Covid-19 Regno Unito UK

8 e 29 marzo i primi allentamenti in UK

Tempo di lettura < 1 minuto

La prima fase della road-map per l’allentamento delle restrizioni in tutto il Regno Unito, secondo quanto dichiarato dal ministro per i vaccini alla BBC dovrebbe avvenire in due giornate, 8 e 29 marzo.

In particolare dal 29 marzo, sarà nuovamente consentito incontrarsi all’aperto, ma ci saranno ancora alcune limitazioni…

Si potranno incontrare infatti in spazi aperti, fino a sei persone o due famiglie.

Le regole vi ricordo che verranno allentate gradualmente e in ciascuna fase devono essere soddisfatte quattro condizioni.

La prima fase dell’allentamento sarà suddivisa in due parti:

  • Dall’8 marzo – Tutte le scuole apriranno con gli sport e le attività del doposcuola all’aperto consentite. La ricreazione in uno spazio pubblico, come un parco, sarà consentita tra due persone, il che significa che potranno sedersi per un caffè, un drink o un picnic
  • Dal 29 marzo – Saranno consentite riunioni all’aperto di sei persone o di due famiglie. Resta inteso che questo includerà raduni in giardini privati. Riapriranno impianti sportivi all’aperto come campi da tennis o basket e torneranno anche gli sport organizzati per adulti e bambini, come il calcio.

Sempre l’8 marzo, le nuove regole consentiranno a ciascuna casa di cura residente in Inghilterra di avere un visitatore abituale , “con il quale potranno tenersi per mano”.

Spostamenti nel Regno Unito

Dal 29 marzo sembrerebbe che sarà consentito ai britannici di spostarsi al di fuori delle loro zone di residenza, all’interno del territorio del Regno Unito, anche se dovrebbe rimanere la raccomandazione di rimanere nella zona di residenza, ovvero evitare gli spostamenti e i pernottamenti al di fuori della propria abitazione non saranno consentiti.

Secondo il giornalista politico della BBC Laura Kuenssberg, ogni fase durerà 5 settimane.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi