Il volo British Airways BA1476 da Londra Heathrow all'aeroporto di Glasgow è il primo volo passeggeri della compagnia aerea ad essere alimentato (in parte) da carburante per aviazione sostenibile (SAF), le emissioni prodotte dal volo sono interamente compensate.  British Airways

BA1476 Il primo volo British Airways ad utilizzare SAF

Tempo di lettura 5 minuti

Il volo British Airways BA1476 da Londra Heathrow all’aeroporto di Glasgow è il primo volo passeggeri della compagnia aerea ad essere alimentato (in parte) da carburante per aviazione sostenibile (SAF), le emissioni prodotte dal volo sono interamente compensate. 

Il breve viaggio sul nuovo velivolo sostenibile in livrea speciale della compagnia aerea, dipinto in collaborazione con Airbus, ha replicato un volo operato da British Airways per Edimburgo nel 2010, ma in quell’anno non esisteva ancora il carburante sostenibile per aviazione è il velivolo era della vecchia generazione Airbus CEO.

British Airways ha collaborato con l’aeroporto di Heathrow, il fornitore di servizi di traffico aereo NATS, il gigante del carburante bp, l’aeroporto di Glasgow e Airbus per operare il breve volo a emissioni zero, che è partito da Heathrow alle 10:36 di martedì 14 settembre 2021 ed è arrivato a Glasgow alle 11:28 ora locale.

L’obiettivo del volo di questa settimana era mostrare fino a che punto l’industria aeronautica è progredita nei suoi sforzi per decarbonizzare nell’ultimo decennio.

L’Airbus A320neo di British Airways con la livrea speciale BA Better World dopo il pushback a Londra Heathrow

Il volo è stato operato da un Airbus A320neo, consuma il 20% in meno di carburante rispetto alla versione CEO, il che significa il 20% in meno di CO 2 , e sono il 50% più silenziosi rispetto al suo predecessore che ha operato il volo nel 2010. 

Da allora, British Airways ha apportato modifiche, tra cui l’installazione di sedili più leggeri, carrelli per la ristorazione più leggeri e ha sostituito i pesanti manuali di volo e le riviste di bordo con le versioni digitali su Ipad, il tutto ha contribuito a ridurre il peso dell’aeromobile, il consumo di carburante e quindi, minori emissioni.

Il volo è stato alimentato da carburante per aviazione sostenibile, fornito da bp, miscelato al 35% con carburante per jet tradizionale in conformità con le specifiche tecniche dell’aviazione.*

pushback effettuato utilizzando veicoli elettrici Mototok del volo British Airways BA1476 a Londra Heathrow il 14 settembre 2021

Per il pushback è stato utilizzato uno dei veicoli elettrici Mototok della compagnia aerea, alimentato dalla fornitura di elettricità rinnovabile al 100% di Heathrow. Solo uno dei motori dell’aereo è stato utilizzato per rullare sulla pista, dimezzando la potenza utilizzata per iniziare il viaggio. 

I controllori del traffico aereo del NATS hanno diretto l’aereo nella sua continua salita da Heathrow e discesa a Glasgow, evitando qualsiasi livellamento, che provocorebbe un aumento del consumo di carburante. La rotta più diretta è stata fornita dal NATS così come il livello di volo ottimale e l’aereo è stato in grado di atterrare senza trattenute aeree; tecniche che hanno consentito di risparmiare carburante e ridurre le emissioni.

Le velocità di salita sono state programmate in anticipo e i sistemi informatici dell’aereo hanno calcolato l’altitudine ottimale e hanno utilizzato dati precisi su peso e vento per garantire il viaggio più efficiente possibile.

All’atterraggio, il secondo motore è stato spento per dimezzare la potenza utilizzata e il carbonio emesso mentre rullava per fermarsi.

Il volo di quest’anno ha ottenuto una  riduzione delle emissioni di CO 2 del 62% rispetto al volo del 2010: il 34% da velivoli e operazioni più efficienti, il 28% dall’uso di carburante per aviazione sostenibile e il restante 38% compensato utilizzando compensazioni di carbonio verificate di alta qualità.

Il presidente e CEO di British Airways Sean Doyle ha descritto il volo come uno sguardo al futuro: “Questo volo ha offerto una dimostrazione pratica dei progressi che stiamo facendo nel nostro viaggio per la riduzione del carbonio. Collaborando con i nostri partner del settore, abbiamo ottenuto un miglioramento del 62% nella riduzione delle emissioni rispetto a un decennio fa. Questo segna un vero progresso nei nostri sforzi per decarbonizzare e mostra la nostra determinazione a continuare a innovare, a lavorare con i governi e l’industria e ad accelerare l’adozione di nuove soluzioni a basse emissioni di carbonio per avvicinarci ancora al Perfect Flight del futuro. Con BA Better World, stiamo facendo progressi nel nostro viaggio verso un futuro sostenibile e abbiamo adottato una serie di iniziative a breve, medio e lungo termine per portarci a zero emissioni nette. Insieme, possiamo costruire un futuro per l’aviazione che offra le meraviglie del viaggio aereo riducendo l’impatto sull’ambiente”.

Il CEO di NATS, Martin Rolfe, ha dichiarato: “Dimostrazioni dal vivo come questa mostrano ciò che è possibile e sono un passo importante nel percorso dell’industria aeronautica verso lo zero netto entro il 2050. Possiamo imparare molto da voli come questi, poiché ci aiutano a capire come riprogettare lo spazio aereo nel Regno Unito e facciamo la nostra parte nel rendere il volo sostenibile per il futuro”.

Julie Kitcher, Executive Vice President Corporate Affairs and Communications di Airbus, ha dichiarato: “L’A320neo è un ottimo esempio di quanto è arrivata la nostra industria. Soddisfa tutti gli standard ambientali ICAO grazie ai progressi nei motori, nell’aerodinamica, nelle operazioni di cabina e di volo. L’A320neo brucia il 20% in meno di carburante, il che significa meno C0 2 , rispetto rispetto al suo predecessore ed è più silenzioso del 50%. Insieme ai nostri partner del settore, vogliamo portare sul mercato il primo aereo commerciale a emissioni zero entro il 2035. Perfect Flight è un chiaro esempio di come insieme possiamo ottenere risultati impressionanti”.

Il CEO di Heathrow, John Holland-Kaye, ha dichiarato: “The Perfect Flight mostra che le soluzioni per fornire voli net zero esistono, abbiamo solo bisogno di scalarle. Più velocemente aumentiamo la fornitura e l’uso di carburanti per l’aviazione sostenibili, più velocemente possiamo decarbonizzare l’aviazione e proteggere i vantaggi del volo in un mondo senza carbonio. Ciò che è urgentemente necessario è che il governo introduca politiche per aumentare l’offerta di SAF e fornire i giusti incentivi di prezzo alle compagnie aeree per utilizzarlo”.

Martin Thomsen, SVP aviazione, bp, ha dichiarato: “Siamo onorati di unire le forze con British Airways su questa importante iniziativa. In bp ci stiamo concentrando sul lavoro con settori difficili da abbattere, come l’aviazione, come parte della nostra ambizione di essere a zero entro il 2050 o prima e per aiutare anche il mondo ad arrivarci. Lavorando in collaborazione con le industrie, possiamo aiutare ad accelerare la decarbonizzazione e crediamo che SAF sarà una delle soluzioni chiave per soddisfare questo obiettivo per il settore dell’aviazione”.

Derek Provan, amministratore delegato di AGS Airports Ltd, società di gestione dell’aeroporto di Glasgow, ha dichiarato: “Questo volo dimostra i progressi che l’industria ha compiuto nell’ultimo decennio e come possiamo lavorare insieme per decarbonizzare l’aviazione. Essendo uno dei più grandi gruppi aeroportuali del Regno Unito, ci impegniamo a raggiungere lo zero netto entro la metà degli anni ’30. Ciò comporta la decarbonizzazione della nostra infrastruttura, compreso il lancio di energia elettrica fissa a terra (FEGP), che è alimentata utilizzando fonti di energia rinnovabile al 100%”.

British Airways è sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo di zero emissioni nette entro il 2050 attraverso una serie di iniziative a breve, medio e lungo termine. Questi includono investimenti in nuovi velivoli, lo sviluppo di carburante sostenibile per l’aviazione e velivoli alimentati a idrogeno e lo studio della tecnologia di cattura del carbonio.

La scorsa settimana, la compagnia aerea ha lanciato il suo nuovo programma di sostenibilità BA Better World, segnando un ulteriore impegno a porre la sostenibilità al centro della sua attività, dalla riduzione delle emissioni e dei rifiuti e dal contributo positivo alle comunità che serve, alla creazione di un luogo ideale per le persone lavorare per costruire un business resiliente e responsabile. La compagnia aerea ha anche annunciato una collaborazione con bp la scorsa settimana per procurarsi carburante sostenibile per l’aviazione in relazione a tutti i voli tra Londra, Glasgow ed Edimburgo durante la conferenza COP26 nel Regno Unito.

Immagini e video: British Airways, for media use only

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017