Norwegian

Il piano definitivo di Norwegian

Il piano di ristrutturazione finanziaria di Norwegian è stato inviato ai creditori e azionisti. 

Se il piano verrà approvato dai tribunali irlandesi e norvegesi nelle prossime settimane, la società potrà continuare i processi di ristrutturazione e avviare un aumento di capitale ad aprile che si dovrebbe completare a maggio.

Jacob Schram, CEO di Norwegian, ha dichiarato: “Abbiamo avuto molte negoziazioni costruttive e impegnative con i creditori da quando il piano indicativo è stato presentato il 14 gennaio. L’Esaminatore in Irlanda e il Ricostruttore in Norvegia ritengono entrambi che questo piano sia nell’interesse dei creditori e degli azionisti dell’azienda. Questa è una pietra miliare importante nel processo per garantire il futuro di Norwegian “.

L’Esaminatore di KPMG presenterà in primo luogo proposte formali per la ristrutturazione sulla base del piano presentato ai creditori della società, successivamente verranno presentate all’Alta Corte irlandese per l’approvazione. 

Le proposte delineano come saranno trattati i creditori nella ristrutturazione di Norwegian, i creditori non garantiti che non parteciperanno all’aumento di capitale previsto, avranno diritto a contanti e un dividendo pari a circa il cinque percento. Le richieste di dividendi possono essere convertite in azioni, che rappresentano in totale circa il 25% del capitale sociale della società a seguito della ristrutturazione. I nuovi investitori nell’aumento di capitale riceveranno circa il 70% del capitale sociale post-ristrutturazione e gli attuali azionisti circa il 5%.

Geir Karlsen, CFO di Norwegian, ha dichiarato: “Si spera che l’Alta Corte irlandese prenda la decisione finale entro le prossime due settimane. Se approvato dalla Corte irlandese, il piano sarà trattato nell’ambito del processo di ricostruzione in Norvegia. Se tutto andrà secondo i piani, potremo effettuare l’aumento di capitale a maggio “.

Norwegian ha cercato di identificare soluzioni per rimborsare una piccola quota di clienti con richieste di rimborso precedenti all’ingresso in esame il 18 novembre 2020. Circa il 98% delle richieste di rimborso prenotate direttamente con Norwegian, sono state rimborsate prima dell’inizio del processo di ricostruzione. “Avremo voluto garantire il rimborso completo dei crediti in sospeso durante la ricostruzione e ci dispiace che ciò non sia possibile“, ha affermato Karlsen.

Per maggiori dettagli sul piano proposto si rimanda all’avviso della Borsa di Oslo  [QUI] .

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi