British Airways

British Airways ripensa la classe Euro traveller

La classe Euro traveller di British Airways è la classe economy per le rotte europee, BA ha pensato bene di rivedere il servizio, differenziandolo dalle low cost.

Un passo indietro rispetto alla scelta di due anni fa, di eliminare dal servizio di bordo lo snack gratuito e quindi la partnership con Marks & Spencer per il bistro di bordo a pagamento, un altra novità è l’investimento per il servizio Wi-Fi sugli aerei a corto/medio raggio.

Una scelta importante per British Airways, obbligata direi per dare al suo servizio un valore aggiunto senza alcun sovrapprezzo e differenziare la sua classe economy da quella delle low cost, che oramai hanno delle tariffe del tutto simili, a volte anche più alte di quelle di BA.

British Airways non è una low cost, ma è sempre più low fare, io personalmente per quanto riguarda la Customer Experience ero rimasto deluso quando scoprii per caso che il servizio a bordo era cambiato.

Tornerà quindi ad offrire gratuitamente ai passeggeri Euro Travelleruna bottiglia d’acqua e uno spuntino, caffè o un altra bevanda calda per la colazione o patatine.

Coloro che invece desiderano acquistare qualcosa di più sostanzioso, il menu di Tom Kerridge, così come altri cibi e bevande possono farlo attraverso il nuovo Speedbird Café online di British Airways.

Nuovo menu di bordo per la classe Euro Traveller di British Airways

Ed è questa la novità, a tutti i passeggeri senza alcun sovrapprezzo viene offerto uno snack e a chi lo desidera, con un servizio a valore aggiunto, uno spuntino più abbondante ma a pagamento, da preordinare entro 12 ore prima del volo.

Ma non è tutto, anche il WI-FI è stato esteso a quasi l’intera flotta a medio raggio.

Bagaglio a mano

Per la classe economy/Euro traveller di British Airways è incluso il bagaglio a mano, un piccolo bagaglio come una borsetta e uno zainetto ed un trolley.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi