British Airways

British Airways inizia a riassumere gli equipaggi

Tempo di lettura 2 minuti

British Airways ha ripreso a volare, ne è la prova l’avvio della procedura per riassumere circa 3.000 assistenti di volo.

Il Regno Unito nonostante l’allenamento delle restrizioni interne, anticipato rispetto ad altri paesi, stenta ancora oggi a ripartire, ma la riapertura degli Stati Uniti e un ulteriore allentamento per i viaggi verso l’UK ha rimesso in moto anche British Airways.

British Airways è pronta quindi a riassumere circa 3.000 membri dell’equipaggio di cabina dopo aver tagliato circa 10.000 posti di lavoro al culmine della crisi di Covid-19 lo scorso anno.

Unite, il sindacato degli assistenti volo nel Regno Unito, che ha anche accusato BA di essersi offerta di riassumere il personale con una retribuzione sostanzialmente inferiore rispetto ai ruoli precedenti.

Questo si sapeva ed era previsto, prima del Covid i contratti in BA erano diversi, necessario adeguare le retribuzioni per ridurre il GAP tra i diversi contratti, purtroppo però sembra che questo sia stato fatto “eccessivamente al ribasso”.

BA non ha confermato il numero di dipendenti che sarebbero stati ripresi, ma ha iniziato a offrire nuovi posti come Assistente di volo dalla prossima estate, secondo un’e-mail interna vista dal Financial Times. Il personale che ha accettto il licenziamento volontario nel 2020 avrà la priorità.

Intanto ieri British Airways ha confermato il ritorno in volo da novembre dell’Airbus A380.

Sempre ieri ha anche annunciato la ripresa di molti voli a lungo raggio e maggiori frequenze per quelli già operativi.

Il segretario generale di Unite Sharon Graham ha criticato il vettore per aver agito “in malafede” e ha detto: “La creazione di questi nuovi posti conferma ciò che Unite ha detto l’anno scorso, non c’è mai stato bisogno di licenziare migliaia di personale BA dedicato.
“Ora, meno di 12 mesi dopo, BA sta difendendo la sua intenzione di reclutare migliaia di nuovo personale, chiedendo in modo offensivo anche all’equipaggio che ha licenziato inutilmente l’anno scorso di ripresentare la domanda a termini e condizioni sostanzialmente ridotti”.

Un portavoce della BA ha dichiarato: “Mentre iniziamo la nostra ripresa dopo una crisi di 18 mesi senza precedenti e imprevedibile che ci ha visto ristrutturare la nostra attività per sopravvivere, stiamo iniziando a ricostruire il nostro programma per la prossima estate. s mm Per garantire che i nostri clienti possano fare i viaggi di cui hanno bisogno, ora stiamo creando opportunità per ex colleghi e nuovi candidati nel nostro team di personale di cabina”.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017