easyJet

easyJet: migliorano i conti, recupera pax pre-pandemia

  • 8 mesi fa
  • 10minuti

easyJet in “equilibrio“, sono circa 1 milione in più il numero di passeggeri rispetto allìultimo anno fiscale pre-pandemia, ma continuano a migliorare i conti, importante il contributo di easyJet Holidays, suo 1/4 dei ricavi del Q4.

Nell’ultimo anno fiscale pre-pandemia, i passeggeri che hanno volato con easyJet erano 78,47, nel FY23 terminato il 30 settembre 79.814, ma nel Q4 ha raggiunto un PBT record, raggiungendo gli obbiettivi del board, easyJet è quindi pronta secondo il suo CEO a una crescita futura, proposto un nuovo ordine di aeromobile e segue la linea delineata da Wizz Air come parte del suo modello di business: più A321neo in flotta, il loro utilizzo consente risparmi sui costi ed aumento dei profitti. Per gli azionisti potrebbero tornare i dividendi.

Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha dichiarato: Abbiamo realizzato un’estate record con una forte domanda per i voli e le vacanze di easyJet con i clienti che ci hanno scelto per la nostra rete, valore e servizio. Questa performance ha dimostrato che la nostra strategia sta ottenendo risultati e quindi oggi abbiamo definito una roadmap ambiziosa per servire più clienti e offrire rendimenti interessanti per gli azionisti, sostenuti da una continua attenzione ai costi e all’eccellenza operativa. I nostri nuovi obiettivi a medio termine forniscono gli elementi costitutivi per fornire un PBT superiore a 1 miliardo di sterline. Ciò sarà guidato dalla riduzione delle perdite invernali, dall’aumento della nostra flotta e dalla crescita delle vacanze easyJet. Come parte del nostro impegno per i rendimenti degli azionisti, il Consiglio intende ripristinare i dividendi a partire dai risultati del FY23. Abbiamo anche raggiunto un accordo proposto con Airbus per un ulteriore ordine di 157 aeromobili e ulteriori 100 diritti di acquisto. Ciò consentirà alla modernizzazione e alla crescita della flotta di easyJet di continuare oltre il 2028, fornendo al contempo vantaggi sostanziali, tra cui efficienza dei costi e miglioramenti della sostenibilità”.

FY23

easyJet prevede che l’utile ante imposte del Gruppo FY23 sarà compreso tra 440 e 460 milioni di sterline, con easyJet Holidays che contribuirà con circa 120 milioni di sterline. La domanda per la rete aeroportuale principale di easyJet è rimasta forte, offrendo una performance finanziaria record per il Gruppo questa estate.

FY24

Entrando nell’anno finanziario 2024, lo slancio delle prenotazioni continua e prevediamo che la capacità del Q1 crescerà di circa il 15%. I rendimenti dei biglietti sono in vantaggio anno su anno con fattori di carico sostanzialmente in linea.

La continua attenzione ai costi, insieme ai guadagni di produttività e utilizzo, dovrebbe portare il costo per posto della compagnia aerea, escluso il carburante, a una leggera riduzione anno su anno nel trimestre di dicembre.

Andando avanti, easyJet ha aggiornato oggi il suo quadro di allocazione del capitale per sostenere l’attenzione dell’azienda al servizio al cliente, offrendo al contempo rendimenti interessanti per gli azionisti.

Nuovi obiettivi a medio termine

Avendo ampiamente raggiunto gli attuali obiettivi finanziari a medio termine (EBITDAR mid-teen, vacanze easyJet per fornire > £ 100 milioni di utile ante imposte e un ROCE medio-basso-mid teen), easyJet ha lanciato oggi nuovi obiettivi a medio termine, fornendo gli elementi costitutivi per raggiungere un PBT di Gruppo per posto compreso tra £ 7 e £ 10. 

Le leve per raggiungere questo obiettivo sono la riduzione delle perdite invernali, la crescita di easyJet Holidays per consegnare oltre 250 milioni di sterline di PBT e i risparmi sui costi che il nostro attuale portafoglio ordini Airbus fornirà dall’efficienza e dall’aggiornamento della flotta.

Proposta di acquisto e conversione di aeromobili

In questo piano, che cambia ancora, è chiaro come easyJet che non ha mai criticato il piano di Wizz Air nel costruire la sua flotta sull’Airbus A321neo, vada proprio verso questa direzione.

easyJet ha attualmente 69 aeromobili della famiglia A320neo all’interno della sua flotta e un portafoglio ordini esistente con Airbus per FY29 per ulteriori 158 aeromobili della famiglia A320neo ancora da consegnare.

easyJet ha esercitato i diritti di conversione nell’ambito del suo attuale portafoglio ordini per convertire 35 consegne di A320neo in aeromobili A321neo (la “Conversione”). Questo, insieme alla proposta di acquisto, comporterà minori consumi di carburante, emissioni di CO2 e costi operativi per posto.

Oltre a ciò, easyJet ha ora stipulato accordi condizionali con Airbus per garantire la consegna di ulteriori 157 aeromobili (56 A320neo e 101 A321neo) tra FY29 e FY34 e 100 diritti di acquisto (la “Proposta di acquisto”).

Ciò fornisce a easyJet la possibilità di completare il suo programma di sostituzione della flotta di aeromobili A319 e sostituire circa la metà degli aeromobili A320ceo, oltre a fornire le basi per una crescita disciplinata. La Società è in trattativa esclusiva con CFM per la fornitura di motori per la Proposta di Acquisto.

Il Consiglio ritiene che la proposta di acquisto e conversione sia nell’interesse degli azionisti di easyJet, sosterrà rendimenti positivi per il business ed è una parte fondamentale del raggiungimento dei nostri obiettivi strategici.

  • Termini commerciali: i termini finanziari dell’accordo raggiunto con Airbus per la proposta di acquisto sono interessanti. Sono il risultato di un processo completo, dettagliato e competitivo che è stato condotto nel corso degli ultimi 12 mesi. Questo processo ha riguardato sia i produttori di cellule (Airbus e Boeing) che di motori (CFM e Pratt and Whitney). Il Consiglio ritiene che i termini garantiti rappresentino un valore estremamente interessante con una migliore economia per le consegne future in base ai termini commerciali e al mix di flotte.
  • Garantire la certezza della fornitura di aeromobili: la capacità del Gruppo di sostenere la propria rete di rotte, mantenere slot aeroportuali desiderabili e crescere dipende dalla consegna tempestiva degli aeromobili. Gli slot di consegna per gli aeromobili a fusoliera stretta con circa 200 posti sono molto limitati almeno fino al 2029 sia da Airbus che da Boeing. easyJet prevede che questa limitazione si estenderà al 2030 e oltre entro il prossimo anno. Effettuando un ordine ora, easyJet garantisce una fornitura di slot di consegna futuri tra FY29 e FY34 per mantenere la sua scala attuale attraverso la sostituzione degli aeromobili che lasciano la flotta e questo consente a easyJet di attuare la sua strategia di crescita disciplinata. 
  • Mantenimento della scala operativa: una parte dei nuovi aeromobili sarà utilizzata per sostituire gli aeromobili più vecchi quando raggiungeranno la fine della loro vita utile presso easyJet. Questi velivoli diventeranno economicamente insostenibili per le nostre operazioni a basso costo ad alta intensità e dovranno essere sostituiti se vogliamo mantenere l’attuale scala della nostra attività.
  • Consentire la crescita futura: l’acquisto e la conversione proposti offrono a easyJet l’opportunità di aumentare la propria capacità attraverso una combinazione di aeromobili incrementali e upgauging accelerato. Questa pianificazione flessibile della flotta significa che easyJet avrà l’opportunità di utilizzare gli ordini fermi e l’estensione dei leasing di aeromobili all’interno della flotta esistente per aumentare le dimensioni della compagnia aerea se le condizioni di mercato supporteranno la crescita. I 100 diritti di acquisto offrono a easyJet l’opportunità di crescere ulteriormente a seconda del momento in cui vengono consegnati.
  • Vantaggi in termini di costi della tecnologia di nuova generazione: il nuovo aeromobile continuerà la modernizzazione della flotta easyJet, con l’età media degli aeromobili che scenderà di 1,5 anni da 9,9 anni nel FY23 a 8,4 anni nel FY33. Il nuovo velivolo offrirà un miglioramento dell’efficienza del consumo di carburante tra il 13% e il 30% (a seconda dell’aeromobile che sostituiranno). Si prevede che i costi delle emissioni di carbonio aumenteranno nei prossimi anni e una maggiore efficienza del carburante porterà a una riduzione proporzionale delle emissioni di carbonio. Inoltre, alcuni aeroporti offrono tariffe scontate per gli aeromobili di nuova generazione, migliorando ulteriormente i vantaggi economici.
  • Aumento delle dimensioni dell’aeromobile: la proposta di acquisto e conversione accelererà l’upgauging di easyJet , con la compagnia aerea che aumenterà significativamente la sua percentuale di aeromobili A321neo da 321 posti entro il FY33. Ciò si tradurrà, si legge nella nota di easyJet “in ulteriori miglioramenti nell’efficienza dei costi, con i costi fissi di ciascun volo distribuiti su un numero maggiore di passeggeri. Questi aspetti economici vedono l’A321 implementato in modo ottimale su un sottoinsieme della rete in cui i maggiori costi di viaggio dell’A321neo sono più che compensati dalla sua capacità di acquisire entrate aggiuntive su rotte che sono tipicamente ad alta domanda, con slot limitati o più lunghi nella lunghezza del settore. L’accesso ad aeromobili A321neo aggiuntivi fornirà inoltre a easyJet l’opportunità di continuare a crescere negli aeroporti con slot limitati.
  • Vantaggi in termini di sostenibilità: I nuovi aeromobili sono in linea con la strategia di sostenibilità di easyJet, con l’adozione del velivolo di nuova tecnologia più efficiente che è una componente fondamentale del percorso di easyJet verso emissioni nette zero. Accanto a questo, i nuovi velivoli sono significativamente più silenziosi, con metà dell’impronta acustica degli aerei più vecchi che stanno sostituendo.

L’entità della Proposta di Acquisto significa che è subordinata all’approvazione degli azionisti da parte di un’assemblea generale degli azionisti .

Rendimenti degli azionisti

Durante il FY23 la società si è concentrata sulla riduzione del debito. Ciò ha incluso il rimborso di un’obbligazione di 500 milioni di euro nel febbraio 2023 e il rifinanziamento della linea di credito UKEF da 1,4 miliardi di sterline, in cui sono stati rimborsati ulteriori 950 milioni di dollari di debito lordo.

Data la performance finanziaria nel FY23 insieme alla forte posizione di liquidità di easyJet, il consiglio intende pagare un dividendo del 10% dell’utile principale al netto delle imposte del FY23, pagabile all’inizio del 2024.

L’aspettativa è che questo salirà al 20% degli utili complessivi al netto delle imposte nel FY24, pagabili all’inizio del 2025. Il Consiglio si impegna a mantenere rendimenti regolari per gli azionisti, con il livello di rendimento futuro da valutare nei prossimi anni, tenendo conto delle condizioni di mercato, dei requisiti di capex e dei progressi verso i nuovi obiettivi di medio termine del Gruppo.

Capacità

Durante il Q4 easyJet ha volato 28,6 milioni di posti, con un aumento del 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, quando easyJet ha volato 26,3 milioni di posti. Il fattore di carico è stato del 92% (Q4 FY22: 92%).

Il numero di passeggeri 3 nel trimestre è aumentato a 26,2 milioni (Q4 FY22: 24,3 milioni).

Luglio 2023Agosto 2023Settembre 2023Q4FY23Q4FY22
Numero di voli53,55254,24652,677160,445148,214
Aerei operativi di picco318319319319319
Passeggeri3 (migliaia)8,8318,9458,41226,18824,271
Posti volati (migliaia)9,5409,6679,38428,59126,299
Fattore di carico493%93%90%92%92%
Capacità Q4 FY23

Ricavi, costi e liquidità

I ricavi totali del gruppo e i costi complessivi per il quarto trimestre sono attesi rispettivamente a circa 3.120 milioni di sterline e circa 2.460 milioni di sterline. I prezzi sono rimasti in testa anno su anno durante il trimestre sia per i biglietti che per i ricavi accessori, dimostrando il continuo successo dell’ottimizzazione della rete e dei prodotti ausiliari di easyJet.

I significativi aumenti dei prezzi del carburante anno su anno e il rafforzamento dell’USD hanno portato il costo del carburante in sterline per posto a sedere a +24% (+ £ 4,59) rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il costo complessivo per posto escluso carburante della compagnia aerea è rimasto invariato nel trimestre a causa della pressione inflazionistica all’interno degli aeroporti e dei costi di assistenza a terra e dei costi del personale rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, compensati dall’aumento della capacità che guida i benefici dell’utilizzo. Il costo per posto franco carburante della compagnia aerea H2 è diminuito dell’1,3% su base annua rispetto alla guidance sostanzialmente piatta. 

I costi di finanziamento si sono ridotti nel quarto trimestre, a causa dell’aumento dei tassi di interesse sulle disponibilità liquide, insieme alla significativa riduzione del debito lordo anno su anno. All’interno dei costi di finanziamento c’è una perdita FX non operativa e non in contanti di circa £ 10 milioni (Q4 FY22: perdita di £ 30 milioni) da rivalutazioni di bilancio. 

Al 30 settembre 2023 la posizione di cassa netta era di circa 40 milioni di sterline (30 settembre 2022: 670 milioni di sterline di debito netto). Durante l’anno finanziario 2023, sono stati rimborsati circa 1,2 miliardi di sterline di debito lordo. Data l’attuale liquidità e la forte performance di trading, easyJet intende rimborsare l’Eurobond da 500 milioni di euro con scadenza nell’ottobre 2023.