Ryanair

Ryanair, risultati terzo trimestre

Tempo di lettura 9 minuti

Ryanair Holdings plc ha registrato oggi una perdita di 306 milioni di euro nel terzo trimestre.

Un calo del traffico nel terzo trimestre del 78%, 8 milioni di pax rispetto ai 36 dello stesso trimestre dell’anno precedente, il 2021 sarà “l’anno più impegnativo nei suoi 35 anni di storia ” e prevede di registrare una perdita per l’intero anno di quasi 1 miliardo di euro.

Forte la posizione in liquidità di Ryanair, che ammonta a 3,5 miliardi di euro (al 31 dicembre 2020).

Ryanair come tutte le altre compagnie, nonostante una base di costo molto bassa, continua a ridurre i costi operativi e fissi e migliora la gestione della liquidità presso tutte le compagnie aeree del Gruppo.

A Stansted, l’accordo con easyJet per la cessione dei suoi slot a Ryanair, ha assicurato l’estensione degli accordi attuali di 4 anni con nuove prospettive di crescita sullo scalo londinese.

A causa della Brexit, come easyJet e Wizz Air, anche Ryanair ha limitato i diritti di voto degli azionisti non UE.

Boeing B737 Max Ryanair

Un importante investimento per l’ampliamento della flotta, conla trasformazione di un opzione per 75 nuovi Boeing B737 Max, in totale sono 210 i velivoli ordinati per questo modello.

Q3 (IFRS) – Gruppo31 dicembre 201931 dicembre 2020differenza
Clienti35,9 m8,1 m-78%
Fattore di carico96%70%-26 punti
Reddito1,91 miliardi di euro0,34 miliardi di euro-82%
Operazione. Costi1,81 miliardi di euro€ 0,67 miliardi-63%
PAT / (perdita netta)€ 88 milioni(€ 306 mln) n / m

COVID-19

La pandemia, si legge nella relazione trimestrale di Ryanair, “continua a devastare il settore. Il traffico di Natale e Capodanno è stato gravemente influenzato dai divieti di viaggio del Regno Unito imposti con breve preavviso da molti governi dell’UE, il 19 e 20 dicembre. “

A causa delle restrizioni il traffico del Gruppo è diminuito dell’83% a soli 1,9 milioni di passeggeri. 

Come annunciato il 7 gennaio, Ryanair prevede che gli ultimi blocchi e i requisiti dei test Covid prima dell’arrivo, ridurranno materialmente gli orari dei voli e il traffico fino a Pasqua. 

La previsione di traffico per l’intero anno (FY21) del Gruppo è stata quindi ridotta a “tra 26 e 30 milioni” di passeggeri.

La pandemia Covid ha causato la chiusura di compagnie aeree dell’UE tra cui Flybe, Germanwings, Level e Montenegro Airlines. Norwegian è già entrata in un esame per la protezione dei creditori ed Eurocontrol prevede più fallimenti delle compagnie aeree dell’UE nel 2021.

Riduzioni significative della capacità sono state implementate da molte compagnie aeree dell’UE e un’ondata di aiuti di Stato illegali è stata commessa dai governi dell’UE alle loro compagnie di bandiera, tra cui Alitalia, Air France / KLM, LOT, Lufthansa, SAS, TAP e altri. Questo aiuto di Stato illegale distorce la concorrenza e la parità di condizioni nel settore dell’aviazione dell’UE. 

Prevediamo una riduzione significativa della capacità intraeuropea nei prossimi anni, il che creerà opportunità di crescita per Ryanair (la compagnia aerea più economica in Europa) per trarre vantaggio dagli incentivi alla crescita della ripresa, poiché prende in consegna 210 nuovi Boeing 737 (a basso costo) . 

Non appena il virus Covid-19 si ritirerà – e nei prossimi mesi man mano che i governi dell’UE accelereranno il lancio dei vaccini – Ryanair ei suoi aeroporti partner ripristineranno rapidamente gli orari, recupereranno il traffico perso, aiuteranno le nazioni europee a riavviare la loro industria del turismo e creare posti di lavoro per i giovani nelle città e nelle spiagge dell’UE. Traiamo un po ‘di conforto dal successo del programma vaccinale del Regno Unito che mira a vaccinare quasi il 50% della popolazione britannica (30 milioni) entro la fine di marzo. L’UE deve ora accelerare il ritmo lento del suo programma di lancio per eguagliare le prestazioni del Regno Unito. e creare posti di lavoro per i giovani nelle città e nelle spiagge dell’UE. Traiamo un po ‘di conforto dal successo del programma vaccinale del Regno Unito che mira a vaccinare quasi il 50% della popolazione britannica (30 milioni) entro la fine di marzo. L’UE deve ora accelerare il ritmo lento del suo programma di lancio per adeguarsi alle prestazioni del Regno Unito. e creare posti di lavoro per i giovani nelle città e nelle spiagge dell’UE. Traiamo un po ‘di conforto dal successo del programma vaccinale del Regno Unito che mira a vaccinare quasi il 50% della popolazione britannica (30 milioni) entro la fine di marzo. L’UE deve ora accelerare il ritmo lento del suo programma di lancio per eguagliare le prestazioni del Regno Unito.

Entrate e costi

I ricavi del terzo trimestre sono diminuiti dell’82% a 0,34 miliardi di euro, mentre il traffico è diminuito del 78% a 8,1 milioni. 

Le entrate accessorie hanno prodotto una performance solida poiché più passeggeri hanno scelto l’imbarco prioritario e il posto a sedere. 

L’andamento dei costi del terzo trimestre è stato ottimo, con un calo del 63% grazie alle misure attuate negli ultimi nove mesi. 

A causa delle continue restrizioni di viaggio, della riduzione del traffico nel quarto trimestre e di un programma di consegna degli aeromobili rivisto, il Gruppo ha registrato un addebito per inefficacia eccezionale di 15 milioni di euro su coperture di carburante e valuta nel terzo trimestre.

Le compagnie aeree del Gruppo continuano ad attuare riduzioni dei costi. 

In dicembre Ryanair ha convertito un opzione per 75 nuovi Boeing B737 Max in nuovi ordini, in totale sono 210 i B737-8200 “Gamechanger” .

I B737-8200, la versione del Max realizzata appositamente per Ryanair hanno il 4% in più di posti, consumano il 16% in meno di carburante e riducono l’inquinamento acustico del 40%.

Quest’inverno, le compagnie aeree del Gruppo restituiranno 14 aeromobili B737 più vecchi ai locatori, altri 7 B737NG più vecchi (pre-venduti nel 2019) hanno lasciato la flotta per essere convertiti in cargo.

I team che si occupano dello sviluppo e della gestione del network, stanno lavorando con più partner aeroportuali per ottenere incentivi per la ripresa e crescita.

Durante il terzo trimestre il Gruppo ha annunciato: una nuova base con 2 aeromobili a Parigi Beauvais, ha aggiunto un quarto aereo alla base di Napoli per S.21, ha annunciato una base di 4 aeromobili a Venezia Treviso e ha aumentato la propria rete / frequenze di rotte verso Venezia Marco Polo, Verona e Bari.

Il Gruppo ha inoltre confermato la riapertura della sua base di Shannon (Irlanda) per S.21.

Recentemente, Ryanair ha concluso un’estensione di 4 anni del suo accordo di crescita a basso costo a Stansted fino al 2028, estendendo la leadership nel mercato chiave di Londra, ha inoltre acquisito gran parte degli slot di easyJet a Stanstead, dopo la chiusura della base del vettore britannico, per facilitare un aumento delle operazioni S.21.

Ryanair sta accelerando la formazione dell’equipaggio di cabina che aumenterà i costi del personale nel quarto trimestre. Questo investimento, tuttavia, garantirà alle compagnie aeree del Gruppo una buona posizione per cogliere le opportunità di recupero del traffico che si presentano in S.21 e oltre.     

Bilancio e liquidità

Il bilancio di Ryanair rimane uno dei più forti del settore con un rating di credito BBB (S&P e Fitch) e € 3,5 miliardi di liquidità al 31 dicembre.

Circa l’80% della flotta di proprietà del Gruppo è libera da vincoli (con un valore di libro di oltre 7 miliardi di euro). 

Da marzo 2020, il Gruppo ha ridotto il cash burn tagliando i costi, partecipando a programmi di sostegno alle retribuzioni del governo dell’UE, annullando i riacquisti di azioni proprie e rinviando gli investimenti non essenziali. 

Dopo il successo della raccolta di fondi (collocamento di azioni di € 400 milioni e € 850 milioni di eurobond) a settembre, il Gruppo è ben finanziato poiché prende in consegna il suo primo aeromobile B737-8200 nel quarto trimestre e prevede di rimborsare oltre € 1,5 miliardi di debito in scadenza nel prossimo 6 mesi (incl. CCFF £ 600m a marzo e € 850m obbligazione a giugno 2021).

AMBIENTE

Ryanair ha recentemente ricevuto una valutazione B (prima volta) per la protezione del clima da CDP, rendendola una delle compagnie aeree con il punteggio più alto al mondo. 

Sebbene questa sia una valutazione forte, che evidenzia le eccellenti prestazioni ambientali di Ryanair e una governance molto forte, il Gruppo si impegna a migliorare questo punteggio. 

I nuovi B737-8200 con il 4% in più di sedili, il 16% in meno di consumo di carburante e il 40% in meno di emissioni acustiche aiuteranno Ryanair a ridurre la sua impronta di CO₂ e rumore e raggiungere il suo obiettivo “Carbon neutral” entro il 2050. Le compagnie aeree Ryanair continuano a impegnarsi per eliminare plastica non riciclabile dalle operazioni entro 5 anni e già oltre l’80% dei materiali di consumo a bordo sono privi di plastica.

BOEING MAX AGGIORNAMENTO:

A seguito della recente certificazione EASA del MAX-8 per tornare a volare in Europa, “speriamo che il B737-8200 venga certificato nelle prossime settimane“, se i tempi saranno questi, Ryanair prendere in consegna fino a 24 nuovi aeromobili prima dell’estate. 

Le consegne di tutti gli aeromobili ordinati, avverranno in 4 anni tra la primavera del 2021 e il dicembre 2024 (FY25), facilitando la crescita del traffico a 200 milioni all’anno entro FY26. 

Outlook

Il FY21 continuerà a essere l’anno più impegnativo nei 35 anni di storia di Ryanair. I blocchi Covid recentemente annunciati e le restrizioni di viaggio in tutta l’UE e il Regno Unito ridurranno il traffico previsto per il FY21 tra 26 e 30 m (in precedenza “fino a 35 m”), con un rischio maggiore verso il limite inferiore dell’intervallo. Sebbene la visibilità del quarto trimestre rimanga limitata a causa delle restrizioni di viaggio del Covid-19 incerte e in costante mutamento, dei blocchi del governo europeo, dei tempi di lancio dei vaccini in tutta l’UE e di una curva di prenotazione molto ravvicinata, stiamo guidando con cautela una perdita netta FY21 (pre -elementi eccezionali) compresi tra € 850m e € 950m.

Mentre guardiamo oltre la crisi del Covid-19 e le vaccinazioni vengono introdotte, il Gruppo Ryanair si aspetta di avere una base di costi molto più bassa e un bilancio solido, che gli consentirà di finanziare tariffe più basse e aggiungere aerei a basso costo per capitalizzare i molti opportunità di crescita che saranno disponibili in tutti i mercati in tutta Europa, soprattutto dove le compagnie aeree concorrenti hanno sostanzialmente ridotto la capacità o hanno fallito. Lavoreremo assiduamente con i nostri partner aeroportuali e governativi per ripristinare le rotte e recuperare il traffico a vantaggio dei nostri aeroporti, dei nostri clienti e delle nostre persone mentre cerchiamo di dare la priorità ai posti di lavoro e al recupero salariale delle nostre persone.

Bilancio consolidato semestrale riassuntivo al 31 dicembre 2020 (non certificato) – Conto economico semestrale consolidato riassuntivo per il trimestre chiuso al 31 dicembre 2020 (non certificato) – Conto economico consolidato semestrale riassuntivo per i nove mesi chiusi al 31 dicembre 2020 (non certificato) , ecc… a pagina 2

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi