easyJet

Il mercato leisure in UK, promettente anche nel 2024

  • 7 mesi fa
  • 3minuti

Un sondaggio condotto da easyJet su 2000 consumatori del Regno Unito ha mostrato che oltre due terzi (67%) hanno dichiarato di avere maggiori probabilità di viaggiare all’estero nel 2024 rispetto al 2023, un segnale positivo per l’industria dell’aviazione britannica.

Il mercato UK ha sempre dimostrato una forte resilienza quando si tratta di viaggi per le vacanze, il mercato leisure è molto forte nel Regno Unito e i tour operator hanno ancora oggi, a differenza di altri paesi, il dominio sui viaggi, i britannici piuttosto di privarsi di una vacanza al sole del mediterraneo, come Spagna, Portogallo ed Italia, è disponibile a sacrificare altro, considerato superfluo.

Proteggere la spesa per le vacanze rimane una priorità per la maggior parte delle persone, con oltre tre quarti (77%) che affermano che daranno la priorità alla spesa per una vacanza rispetto a qualsiasi altra cosa nel loro budget annuale, rispetto al 70% dell’anno scorso.

La maggior parte delle persone (70%) ha dichiarato di essere più propensa a mettere da parte denaro per una vacanza nel 2024 rispetto al 2023 e il 73% prevede di spendere lo stesso o più per le proprie vacanze, mentre oltre tre quarti (76%) degli intervistati hanno dichiarato di avere ancora intenzione di fare lo stesso numero di vacanze o più del solito.

Per dare priorità alle vacanze, le persone ridurranno le altre spese discrezionali, con oltre la metà che ridurrà la spesa per mangiare al ristorante (54%), il 40% che ridurrà i nuovi vestiti e scarpe e il 38% che sceglierà di non pagare per una nuova auto o per gli aggiornamenti della casa per poter scappare.

I consumatori guardano anche al modo in cui viaggiano per dare priorità alle loro vacanze, con circa il 70% delle persone che afferma di essere più propenso a prenotare con un vettore low-cost (rispetto al 66% nel 2022) e a trascorrere le vacanze in destinazioni più vicine a casa in Europa (72%), al fine di proteggere le proprie vacanze, rispetto a solo il 10% che pianifica un viaggio in Nord America e il 9% in Asia.

Quasi tutti gli intervistati (91%) concordano sul fatto che andare in vacanza è fondamentale per il proprio benessere (rispetto all’83% del 2022). Il 55% afferma che le vacanze sono importanti per loro per il tempo di qualità che consentono loro di trascorrere con amici e familiari e l’opportunità che offrono per ricaricarsi (48%).

Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha commentato: “Anno dopo anno vediamo aumentare il valore e l’importanza delle festività per i consumatori. Questi risultati non potrebbero essere più chiari sul fatto che viaggiare non solo rimane una priorità per le persone, ma che sono sempre più determinate a proteggere e persino aumentare i loro budget per le vacanze, non da ultimo per i numerosi vantaggi e opportunità che i viaggi ci offrono. Lo stiamo già vedendo nelle nostre prenotazioni per le vacanze del prossimo anno e con la nostra rete europea senza rivali e un fantastico rapporto qualità-prezzo, easyJet è ben posizionata per portare ancora più persone nelle vacanze che apprezzano nel 2024″.