE (Romania, Ungheria e Bulgaria).

Prospettive

Wizz Air prevede una capacità (ASK): Q4 F24 +15% YoY; H1 F25 invariata cos’ come per l’intero anno FY25. Il LF sarà superiore al 90% per il FY24, con maggiori entrate ed una riduzione dei costi del carburante su base annua.

Si prevede che l’utile netto FY24 sia pari a 350-400 milioni di euro, sostenuto da scambi positivi, da un maggiore utilizzo della flotta operativa, da benefici una tantum derivanti dalla protezione dei costi OEM e da crediti derivanti da transazioni di vendita e lease-back differite che si concretizzeranno nel quarto trimestre.

Ricavi, costi e liquidità

I ricavi sono in crescita ed ammontano a 1.064,8 milioni di euro, in aumento del 16,8 % rispetto al terzo trimestre F23, nel dettaglio:

  • I ricavi derivanti dai biglietti passeggeri1 sono aumentati del 19,2 % a 553,9 milioni di euro.
  • Le entrate accessorie sono aumentate del 14,3 % a 510,9 milioni di euro.
  • Il ricavo unitario totale è diminuito dell’8,0% a 3,43 centesimi di euro per posto-chilometro disponibile (ASK).
  • Il RASK dalla vendita del biglietto base, è diminuito del 6,1 % a 1,79 centesimi di euro su base annua, riflettendo i minori ricavi dei biglietti dovuti all’ultima guerra Israele-Hamas , la domanda regionale più debole e la capacità aggiuntiva aggiunta nel periodo precedente alla rimozione del motore GTF del quarto trimestre.
  • Il RASK delle vendite accessorie è diminuito del 10,0 % a 1,65 centesimi di euro su base annua, poiché la pressione sulla resa dei biglietti si è trasferita anche alle entrate accessorie e la cifra dello scorso anno conteneva un impatto parziale delle entrate una tantum legate al COVID.
  • L’EBITDA è salito a € 18,2 milioni. 
  • I costi operativi totali sono aumentati del 16,7 % a 1.245,2 milioni di euro rispetto al terzo trimestre F23.
  • I costi unitari totali (inclusi gli oneri finanziari netti) sono diminuiti dell’8,9 % a 4,10 centesimi di euro per ASK .
  • I costi unitari esclusi il carburante sono diminuiti dell’1,1 % a 2,47 centesimi di euro per ASK, principalmente grazie alla maggiore capacità, al migliore utilizzo, alle minori spese di finanziamento nette e all’impatto delle compensazioni dei motori GTF registrati nel periodo.
  • I costi unitari del carburante sono diminuiti del 18,6 % a 1,63 centesimi di euro per ASK, grazie al minor costo del carburante.

La liquidità totale è aumentata del 10,6 % da 1.529,0 milioni di euro a 1.691,7 milioni di euro . Gli utili netti su cambi sono stati pari a € 88,1 milioni ( Q3 F23 : € 224,2 milioni) di cui € 90,0 milioni non realizzati ( Q3 F23 : € 220,9 milioni), poiché l’EUR si è rafforzato durante il trimestre rispetto all’USD e le passività in USD sono state rivalutate alla fine del trimestre. periodo.

Per i tre mesi terminati al 31 dicembre20232022variazione 2
Passeggeri trasportati15.129.49112.391.074   22,1%
Ricavi totali (milioni di euro)1.064,8911.7  16,8%
EBITDA (milioni di euro) 118.7(2.8)nm
Margine EBITDA (%) 11.8(0,3)2,1pp
Perdita operativa del periodo (milioni di euro)(180,4)(155,5)16,0%
Utili su cambi non realizzati (milioni di euro)90,0220.9(59,3)%
(Perdita)/Utile del periodo (milioni di euro)(105,4)33,5nm
RASK (centesimi di €)3.433.73(8,0)%
Totale FUSTO (€ centesimi)4.104,50(8,9)%
Carburante FUSTO (€ centesimi)1.632.01(18,6)%
Ex-carburante CASK (€ centesimi)2.472.49(1,1)%
Totale liquidità (milioni di euro) 1,31.691,71.529,010,6%
Fattore di carico (%)87.687.30,3pp
Dimensioni della flotta di fine periodo19517710,2%
Conteggio dei posti a fine periodo (migliaia)17.27214.192,621,7%

Per un’ulteriore definizione delle misure non finanziarie presentate si rimanda alla sezione “Glossario dei termini e degli indicatori alternativi di performance (APMS)” del presente documento. Tali misure incorporano alcune informazioni non finanziarie che il management ritiene utili per valutare la performance del Gruppo.

2 nm: non significativo in quanto la varianza è superiore al (-)100%.

3 La liquidità totale è un indicatore non obbligatorio della performance finanziaria e comprende disponibilità liquide e mezzi equivalenti ( 31 dicembre 2023 : 1.506,9 milioni di euro; 31 marzo 2023 : 1.408,6 milioni di euro), depositi di liquidità a breve termine ( 31 dicembre 2023 : 82,3 milioni di euro ; 31 marzo 2023 : zero) e totale liquidità vincolata corrente e non corrente ( 31 dicembre 2023 : 102,5 milioni di euro; 31 marzo 2023 : 120,4 milioni di euro).

Impatto della guerra in Israele e della situazione in Medio Oriente

Wizz Air ha cancellato circa il 6% della sua capacità prevista per il terzo trimestre all’inizio di ottobre, mentre la crisi si svolgeva in Israele. 

La capacità interessata è stata ridistribuita sulla rete con breve preavviso, il che ha in parte contribuito a ridurre i fattori di carico nel periodo. Il conflitto ha causato un effetto di ricaduta sulla domanda stagionale di viaggi verso i vicini mercati di Giordania ed Egitto, la cui capacità è stata parzialmente ridistribuita, rappresentando un ulteriore 3% della capacità ridistribuita. A livello di gruppo l’impatto sui ricavi unitari è stato nel periodo di circa 0,10 centesimi di euro. 

Più recentemente e a seguito di un’analisi approfondita della sicurezza, Wizz Air sta riavviando le operazioni in Israele con rotte da Budapest, Sofia, Bucarest, Cracovia, Londra, Roma a Tel Aviv dall’inizio di marzo.

AGGIORNAMENTO MOTORE GTF

Al 24 gennaio 2024, Wizz Air aveva 33 aerei a terra a causa di questioni relative al motore GTF. La compagnia prevede che … [Leggi l’articolo completo sull’argomento]

La flotta

Nei tre mesi terminati il ​​31 dicembre 2023 Wizz Air ha preso in consegna nove nuovi aeromobili A321neo e ha riconsegnato un A320ceo, chiudendo il terzo trimestre con una flotta totale di 195 aeromobili: 39x A320ceo, 41x A321ceo, 6x A320neo, 109x A321neo.

Gli aeromobili consegnati sono stati finanziati attraverso otto operazioni di vendita e retrolocazione e un JOLCO (leasing operativo giapponese con opzione call).

Wizz Air ha esteso il contratto di leasing per 13 aeromobili: 4 A321ceo da 230 posti 11 A320ceo da 180 posti. Le estensioni del contratto di locazione vanno da due a quattro anni e sono state garantite sia a tariffe di locazione scontate che originali.

Wizz Air noleggiare tre ex A320ceo Wizz Air a termini equivalenti al contratto di locazione originale, questi aeromobili erano stati riconsegnati al locatore prima del problema ai motori GTF.

L’età media della flotta è attualmente di 4,2 anni, una delle flotte più giovani tra le principali compagnie aeree europee, mentre il numero medio di posti per aereo è salito a 224 a dicembre 2023.

La quota di nuovi aeromobili con tecnologia “neo” all’interno della flotta di Wizz Air è aumentata al 59% entro la fine del terzo trimestre F24 e si prevede che supererà il 60% entro la fine dell’F24.

Per il resto dell’F24 si prevede che Wizz Air prenderà in consegna dodici nuovi aeromobili A321neo, mentre tre aeromobili A320ceo saranno riconsegnati ai locatori e usciranno dalla flotta.

Al 31 dicembre 2023, il portafoglio consegne di Wizz Air comprende un ordine fermo per 13 aeromobili A320neo, 277 x A321neo e 47 x A321XLR, per un totale di 340 aeromobili.

La tabella seguente fornisce il numero previsto di aeromobili per l’anno fiscale corrente e quelli successivi, comprese le estensioni del leasing. I dati riflettono i tempi di consegna contrattuali di Airbus (esclusi i ritardi previsti). La compagnia prevede che circa 15 aeromobili subiranno ritardi nel periodo che terminerà rispettivamente a marzo 2025 e marzo 2026.

202420252026
A320ceo (180/186 posti) (9x estensione)393220
A320neo (186 posti)669
A321ceo (230 posti) (4x estensioni)414129
A321neo (239 posti)121162219
A321neo XLR (239 posti)211
Dimensioni della flotta (con estensioni finalizzate)207243288

numero previsto di aeromobili per l’anno fiscale corrente e quelli successivi, comprese le estensioni del leasing

  1. RASK/RASM (Revenue x available seat kilometre or mile): è l’indice che mostra il ricavo generato dalla compagnia aerea X per ogni posto offerto per chilometro/miglia. ↩︎
  2. CASK/CASM (Cost x available seat kilometre or mile): è l’indice che mostra il costo generato dalla compagnie aerea X per ogni posto offerto per ogni chilometro o ogni miglia. ↩︎