Fraport

Fraport segue esempio SEA, istallati scanner CT Smiths Detection

  • 5 mesi fa
  • 4minuti

Fraport AG segue l’esempio di SEA Milan Airports che a Milano Linate ha istallato nel 2019 i nuovi scanner con tecnologia a tomografia computerizzata (CT).

A Milano Linate, il primo aeroporto in Europa ad utilizzarli, SEA ha istallato gli scanner di Smiths Detection HI-SCAN 6040 CTiX, lo stesso modello è stato istallato a Francoforte da Fraport AG, l’Italia però, ha anticipato la Germania di 3 anni.

Gli scanner Smits Detection a tomografia computerizzata sono stati istallati nel terminal ristrutturato del city airport di Milano Linate nel 2019.

Scanner CT Smiths Detection a Milano Linate istallati da SEA.

Gli scanner CT di Smiths Detection sono stati implementati in sei corsie di sicurezza a Francoforte FRA da Fraport AG

Dal 1 gennaio 2023, Fraport ha assunto la responsabilità dell’organizzazione, della gestione e dell’esecuzione dei controlli di sicurezza all’aeroporto di Francoforte (FRA). [aggiornamento 16:14 30/11/2023]: Saranno 9 entro marzo 2024 le corsie con scanner CT all’aeroporto di Francoforte.

La tecnologia della tomografia computerizzata (CT) utilizzata negli scanner CT, ampiamente utilizzati anche in medicina, faciliterà la scansione affidabile, rapida e differenziata di tutti i tipi di materiali e oggetti. 

Fraport segue l’esempio di SEA Milan Airports, istallati scanner CT Smiths Detection a Francoforte in 6 corsie

Per i passeggeri, passare i controlli di sicurezza diventerà molto più semplice: ai nuovi controlli di sicurezza, liquidi fino a un massimo di 100 ml, smartphone e altri dispositivi elettronici non dovranno più essere presentati separatamente ma potranno rimanere nel bagaglio a mano.

Inoltre, le scansioni 3D semplificheranno il lavoro del personale che lavora ai controlli di sicurezza. La nuova tecnologia ridurrà il numero di controlli secondari necessari e alla fine porterà a tempi di attesa più brevi. A lungo termine, Fraport prevede di distribuire le nuove apparecchiature in tutti i posti di blocco.

L’amministratore delegato di Fraport, il dott. Stefan Schulte, ha dichiarato: “Sono lieto che Fraport, in qualità di operatore dell’aeroporto di Francoforte, sia ora in grado di assumersi maggiori responsabilità per i controlli di sicurezza. Questo ci consentirà di portare la nostra esperienza e le nostre competenze nella gestione operativa della sicurezza aerea. Implementando nuove tecnologie e design innovativi delle corsie presso il più grande gateway per l’aviazione della Germania, possiamo offrire ai nostri clienti e passeggeri maggiore comodità e tempi di attesa più brevi, pur mantenendo i nostri elevati standard di sicurezza. Negli ultimi mesi, il nostro team ha lavorato per raggiungere questa data di inizio rapidamente e con un alto livello di impegno. La transizione si è svolta senza intoppi sin dall’inizio, grazie alla nostra partnership con i fornitori di servizi di sicurezza FraSec, I-Sec e Securitas. Offro i miei più sinceri ringraziamenti a tutti coloro che sono stati coinvolti”.

Schulte ha aggiunto: “Vorrei anche ringraziare i nostri partner del ministero dell’Interno federale tedesco e della polizia federale tedesca per aver adottato un approccio così cooperativo e per essere partner fidati sulla strada verso il nostro nuovo ‘modello di Francoforte’. Una cosa rimarrà la stessa: nell’aviazione, la sicurezza è sempre la massima priorità”.

Nancy Faeser, ministro federale dell’Interno e della Comunità, ha dichiarato: “È positivo che Fraport AG abbia assunto quest’anno la gestione e l’organizzazione dei controlli di sicurezza dei passeggeri all’aeroporto di Francoforte. Siamo convinti che gli agenti di polizia siano impiegati in modo molto più sensato nell’area dei compiti operativi di polizia. Tuttavia, una cosa è anche molto chiara: non ci sono compromessi quando si tratta di sicurezza aerea.

Carsten Spohr, amministratore delegato di Deutsche Lufthansa AG, ha dichiarato: “L’implementazione dei nuovi scanner CT a Francoforte è una buona notizia per i nostri passeggeri. L’uso di questa tecnologia di nuova generazione accelererà e faciliterà i controlli di sicurezza per i passeggeri. Il successo del lancio di questo progetto in un nuovo spirito di cooperazione all’aeroporto di Francoforte ha dimostrato che possiamo fare la differenza se le compagnie aeree, gli aeroporti e il governo uniscono le forze. In futuro si potranno evitare lunghe code ai controlli di sicurezza a Francoforte. A sua volta, il nuovo “modello di Francoforte” può servire da buon esempio anche per altri aeroporti. Ciò è essenziale per garantire la competitività globale dell’industria aeronautica tedesca a lungo termine”.   

La polizia federale tedesca, che in precedenza era stata incaricata di queste responsabilità, continuerà a ricoprire ruoli di supervisione e supervisione previsti dalla legge, nonché la responsabilità generale della sicurezza aerea. 

Continueranno inoltre a fornire protezione armata ai checkpoint, certificazione e approvazione di nuove infrastrutture di checkpoint e gestiranno il processo di certificazione e ricertificazione per il personale di sicurezza aerea. 

Tre fornitori di servizi sono stati incaricati di condurre i controlli dei passeggeri per conto di Fraport AG dal 1° gennaio 2023: FraSec Aviation Security GmbH (FraSec), I-SEC Deutsche Luftsicherheit SE & Co. KG (I-Sec) e Securitas Aviation Service GmbH & Co. KG (Sicurotas).