Boeing B717 tribute

Douglas e McDonnel 1920-2006

Tempo di lettura 5 minuti

La storia della McDonnel Douglas inizia nel luglio 1920 nel retro di un negozio di barbiere a Los Angeles.

Il giovane ingegnere aeronautico Donald Wills Douglas e l’appassionato di aviazione David R. Davis aprirono la Davis Douglas Company

Il primo velivolo, il biplano Cloudster, il primo aereo in grado di sollevare un carico pari al proprio peso, una prima di tante innovazioni.

Una storia che terminò definitivamente nel 2006, ma ancora oggi alcuni dei loro ultimi modelli volano nei cieli di tutto il mondo, aerei civili e militari.

Un eredità ricca di storia dell’aviazione e di innovazioni, che Boeing ha ereditato e da cui Airbus ha tratto spunto.

Douglas Company

Davis, vendette le sue azioni alla marina militare degli Stati Uniti che dimostrò subito interesse per il primo bimotore Cloudster e ne ordino diversi esemplari, le versione militare includevano una particolare variante che fece il giro del mondo nel 1942.

Questo aereo segnò due avvenimenti importanti, il primo slogan “First Around the World” il primo logo che negli anni non ha mai perso questo dettaglio e il nuovo nome della società, dopo l’uscita di Davis, Douglas Company.

DC-1

IL DC-1 fu progettato per competere con il Boeing 247, il primo costruito interamente in metallo, Transcontinental e Western Air Inc. (TWA) chiesero a Douglas di progettare un trasporto commerciale per sostituire la loro vecchia flotta di trimotori Ford e Fokker.

Fu chiamato DC-1 “Douglas Commercial Model No. 1” .

Il modello numero 2, il DC-3 è stato l’aereo della svolta per il trasporto passeggeri, gli aerei infatti prima del DC-3 venivano utilizzati non solo per il trasporto passeggeri, ma una fetta importante del fatturato delle compagnie aeree derivava dalla posta, il DC-3 fu il primo ad essere completamente pensato per il passeggero, oltre che ad aver avuto versioni militari di grande successo, tra cui lo “Skytrain C-47“.

We can do it

Non è stato solo Barack Obama, che durante un discorso in New Hampshire delle primarie a inventò lo slogan “Yes We Can”, ma Douglas nel 1939, quando dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale il presidente americano Franklin Roosevelt chiese all’industria aeronautica del paese di prepararsi per costruire 50.000 aerei all’anno, rispose con “We can do it” (Ce la possiamo fare).

Douglas apri un anno dopo, nel 1940 gli storici stabilimenti di Long Beach in California.

Boom del dopoguerra

Dopo la guerra, Douglas fece ulteriori passi avanti nell’aviazione commerciale, con il DC-6B, che gli operatori aerei all’epoca proclamavano “l’aereo di linea più efficiente mai costruito“, e il DC-7C, che come primo vero aereo di linea commerciale a lungo raggio al mondo meritava pienamente il soprannome di “Seven Seas” .

DC-8

Douglas iniziò a lavorare al progetto del suo primo aereo di linea nel 1955, anno in cui tutta la produzione si spostò a Long Beach.

Un ampliamento degli stabilimenti nel 1956 che costò a Douglas 20 milioni di dollari dell’epoca, un importante investimento per due degli edifici che sono ancora visibili oggi (80 e 84) che hanno permesso di costruire contemporaneamente sia aerei commerciali che militari.

Il DC-8, o “Big Eight“, un quadrimotore jet, chiuse il decennio con una serie di ordini da alcune delle più grandi compagnie aeree del mondo, nei due anni successivi dal lancio gli ingegneri stavano già iniziando i progetti per un piccolo aereo bimotore che era caratterizzato dai due motori nella coda dell’aereo, vi ricorda qualcosa ?

DC-9

Gli anni 60 videro il lancio di questo piccolo aereo, il DC-9 che insieme al DC-8 continuarono la lunga lista di investimenti di Douglas, ma i soldi non bastavano, nel 1966, la società con Donald Douglas Jr. come presidente non aveva altre soluzioni se non la fusione con un partner forte.

Nasce McDonnell Douglas

nel gennaio 1967 annunciò la fusione con la McDonnell Company di St. Louis, quattro mesi dopo nasce la McDonnell Douglas Corporation, con James S. McDonnell come presidente e amministratore delegato, Douglas Sr. come presidente onorario e Douglas Jr. come presidente della Douglas Aircraft Company Division.

Lancio DC-9

Nel frattempo, il DC-9, che volò per la prima volta nel 1965, iniziò a mostrare i suoi punti di forza, la qualità dei materiali e un ottimo assemblaggio e il design, caratteristiche che verranno ereditati dai successivi modelli della Douglas.

In questo video il prototipo del DC9 e il primo volo di prova.

DC9-Super 80 ovvero MD80

Quando il DC-9 Super 80 fece il suo primo volo nel 1979, era un DC più grande, più silenziosa e più efficiente nei consumi. 

Dopo essere entrato in servizio come Super 80, nel 1983 l’aereo fu ribattezzato MD-80, il primo modello commerciale identificato come un prodotto di McDonnell Douglas. Quando l’ultimo fu consegnato nel 1999, erano stati costruiti più di 1.100 MD-80, rendendolo l’aereo commerciale Douglas di maggior successo.

DC-10

L’anno successivo alla fusione con McDonnell, la McDonnel Douglas lancià il DC-10, il primo prodotto completamente nuovo della società. 

Il DC-10 è stato il primo aeroplano Douglas a doppio corridoio widebody e il suo caratteristico design trijet che lo ha reso facilmente identificabile. 

Primo Volo del DC-10

L’aereo doveva competere nel redditizio mercato dei “jumbo jet” insieme al Boeing 747 e al Lockheed L1011, introdotto pochi mesi dopo il DC-10.

MD11 e MD90 … anni 90

Negli anni ’90, il DC-10 è stato sostituito dall’MD-11 e l’MD-90 si è unito alla linea di produzione MD-80. 

L’MD-11 è stato progettato per la massima riduzione del rumore e l’efficienza del carburante, un nuovo flight deck e miglioramenti aerodinamici tra cui le winglets. 

Promo film MD-11

L’MD-90 incorporava una tecnica di assemblaggio modulare: il concetto è stato sviluppato per consentire di costruire l’aereo sulla stessa linea di assemblaggio dell’MD-80. L’MD-90 era il bimotore con motore posizionato nella parte posteriore dell’aereo, più lungo mai costruito, ma era anche un aeroplano eccezionalmente silenzioso ed ecologico.

Boeing B717 … MD95

Sta per arrivare Boeing, il progetto dell’MD95 era già in corso prima del primo volo dell’MD90.

L’MD-95, destinato a essere un moderno successore del DC-9, che fu ribattezzato 717, dopo la fusione di McDonnell Douglas con The Boeing Company nel 1997, l’aereo è stato costruito come un aereo di linea a basso costo da 100 passeggeri per il fiorente mercato dei jet regionali.

Sebbene la domanda di un aeroplano della categoria del 717 non si sia mai concretizzata completamente, il programma potrebbe è stato pioniere nelle tecniche di produzione avanzate e nelle partnership con i fornitori. 

I 717 tratti distintivi della produzione snella e del coinvolgimento dei dipendenti sono stati incorporati in molti altri programmi e linee di produzione Boeing.

La Cronostoria

1921: Cloudster (1)
1921-1927: aerosilurante serie DT (46)
1923-1924: Douglas World Cruiser (5)
1924-1933: biplani di osservazione serie O (772)
1925-1927: trasporto militare C-1 (26)
1925-1926: aerei postali della serie M (59)
1927-1935: bombardieri di pattuglia della serie PD (56)
1930-1935: anfibio civile / militare Dolphin (59)
1931-1937: monoplani di osservazione della serie O (142)
1933: DC-1 Douglas Commercial Model One (1)
1934-1937:Trasporto commerciale DC-2 (156)
1935-1938: bombardiere in picchiata BT-1 (56)
1935-1939: aerosilurante Devastator da definire (130)
1935-1940 : bombardiere bolognese B-18 (370)
1935-1941: A-17 Aerei d’attacco nomadi (352)
1935-1946: DC-3 / C-47 (tutte le versioni, 10.629)
1939-1944: bombardiere d’attacco leggero DB-7 / A-20 Havoc (7.098)
1939-1940: trasporto commerciale DC-5 (12)
1939: trasporti militari C-39 / C-42 (36)
1939-1940: bombardiere B-23 Dragon (38)
1940-1944:Bombardiere in picchiata SBD Dauntless (5.936)
1940-1941: Bombardiere sperimentale XB-19 a lungo raggio (1)
1942-1947: trasporto Skymaster DC-4 / C-54 (1.242)
1942-1945: bombardiere B-17 progettato da Boeing ( 3.000)
1942-1944: bombardiere B-24 a progettazione consolidata (962)
1942-1946: bombardiere medio A-26 Invader (2.503)
1943-1945: bombardiere BTD-1 / aerosilurante (30)
1945-1957: attacco Skyraider AD aerei (3.180)
1945-1947: trasporto militare C-74 Globemaster (14)
1946-1958: trasporto commerciale DC-6 (704)
1947-1950: aerei da ricerca D-558-1 e -2 (6)
1948-1953: caccia notturno F3D Skynight (268)
1949-1955: C-124 Globemaster II da trasporto militare (448)
1950-1955: A2D-1 Skyshark turboelica aereo d’attacco (7)
1951–1958: caccia F4D Skyray (421)
1952-1961: bombardiere A3D Skywarrior / B-66 cacciatorpediniere (576)
1952–1956: bombardiere a reazione B-47 progettato da Boeing (274)
1952– 1985: trasporto commerciale DC-7 (338)
1954–1979: jet d’attacco leggero A-4 Skyhawk (2.960)
1956–1961:C-133 Cargomaster da trasporto militare (50)
1956–1957: F5D-1 Skylancer jet intercettore (5)
1958–1972: aereo di linea a quattro getti DC-8 (556)
1965–1982: aereo di linea a due getti DC-9 (976)
1970– 1989: DC-10 / KC-10A twin-aisle trijet (446)
1975–1977: YC-15 advanced medium STOL transport (2)
1979–1999: MD-80 twinjet airliner (1.191)
1990–2001: MD-11 twin -aisle trijet jetliner (200)
1991-attuale: C-17 Globemaster III (149 finora)
1993–2000: MD-90 twinjet aereo (116)
1998-2006: Boeing 717 twinjet aereo di linea (156)
Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi