Ryanair

Certificazione FAA del B737 MAX 200 “Gamechanger” la prossima…

Michael O’Leary durante la conferenza stampa di ieri, ha condiviso alcuni aggiornamenti riguardanti la certificazione e il programma di consegna della versione Ryanair del MAX, la 200.

Entro la prossima settimana la certificazione della FAA, nella settimana successiva dovrebbe arrivare invece quella della EASA.

Dal punto di vista tecnico, la versione di Ryanair ha 8 posti in più e due uscite di sicurezza aggiuntive, quindi non dovrebbero esserci problemi per la certificazione, che in ogni caso doveva avvenire separatamente da quella “standard“, tutte le versioni del MAX garantiscono un ulteriore riduzione dei consumi de 14% e il 40% in meno di emissioni acustiche.

Attualmente Ryanair, non ha urgenza di riceverli, vista la prossima estate che sarà ancora al di sotto dell’80%, ma Michael ne attende la consegna di 16 per aprile e maggio, che probabilmente non utilizzerà per i voli, ma inizierà l’addestramento di piloti ed equipaggi di volo.

“Avevamo sperato di ricevere la nostra prima consegna MAX a fine marzo. Riteniamo che ora sia improbabile: non è ancora stato certificato. Speriamo che il MAX-8200 venga certificato dalla FAA entro la fine della settimana e poi dall’EASA alla fine di questa settimana o all’inizio della prossima settimana. In queste circostanze, ci aspetteremmo di prendere probabilmente la nostra prima consegna MAX, l’aereo Gamechanger, ad aprile. Speriamo quindi di poter accettare otto consegne in aprile e otto consegne a maggio. Non prendiamo consegne a giugno “, ha detto O’Leary durante la conferenza.

“Questo ci lascerebbe con altri 16 aeromobili per l’estate del 2021. Ma dato che, in questo momento, stiamo prendendo in considerazione solo l’80% della nostra capacità di picco pre-COVID, sai, non lo facciamo. Non ho bisogno di questi aerei. Ma siamo ansiosi di consegnare l’aereo in modo da poter iniziare ad addestrare i piloti, il personale di cabina può familiarizzare con loro e i clienti possono divertirsi a farli volare “.

Michael lo ha più volte ribadito, la pandemia non deve e non ridurrà i nostri piani di crescita, l’acquisto di nuovi aerei deve continuare, non ridurremo i nostri ordini, anzi ha aumentato l’ordine per il MAX 200, per essere pronti alla ripresa ed alla crescita, Michael è riuscito ad ottenere i nuovi aerei ad un prezzo inferiore, le condizioni di mercato sono assolutamente favorevole.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi