JetBlue

JetBlue denuncia Olanda e UE per limite voli Amsterdam…

  • 8 mesi fa
  • 2minuti

JetBlue ha presentato denuncia contro Olanda e Unione europea al Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti per la decisione del governo olandese di limitare il numero di voli all’aeroporto Schipol di Amsterdam.

Il governo olandese continua il percorso di approvazione di una legge che pone un limite al numero di voli dell’aeroporto di Amsterdam, con la motivazione condivisibile nel fine ma non nelle modalità, di ridurre inquinamento e rumore.

I voli saranno limitati a 452.500 all’anno, quasi il 10% al di sotto dei livelli del 2019 e inferiore a una precedente proposta di 460.000.

Una decisione che la stessa KLM non ritiene accettabile e ha lanciato un allarme sulle ripercussioni che potrebbe avere anche sulla compagnia di bandiera olandese che ha ad AMS il suo HUB.

Anche le altre compagnie aeree che operano a Schiphol si sono opposte, tra queste anche easyJet.

JetBlue ha affermato che “il governo olandese è in flagrante violazione dell’accordo sul trasporto aereo USA-UE”, ha detto JetBlue nella sua denuncia. I vettori con storici a Schiphol stanno affrontando una riduzione del 4% della capacità. I nuovi concorrenti come JetBlue si trovano ad affrontare un mercato completamente chiuso e l’espulsione del 100% dal mercato. Questo non è un risultato giusto o proporzionato nonostante le assicurazioni del governo olandese il contrario”.

JetBlue ha chiesto al Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti di applicare limiti simili alle compagnie aeree olandesi (KLM) nel caso in cui verrà applicato il limite proposto dal governo olandese.

JetBlue ad Amsterdam da New York e Boston.

JetBlue vola ad Amsterda Schiphol con 3 voli al giorno, 2 da New York e 1 da Boston.

Il nostro servizio Amsterdam lanciato di recente da New York ha già avuto molto successo e siamo entusiasti di espandere le nostre tariffe basse e l’ottimo servizio ad Amsterdam per i nostri clienti di Boston”, ha dichiarato Dave Clark, responsabile delle entrate e della pianificazione, JetBlue. “L’aggiunta di un servizio non-stop ad Amsterdam avvantaggia i clienti business e leisure che hanno sofferto di tariffe elevate da parte dei vettori legacy per decenni e offre più opzioni ai nostri clienti nella nostra città di riferimento del New England”.