Airbus

Valore mercato servizi aerei commerciali destinato a raddoppiare

  • 3 mesi fa
  • 2minuti

Airbus prevede che il valore del mercato dei servizi per gli aerei commerciali raddoppierà quasi, raggiungendo i 255 miliardi di dollari entro il 2042, secondo le sue ultime Global Services Forecast (GSF) che riflettono gli obiettivi “Maintain”, “Train & Operate” e “Enhance”.

Il traffico in ripresa e la domanda di servizi digitali per ottimizzare ad esempio le traiettorie di volo e il controllo del traffico, con l’obbiettivo di ridurre i consumi e le emissioni è in costante crescita.

Secondo una stima di Airbus, sono necessari altri 2,2 milioni di persone altamente qualificate e oltre 17.000 aerei da sostituire nei prossimi 20 anni stimoleranno le opportunità di riutilizzo, riparazione e riciclo.

La GSF prevede la sostituzione di oltre 17.000 aeromobili da qui al 2042, come risultato della continua modernizzazione della flotta e degli investimenti in aeromobili di ultima generazione. Ciò creerà crescenti opportunità di mercato per il riutilizzo, la riparazione e il riciclo.

Airbus è ben posizionata per rispondere alle esigenze di servizi attuali e future al fine di supportare l’industria a fare di più con meno, aumentando l’efficienza e riducendo al contempo il consumo di carburante, le emissioni e il rumore”, afferma Cristina Aguilar Grieder, Senior Vice President Customer Services di Airbus.

Airbus prevede che il mercato della “Manutenzione” crescerà da 108 miliardi di dollari a 210 miliardi di dollari. Si prevede che il mercato per il potenziamento degli aeromobili crescerà da 11 miliardi di dollari all’anno a 28 miliardi di dollari e il mercato per il “Train and Operate” da 11 miliardi di dollari a 17 miliardi di dollari nel 2042.

Di conseguenza, Airbus prevede la necessità di ulteriori 2,2 milioni di persone altamente qualificate nei prossimi 20 anni, tra cui 680.000 nuovi tecnici, 590.000 nuovi piloti e 920.000 nuovi membri dell’equipaggio di cabina.

I servizi aerei globali vedranno la crescita maggiore nell’Asia meridionale, in Cina e nel Medio Oriente. Le regioni con il volume di mercato più elevato rimangono il Nord America, l’Europa, la Cina e l’Asia-Pacifico.