Covid-19 Regno Unito UK

UK: 47 paesi escono dalla lista rossa e test…

Tempo di lettura 2 minuti

Un nuovo passo avanti verso l’allentamento delle restrizioni per viaggiare nel Regno Unito, dall’11 ottobre 47 paesi e territori saranno rimossi dalla sua lista rossa, mentre per i completamente vaccinati il test PCR entro il secondo giorno dall’arrivo, sarà sostituito da un test anti-genico rapido, si attende la data ufficiale, per ora è solo stato annunciato.

E’ quest’ultimo particolare, ovvero il test rapido Covid-19 che farà la vera differenza per dare una nuova spinta ai viaggi internazionali dal e verso il Regno Unito, il costo di questi test si aggira a poco più di 10 sterline, il costo del test PCR è sempre stato invece un problema.

Per la lista aggiornata dei paesi in lista rossa e che verranno rimossi dalla Red list l’11 ottobre 2021, questo è il link al sito del governo inglese.

Compagnie aeree ed aeroporti elogiano il governo a fare di più, ma ritengono positivo questo passo avanti.

Robert Sinclair , amministratore delegato del London City Airport , ha dichiarato: “Accogliamo con favore l’annuncio odierno del governo sull’ulteriore allentamento delle regole di viaggio internazionali, che è un altro passo nella giusta direzione per l’industria aeronautica che si avvia verso l’inverno. Consentendo ai passeggeri di utilizzare i test di flusso laterale, anziché la PCR, il giorno 0- 2 del loro arrivo nel Regno Unito contribuirà a ridurre i costi e la complessità dei test, motivo per cui il governo dovrebbe, al più presto, confermare la data in cui verrà applicata la modifica.Ciò aiuterebbe ad aumentare la domanda e la fiducia dei passeggeri prima del semestre di ottobre. Siamo lieti che i passeggeri completamente vaccinati possano ora viaggiare senza quarantena all’arrivo a London City da tutte le destinazioni della nostra rete. Tuttavia, per aiutare la ripresa del settore, abbiamo bisogno che il governo si allinei con l’UE e i partner globali su un sistema più stabile, coerente e armonizzato e delinea una tabella di marcia per ripristinare i viaggi internazionali senza restrizioni per tutti i passeggeri”.

Sean Doyle, presidente e amministratore delegato di British Airways, ha dichiarato: “Sembra finalmente di vedere la luce alla fine di un tunnel molto lungo. La Gran Bretagna trarrà vantaggio da questa significativa riduzione dei paesi della lista rossa e ora è il momento di rivolgere la nostra attenzione all’eliminazione dei test per i viaggiatori completamente vaccinati per assicurarci di non perdere il nostro posto sulla scena globale.

L’industria dell’aviazione nel Regno Unito continua a chiedere che il paese si adegui alle restrizioni attualmente in vigore in Europa, al fine di consentire la libera circolazione a chi è completamente vaccinato.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017