SWISS

SWISS: un network affidabile e realistico

Tempo di lettura 2 minuti

L’intervista a Routesonline di Benedikt Escher, il responsabile della gestione della rete di SWISS, da alcune indicazioni su come il vettore svizzero pianificherà la sua rete nei prossimi mesi.

Rilanciare la rete di destinazioni il prima possibile, con un network “realistico”.

“Intendiamo rilanciare la nostra rete” spiega Escher “il prima possibile e il più possibile. In tal modo, ci stiamo concentrando sull’affidabilità nei confronti dei nostri clienti pubblicando un programma realistico al fine di mantenere le cancellazioni e le modifiche al programma al minimo.

Questo è un dettaglio di non poco conto, in quanto i vettori hanno fatto scelte diverse, c’è chi ha pianificato solo in parte la prossima stagione estiva, che adatterà man mano che le restrizioni verranno allentate e la situazione epidemiologica migliorerà, altri invece hanno già programmato e messo in vendita l’intero programma estivo, che adatteranno ovviamente anch’essi, nel caso in cui sarà necessario.

Benedikt Escher, Heaf of network management SWISS

Uno dei punti di forza di SWISS è il gruppo Lufthansa, un unica grande rete di più vettori, che garantisce una sinergia tra vettori per “offrire quante più opzioni possibili una volta che la domanda sarà tornata.”

Per quanto riguarda sempre le destinazioni “riconsidereremo sicuramente il mix di destinazioni e frequenze. Una chiara tendenza a visitare amici e parenti, nonché destinazioni per il tempo libero è visibile nel prossimo futuro, poiché si prevede che questi segmenti di passeggeri si riprenderanno per primi mentre il traffico aziendale rimarrà indietro.

Il traffico leisure riprenderà prima di quello business, come ormai è chiaro a tutti, SWISS come altri vettori quindi nel pianificare la rete nei prossimi mesi, punterà sul primo segmento, anche insieme a Edelweiss con nuove destinazioni da Zurigo e Ginevra.

A lungo termine spiega Escher a Routesonline: “vogliamo ricostruire la maggior parte della nostra rete precedente, ma questo richiederà tempo. Inoltre, non è garantito che ogni destinazione verrà ripristinata in futuro.

Nel ricordare inoltre l’importanza per i passeggeri di informazioni chiare per poter tornare a viaggiare e pianificare le proprie vacanze, senza di questo non ci sarà una forte ripresa, Escher come i suoi colleghi parla del vaccino: “le vaccinazioni in quanto tali sono un fattore chiave per il recupero in quanto determineranno l’ulteriore ritmo della pandemia. E per quanto riguarda i test, è fondamentale avere presto opzioni più rapide ed economiche.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi