Airbus

Lavorare insieme per un’aviazione più sostenibile ed il PtL

  • 7 mesi fa
  • 4minuti

I rappresentanti di Lufthansa Airlines, il Centro aerospaziale tedesco (Deutsches Zentrum für Luft- und Raumfahrt; DLR), Airbus, Flughafen München GmbH e MTU Aero Engines hanno firmato una lettera di intenti (LoI) a Berlino per un’ampia collaborazione di ricerca sui carburanti per l’aviazione Power-to-Liquid (PtL).

PtL è considerato la prossima generazione di carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF). I SAF sono una chiave tecnologica cruciale per un volo più sostenibile ed essenziali per la transizione energetica nel settore dell’aviazione. La cooperazione pianificata combinerà le forze delle principali compagnie aeree e del mondo accademico per accelerare la selezione tecnologica, l’introduzione sul mercato e la scalabilità industriale dei carburanti per l’aviazione PtL in Germania.

Anche le questioni lungo l’intera catena del valore, come i requisiti di manutenzione o i benefici per la qualità dell’aria locale, potrebbero essere affrontate nella cooperazione tecnologica.

Inoltre, l‘uso di PtL puro, cioè senza l’aggiunta di cherosene fossile, potrebbe essere testato al fine di acquisire conoscenze per il processo di approvazione.

I partner della cooperazione intendono esaminare in che misura i combustibili PtL abbiano il potenziale non solo di risparmiare grandi quantità di CO2, ma anche per influenzare positivamente le cosiddette emissioni di CO2 Emissioni.

Collaborazioni di ricerca come questa sono essenziali per lo sviluppo di soluzioni pionieristiche per la trasformazione del traffico aereo rispettosa del clima. In qualità di più grande compagnia aerea tedesca, siamo fermamente impegnati a rendere il volo più sostenibile. Sono convinto che avremo successo con il know-how combinato dell’aviazione e della scienza e che rafforzeremo anche la Germania come sede commerciale”, afferma Jens Ritter, CEO di Lufthansa Airlines.

DLR conduce ricerche per proteggere l’ambiente e il clima. Uno degli obiettivi è la futura compatibilità climatica dell’aviazione. Per raggiungere questo obiettivo, i carburanti sostenibili per l’aviazione sono indispensabili in grandi quantità“, afferma il Prof. Dr. Meike Jipp, membro del consiglio di divisione per l’energia e i trasporti presso DLR. “Questo è il motivo per cui stiamo sviluppando processi di produzione che supportano un approvvigionamento economico dell’aviazione e ottimizziamo costantemente il SAF. Questo può ridurre in modo decisivo l’impatto dell’aviazione sull’ambiente e sul clima”.

“I carburanti sostenibili per l’aviazione svolgono un ruolo chiave nella decarbonizzazione di Airbus. Già oggi, i nostri velivoli possono utilizzare SAF fino a una quota del 50% ed è attualmente in corso l’approvazione fino al 100%. Siamo lieti di questo ulteriore approfondimento della nostra collaborazione. Il tema del PtL richiede un lavoro di squadra da parte dei produttori di aeromobili, degli aeroporti, dei partner di ricerca come DLR e delle compagnie aeree“, afferma Nicole Dreyer-Langlet, membro del consiglio di amministrazione di Airbus in Germania responsabile della ricerca e della tecnologia.

La firma di questa lettera di intenti segna un passo eccezionale verso un futuro sostenibile per l’intero settore dell’aviazione. Con i nostri partner di cooperazione nel settore dell’aviazione, della tecnologia aeronautica e della ricerca, siamo risolutamente impegnati ad accelerare lo sviluppo e la scalabilità industriale dei carburanti per l’aviazione Power-to-Liquid. Questa tecnologia innovativa ha il potenziale per migliorare significativamente l’impronta di carbonio dell’aviazione, rendere i viaggi aerei più rispettosi dell’ambiente e raggiungere i nostri obiettivi climatici”, afferma Jost Lammers, CEO di Flughafen München GmbH.

Sulla strada verso il volo a emissioni zero, MTU sta perseguendo due spinte: l’ulteriore sviluppo della turbina a gas e lo sviluppo di tecnologie di propulsione completamente nuove. Per entrambi, il SAF svolge un ruolo importante nel raggiungimento della massima riduzione dell’impatto climatico. Possono essere utilizzati già oggi drop-in. A breve termine, è necessario creare grandi capacità di produzione. Questo è ciò a cui ci impegniamo ed è per questo che partecipiamo a questa importante partnership tecnologica“, afferma Lars Wagner, CEO di MTU Aero Engines AG.

I carburanti sostenibili per l’aviazione sono essenziali per l’aviazione del futuro

Carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF) sono prodotti senza l’uso di materie prime fossili come il petrolio greggio e soddisfano anche altri criteri di sostenibilità.

Sono essenziali per ridurre le emissioni del traffico aereo e, in particolare, il suo impatto sul clima. La gamma di possibili materie prime e tecnologie per la produzione di SAF è ampia.

Oltre ai SAF da residui biogenici, attualmente disponibili in piccole quantità, il processo Power-to-Liquid (PtL) appare particolarmente promettente dal punto di vista ambientale e di scalabilità. In questa nuova generazione di SAF, l’elettricità, l’acqua e la CO₂ generati in modo rigenerativo dall’atmosfera vengono utilizzati per creare un syngas da cui è possibile produrre carburante sostenibile per l’aviazione.

Foto copertina: Da sinistra: Nicole Dreyer-Langlet, Vice-President Research & Technology Germany presso Airbus Operations GmbH; Jens Ritter, CEO Lufthansa Airlines; Prof. Dr. Meike Jipp, direttore della divisione DLR per l’energia e i trasporti; Jost Lammers, presidente del consiglio di amministrazione di Aeroporto di Monaco di Baviera; Lars Wagner, CEO MTU Aero Engines AG (Diritti d’immagine: Lufthansa/Steffen Weigelt)