Airbus

Qantas ed Airbus investimento bioraffineria nel Queensland in Australia

  • 11 mesi fa
  • 5minuti

I sottoprodotti agricoli in Australia, tra cui i residui della lavorazione della canna da zucchero, saranno trasformati in carburante per aerei da Qantas, Airbus e il Queensland, in un impianto di produzione di biocarburanti sviluppato da Jet Zero Australia in collaborazione con LanzaJet.

Il Gruppo Qantas e Airbus investiranno congiuntamente 2 milioni di dollari di una raccolta di capitale iniziale di 6 milioni di dollari, con il governo del Queensland che contribuirà con 760.000 dollari e altri fondi istituzionali australiani e internazionali che forniranno finanziamenti aggiuntivi. Il denaro sarà utilizzato per condurre uno studio di fattibilità dettagliato e lo sviluppo del progetto in fase iniziale.

L’impianto proposto utilizzerà la tecnologia alcohol-to-jet di LanzaJet per produrre fino a 100 milioni di litri di SAF all’anno. La costruzione dovrebbe iniziare nel 2024.

Il Gruppo Qantas e Airbus si sono impegnati a investire fino a 200 milioni di dollari per accelerare la creazione di un’industria SAF in Australia. La struttura è il primo progetto finanziato nell’ambito della Qantas and Airbus Australian Sustainable Aviation Fuel Partnership.

I carburanti sostenibili sono lo strumento più significativo che le compagnie aeree hanno attualmente per ridurre le loro emissioni, in quanto possono essere utilizzati nei motori e nelle infrastrutture di erogazione del carburante di oggi senza modifiche.

Andrew Parker, Chief Sustainability Officer di Qantas Group, ha dichiarato che il finanziamento anticipato del progetto è stato un primo passo importante verso la costruzione di un’industria SAF nazionale, che alimenterà i voli in Australia: “Qantas sarà il più grande cliente singolo per SAF di produzione australiana per raggiungere i nostri obiettivi di riduzione delle emissioni, motivo per cui stiamo investendo nelle idee e nella tecnologia che costruiranno un’industria SAF locale. Questo è uno dei numerosi progetti che stiamo cercando di finanziare quest’anno, che contribuiranno ad accelerare la decarbonizzazione dell’industria aeronautica”.

Julie Kitcher, Executive Vice President, Corporate Affairs and Sustainability di Airbus, ha dichiarato che tutti gli aeromobili Airbus sono già in grado di volare con una miscela SAF fino al 50%: “garantire un futuro sostenibile per il nostro settore è una priorità per Airbus, che lavora con partner in tutto il mondo e di tutti i settori”, ha affermato Kitcher. C’è un crescente slancio positivo intorno a SAF, ed è giunto il momento di passare dagli impegni alle azioni concrete. La selezione del primo investimento nell’ambito della nostra partnership congiunta con Qantas è un esempio di tale azione, con il potenziale per fornire SAF localmente in Australia e di essere un modello per altre località in tutto il mondo”.

Il vice premier del Queensland, Steven Miles, ha dichiarato che questo progetto rappresenterà un punto di svolta per il Queensland e per il futuro economico dello stato: “Con la nostra ricca offerta di materie prime, il Queensland è nella posizione perfetta per capitalizzare il passaggio globale ai carburanti verdi per jet e diventare il leader di un’industria SAF locale”, ha affermato Miles. È eccitante pensare che il Queensland potrebbe produrre i milioni di litri di SAF necessari per alimentare i voli in tutta l’Australia e in tutto il mondo, creando più posti di lavoro regionali nel processo. Questo è un altro segnale al mondo che il Queensland è pronto per il decollo come centrale elettrica di energia pulita”.

Il Gruppo Qantas sta attualmente acquistando SAF provenienti dall’estero, tra cui 10 milioni di litri per i voli da Londra nel 2023 e dal 2025, 20 milioni di litri all’anno per i voli dalla California.

Il SAF prodotto internamente sarà una parte fondamentale del raggiungimento da parte di Qantas del suo impegno di utilizzare il 10% di SAF nel suo mix complessivo di carburante entro il 2030 e raggiungere emissioni nette zero entro il 2050.

Qantas ha anche recentemente unito le forze con cinque aziende leader in Australia per formare la SAF Coalition, che mira a dimostrare la domanda di SAF in Australia. Le società fondatrici, Australia Post, Boston Consulting Group, KPMG Australia, Macquarie Group e Woodside Energy, stanno utilizzando SAF per ridurre le loro emissioni di carbonio insieme alle tradizionali compensazioni di carbonio.

Informazioni su Jet Zero Australia: Jet Zero Australia è una società australiana di bioenergia all’avanguardia fondata per produrre carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) e guidata dalla nostra determinazione a costruire oggi un’Australia migliore. La nostra visione è quella di essere in prima linea nella rivoluzione della riduzione delle emissioni, con piani in corso per sviluppare il primo impianto australiano Alcohol to Jet Fuel (ATJ), prendendo la produzione di etanolo in eccesso da sottoprodotti agricoli e convertendolo in SAF attraverso un impianto da costruire nel Queensland. Scopri di più su https://www.jetzero.com.au

Informazioni su LanzaJet: LanzaJet è un’azienda leader nella tecnologia dei carburanti sostenibili dedicata ad accelerare la transizione energetica abbracciando l’economia circolare. In qualità di fornitore e produttore di tecnologia SAF (Sustainable Aviation Fuel) con tecnologia brevettata alcohol-to-jet (ATJ), LanzaJet sta creando un’opportunità per le generazioni future accelerando l’implementazione di SAF e altre tecnologie pulite fondamentali per affrontare la crisi climatica e trasformare l’economia globale. Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.lanzajet.com/