Alitalia

Alitalia-ITA: intesa tra Commissione UE e Italia

Tempo di lettura 2 minuti

Si e’ concluso l’incontro tra il Vice Presidente della Commissione UE Vestager, Giancarlo Giorgetti, Ministro dello Sviluppo Economico e Daniele Franco, Ministro dell’Economia e delle Finanze, con degli accordi di massima.

La Commissione, fanno sapere fonti vicine alla questione: “sostiene gli sforzi dell’Italia per preparare il più presto possibile il lancio di ITA come nuovo e vitale attore di mercato in linea con le norme dell’UE.Nell’articolo alcuni dettagli dell’accordo di massima raggiunto.

L’incontro che non aveva in agenda la questione, e’ stato costruttivo ed ha permesso di superare lo stallo tra UE e Italia sul dossier Alitalia.

Discussioni intense e costruttive a tutti i livelli, la Commissione e le autorità italiane hanno raggiunto un’intesa comune sui parametri chiave per garantire la discontinuità economica tra ITA e Alitalia. I contatti continueranno ora a pieno ritmo a livello tecnico.” Non si conoscono al momento i dettagli sui punti per cui si è trovata l’intesa.

Al question time alla Camera di oggi, il Ministro delle Finanze Franco ha dato qualche dettaglio in più sull’accordo di massima raggiunto con la Commissione, dettagli confermati dalle stesse fonti, ITA avrà un “un perimetro più contenuto rispetto ad Alitalia in termini di rotte, flotta e attività collegate ma coerente con l’impostazione del piano della nuova società e capace di assicurare lo sviluppo anche occupazionale, la discussione tra il governo e l’Ue è in via di definizione con l’obiettivo di massimizzare l’efficacia del piano industriale di Ita nel rispetto del principio di discontinuità e dei criteri dell’operatore in una economia di mercato”, la discontinuità economica è e rimane uno dei punti fermi della Commissione e Franco ha puntualizzato che il piano industriale di Ita è stato impostato nel “rispetto dei criteri di sostenibilità economica e finanziaria”..

C’è da precisare che il piano al momento non è stato ancora presentato alla Commissione, che lo attende per valutarlo e verificare che rispetti quanto oggi concordato tra le parti, tra cui una flotta più piccola, nuovi contratti per il personale che verrà assunto in ITA e il passaggio del solo ramo Aviation ad ITA.

Il marchio Alitalia non potrà essere trasferito direttamente ad ITA, ma dovrà essere messo a bando, una gara trasparente, accessibile a tutti i soggetti interessati, a cui Alitalia potrà partecipare, ma senza alcuna priorità

Confermato che il programma fedeltà “Millemiglia” non passerà ad ITA, così come l’anagrafica clienti.

La Commissione sta anche portando a termine la sua indagine in corso sugli aiuti di stato ad Alitalia.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017